promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 2 mesi fa

Ho sentito un'ebrea dire che la filosofia greca è stata ed è pericolosissima, più del nazismo. Siete d'accordo?

Faceva un discorso piuttosto assurdo. Il suo ragionamento era questo: i greci buttavano i bambini malati dalle montagne per liberarsene, in quanto erano un peso per la società. Quella società era strutturata sul pensiero di Platone, Aristotele, ecc. La filosofia greca è studiata ancora oggi e ha forgiato l'Europa in ogni epoca. Quindi la filosofia greca è alla base di un'Europa che dà i natali a gente che si suicida (in Africa no) e che non fa figli, ovvero è più pericolosa del nazismo. 

Un'altra persona (sempre ebrea) le ha detto "guarda che anche nella Torah si parla di stermini di massa e altre schifezze". Ma questa donna ha risposto che comunque quelle cose sono roba antica, mentre i filosofi greci sono studiati ancora oggi. 

Ma la Torah non viene studiata ancora oggi? 

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    E' il discorso di una indottrinata fondamentalista idiota che prende una pratica di un particolare periodo storico di una particolare città e la usa per criticare la cultura greca, che ci ha dato la democrazia e la libertà, anche a questa idiota, di critica.

    Che se ne torni a leggere il suo stupidissimo libro di stragi, violenze e schiavitù e non venga a dirci che il pensiero - il PENSIERO, non il DOGMA come le sue fesserie da invasata - sono un pericolo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Gli ebrei hanno da sempre nutrito una profonda invidia verso la filosofia greca. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Quando noi italiani studiano i << grandi >> signori dell'impero romano ─ i grandi che hanno sconfitto milioni di popoli ─ non pensiamo mai che la parola "sconfitto" … è un modo per non dire “sterminato”.

    Quando noi italiani studiano i << criminali >> unni ─ i criminali che hanno sterminato milioni di popoli ─ non pensiamo mai che la parola "sterminato" … è un modo per non dire “sconfitto”.

    E purtroppo:  gente che incontri, storie … con parole edulcorate per la propria gente e parole velenose per gli altri … che ha letto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    È una stronzata 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Se mi trova dove i filosofi greci dicevano di gettare i bambini da una rupe (tradizione solo spartana e non per esempio ateniese o alessandrina) e dove la torah sia rigettata dagli ebrei, se ne potrà discutere.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Questo dimostra la cecità dei religiosi, le cose che fanno gli altri non vanno bene, ma loro possono farle, perché non c'è niente di male.

    Che io sappia, non succedeva nell'antica Grecia, ma tra i spartani, perché erano un popolo guerriero, ed i bambini storpi, malfermi o altro, erano inutili per loro.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    ma si visto che si mischia la cultura Greca, con le usance di Spartani, e Platone, Aristotele e cosi via  arrivando a Torah pare che sia inutile domandare quale sarebbe la domanda o anche perché e stata fata, parola di Maniati cerca poi chi sono per capire i Spartani, i Ateniesi, i Doriei , i Ahaii , e i Greci i Ebrei, e per una buona volta te stesso

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • saNDro
    Lv 7
    2 mesi fa

    lo splendore dei quattrocento anni di cui parli, evidentemente, non hanno avuto molta influenza nei confini del tuo ragionamento perchè, altrimenti, non inizieresti la tua domanda con una distinzione di razza. In secondo luogo quel periodo ha si messo le basi per molte cose che sono arrivate sino ai giorni nostra ma nessuno si sognerebbe di far governare i filosofi come diceva Platone nè di gettare i somari dalla rupe...anche se, guardando Di Maio ed Azzolina a volte verrebbe la voglia di ripristinare certe abitudini

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    L'ebrea, forse, è rimasta con un solo neurone, ubriaco.

    Dille di andare a rileggersi la storia (che loro, gli ebrei, hanno fatto e scritto) della "conquista" di Gerico. Hanno "passato a fil di spada migliaia di uomini, donne, anziani e bambini; perfino i quadrupedi domestici"! E hanno coperto di oro e benefici la prostituta Raab, che aveva accolto e aiutato due spie ebree ad entrare clandestinamente in città.

    • Maraminta
      Lv 7
      2 mesi faSegnala

      per ORDINE DELL'ONNIPOTENTE!!! Ma è meglio fingere di non ricordare....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    di certo c'è che il dio onnionni  è un'invenzione greca subito ripresa dai sacerdoti di Gerùs., quando di Javè si persero le tracce dopo l'esilio babilonese,  per salvaguardare i  loro privilegi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.