promotion image of download ymail app
Promoted

Come partorivano le donne durante la guerra?

Durante le guerre mondiali, come partoriva una donna che era sola in casa, le veniva inviato qualche tipo di supporto medico, e se malauguratamente moriva durante il parto, cosa ne conseguiva?

5 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    Durante le due guerre mondiali, e fino agli anni Sessanta del XX secolo all'incirca, l'ospedalizzazione del parto era un fenomeno piuttosto raro. Le donne partorivano in casa, assistite da una levatrice, da un'ostetrica o dalle vicine di casa più anziane, come ha scritto Alice G, che si occupavano della puerpera e del neonato. La morte della puerpera o del neonato per complicazioni post partum era purtroppo un evento abbastanza comune, a seguito di emorragie, infezioni, malattie non diagnosticate. In quel caso, del neonato si occupava la famiglia della madre, quasi sempre le sorelle maggiori (le zie materne del bambino), altrimenti la cura, lo svezzamento e l'allevamento spettava alle sorelle del padre. Se il padre si risposava, poteva occuparsene la nuova moglie, ossia la matrigna. In caso di miseria estrema della famiglia, il neonato veniva abbandonato presso un brefotrofio, sovente gestito da suore. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    nascevi in casa e la partoriente veniva aiutata dalle donne più anziane della famiglia..le più esperte in pratica oppure dall'ostetrica del paese o dalla più esperta che girava case e cascine per mestiere.

    in quelle occasioni ci sono dei testi che parlano di violenze psicologiche subite da fratelli,cugini,cognati o figli dei diretti che ne approfittavano per guardarle nelle parti intime e masturbarsi mentre loro stavano per partorire in preda alle doglie. A quei tempi erano rarissime le occasioni per vedere una donna in quel punto e ne approfittavano spesso anche perchè una volta erano sempre ubriachi gli uomini.

    • Ma cosa dici ahahahahahahahahahahahhahaha almeno cita le fonti 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • saNDro
    Lv 7
    2 mesi fa

    ne conseguiva che moriva e basta, esistevano le levatrici (ne vero senso della parola) e tutte le generazioni sino al 1950/55 sono nate in casa, in clinica ci si andava SOLO in caso di gravi complicazioni. Le "levatrici" in genere erano infermiera professionali o, a volte, anche semplici zie o nonne.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Esisteva l'ostetrica che andava di casa in casa. Se eri povero al massimo veniva la vicina più anziana che dava una mano.

    Se moriva di solito il bambino veniva affidato alle sorelle più grandi.

    Il mio bisnonno è stato l'ultimo figlio ed è stato allevato dalla sorella che aveva 19 anni di più visto che la madre era morta per complicazioni.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 mesi fa

    cacavano i bambini dal gulo 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.