promotion image of download ymail app
Promoted
Androide ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 2 mesi fa

"Amore" e "accettazione" sono concetti diversi?

Può capitare che un genitore voglia bene a un figlio ma non lo accetti per come è (per certi versi)?

7 risposte

Classificazione
  • wanial
    Lv 7
    2 mesi fa

    certo che sono concetti diversi, l'amore contiene anche accettazione..il discorso sui genitori, é una cosa a parte..ci sono genitori che pretendono loro copie, non capendo e quindi non lasciando ai figli man mano che crescono, la liberta' di essere se stessi, facendo scelte che a loro piacciono e sentono piu' vicine, ma devono cedere su queste cose e accettarle, meglio che scelgano da soli, anche se si possono dare consigli, ma tutto li, devono potersi fare le ossa, anche sbagliando, solo in tal modo potrebbero capire meglio che accettare supinamente  tutto quello che viene imposto dai genitori restando tristi e soggiogati a vita

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    "Accettazione" è una posizione in base alla quale non ci si pone alcun obiettivo correttivo nei confronti di chi "lo si accetta" per come è. "Amore" ha tante versioni e sfumature: Fraterno, Materno o Paterno, Erotico, Universale...

    Il connotato comune dovrebbe essere sempre l'altruismo disinteressato, ma come si sa, nella realtà le relazioni implicano anche delle aspettative e per quanto teoricamente "Amore" e "Accettazione" dovrebbero andare sempre a braccetto, ci possono essere dei casi, in funzione del ruolo che si riveste,  in cui ciò non accada. Quando ad esempio in una coppia si creano delle divergenze,  si può continuare ad amare, pur non accettando talune scelte dell'altra persona, considerandole sbagliate. Ma nel momento in cui tali divergenze diventassero intollerabili, persino il rapporto di amore potrebbe risultare compromesso.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    I genitori non accettano mai figli per come sono. Tutti i genitori vorrebbero che il figlio diventasse quello che loro avrebbero voluto essere ma che non sono riusciti a diventare,

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Boh
    Lv 7
    2 mesi fa

    Dipende secondo me (anche, ma chiaramente non soltanto) dall'entità del rifiuto, specialmente da come il figlio percepisce quel rifiuto. Da lì si capisce se è un aspetto del suo essere che è profondamente radicato in lui, e allora se è parte integrante del suo essere faccio molta fatica a considerarlo amore. Dal punto di vista del genitore non saprei sinceramente, ma tutto può essere.

    E non hai parlato del contrario. Spesso in queste persone che si sentono rifiutate nascono sentimenti fortemente contrastanti nei confronti del genitore.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    sì sono diversi e, purtroppo, è anche vero che in alcuni casi succedano episodi simili

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    sì, nella mia vita sono concetti diversi

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Si, tipo mia madre

    Può succedere anche che non gli voglia proprio bene

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.