promotion image of download ymail app
Promoted

Nella preghiera modello, "non ci indurre in tentazione" perché lo si dice a Dio e non al diavolo, come sarebbe più logico?

14 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    Fatto interessante, Gesù indicò che le nostre preghiere possono anche includere aspetti che ci riguardano personalmente. Disse: “Dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano, e perdonaci i nostri peccati, perché anche noi perdoniamo ad ogni nostro debitore, e non ci indurre in tentazione”. (Luca 11:3, 4, CEI) Le parole di Gesù implicano che la volontà di Dio va ricercata anche nella vita quotidiana, che possiamo pregare Dio in merito a qualunque cosa ci preoccupi o turbi la nostra pace mentale. Rivolgerci regolarmente in preghiera a Dio in questo modo ci aiuta a ricordare che dipendiamo da lui. Diveniamo così più consapevoli della sua influenza nella nostra vita. Anche chiedere ogni giorno a Dio di perdonare i nostri peccati ci fa bene: ci rendiamo meglio conto delle nostre debolezze e diventiamo più tolleranti verso quelle degli altri. È pure appropriata l’esortazione di Gesù di pregare per essere liberati dalla tentazione, specialmente se si considera il degrado morale di questo mondo. In armonia con questa preghiera, stiamo attenti a evitare circostanze e situazioni che potrebbero condurci in tentazione.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Visto quello che succede nelle religioni,se Dio fosse religione,allora ci sarebbe veramente da dire "Non ci indurre in tentazione".Forse Gesù si riferiva proprio al fatto che Dio sarebbe stato confuso con le religioni.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Secondo il Papa, che ha provveduto a farla modificare, era una "formula" errata, derivante da una "cattiva traduzione" di termini antichi.

    Dio ha letteralmente "messo in tentazione" la prima coppia umana che aveva appena creato. "Tutto è vostro, ma non il frutto di quell'albero".

    Il demonio, che più tardi avrebbe tentato addirittura il Figlio di Dio in Terra (c'è da ritenere con il suo permesso), ne ha approfittato e tutta la storia dell'Umanità ne ha risentito. Difficile da spiegare.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    La mia risposta è questa qualcosa ci ha dato una coscienza per salvarci, per capire veramente chi siamo.

    Il diavolo non è Dio, e non dovrebbe neanche esistere nell'essere umano. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 mesi fa

    ALT!

    Tira il freno a mano, e fermati in pargheggio, non puoi leggere viaggiando per le strade perché vedrai distorto?

    Quella presunta preghiera non potrà Mai avere nessun effetto, perché Dio NON tenta nessuno, questo vale anche per il Vecchietto @.Giampiero M. che ha detto una eresia che fa parte della sua religione fuori dottrina cristiana? ( Ma, è Lui, oppure una sua vecchia foto da defunto?)

    Giacomo 1: 13-15.

    Nessuno, quando è tentato, dica: «Sono tentato da Dio»; perché Dio non può essere tentato dal male e non tenta nessuno al male. 14 Ciascuno piuttosto è tentato dalla propria concupiscenza che lo attrae e lo seduce; 15 poi la concupiscenza concepisce e genera il peccato, e il peccato, quand'è consumato, produce la morte.

    Per NON cadere in tentazione bisogna sempre pregare Dio costantemente, affinché dia la forza spirituale e materiale di non cadere nelle tentazioni dei demoni!

    Manda un e-mail al Veccchietto, dove lo metto, non si sa? E digli di dire ai suoi religiosi di aggiornarsi biblicamente!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    È una variante mal tradotta del verbo greco «εἰσφέρω», che sarebbe dovuta essere resa come “non esporci” alla tentazione, invece dell’attuale “non indurci”.

    Estensivamente, può essere intesa anche come “non abbandonarci/lasciarci” quando cadiamo in tentazione.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Il termine "indurre" che ci è stato insegnato, è una traduzione scorretta dell originale ebraico che disse Cristo. 

    Te la faccio semplice, hanno tradotto male molto tempo fa, e da molto tempo ce la trasciniamo. In realtà la traduzione corretta è "non farci cadere in tentazione", inteso come una preghiera per avere la forza di resistere al maligno. Questo concetto si sapeva già da molto tempo, tanto che le bibbie protestanti da molto tempo la traducono con "e non esporci alla tentazione" . . Grazie

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Nel "Padre Nostro" si chiede a Dio "non ci indurre in tentazione", cioè "non lasciare che entriamo nella prova", perché la tentazione, ossia l'azione ordinaria del demonio, è permessa da Dio per l'accrescimento dei meriti dei santi e la santificazione dei giusti; o anche, per mettere alla prova la fede degli uomini e vagliarli come il grano. Il senso più profondo della richiesta rivolta al Signore è quello di non abbandonarci nel momento della tribolazione e della prova, ma di aiutarci a sopportarla e a superarla per essere resi degni delle promesse di Cristo. Anche Gesù nell'Orto degli Ulivi pregò Dio Padre dicendo: "Padre, se possibile, passi da me questo calice, ma sia fatta la Tua volontà, non la mia!".  

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Infatti ora quella frase sta venendo sostuutuita da "non ci abbandonare alla tentazione"

    Vicino a me c'è una chiesa con scritto sulla volta il padre nostro. 

    È stata scritta in italiano quando ancora si parlava latino ed era tutta uguale al nostro piadre nostro tranne per quella frase in cui c'era qualcosa tipo "non ci lasciare alla tentazione" 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • E' stata per secoli una traduzione controversa che ha lasciato un fianco scoperto ai denigratori. La frase va intesa nel senso di "non permettere che noi siamo tentati" e, in un altro modo, anche "non lasciarci soli, senza te"

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.