promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaRelazioni e Famiglia- Altro · 2 mesi fa

Non ho vissuto l'adolescenza che vorrei, e mi sento tagliata fuori dalla mia generazione... per favore puoi dirmi la tua a riguardo?

Ciao a tutti, sono una ragazza di 23 anni ormai e la cosa che rimpiango di più è il fatto di non avere ora come ora degli amici stabili con cui svagarmi e divertirmi oltre a non essere fidanzata da ormai 5 anni. Mi sarebbe tanto piaciuto avere degli amici, con amici intendo persone vere con cui condividere bellissime esperienze e che ci sono in qualunque caso per noi.. ho passato dai 19 ai 21 anni in casa per problemi fisici e anche gli anni dopo sono stata dedita a risolverli oltre a lavorare per quanto mi fosse possibile... ho qualche domanda per voi:

1) cosa penseresti se una ragazza che stai frequentando ti dicesse che è single da 5 anni e che è stata fidanzata solo una volta?

2) secondo voi a 23 anni si possono costruire delle amicizie vere e stabili e si può recuperare tutto il tempo  perso?

Grazie a tutti e scusate lo sfogo 

Aggiornamento:

Grazie Merk97 sei stata molto carina e d'aiuto!!!!

Aggiornamento 2:

Grazie mille Juventina94 gentilissima anche tu!

2 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    Mi dispiace per la tua storia e ancor di più dei problemi fisici che hai avuto, innanzitutto spero nulla di grave e che si sia risolto tutto. Inoltre posso dirti che a 23 anni neanche dovresti farti questi problemi credimi, c'è gente che neanche a 40 anni ha voglia di farsi una famiglia o di avere una storia seria. E il più delle volte, soprattutto ai giorni nostri dove i valori e i principi di una volta scarseggiano, semplicemente non arriva la persona giusta. Io ho conosciuto 3 mesi fa un ragazzo di 32 anni e non ha mai avuto storie importanti proprio perchè nessuna gli ha mai fatto scattare quel qualcosa in più (quindi come vedi non sei l'unica ad essere da sola per tanto tempo). Ora stiamo insieme eppure anche io dall'altra parte non mi sono fatta problemi su questo.

    Trovare amicizie a 23 anni? Perchè no. Le amicizie non hanno età. Ma anche in amicizia, come in amore, il rispetto e la sincerità si trova sempre meno. Ho diversi conoscenti ma solo 2 ritengo migliori amici. Una è la mia migliore amica e con lei sono stata strafortunata perchè la conosco dall'asilo e siamo praticamente cresciute insieme. Nonostante le differenze caratteriali e i ritmi diversi di vita siamo sempre unite. L'altro è un ragazzo che purtroppo vive in una regione diversa dalla mia, l'ho conosciuto tramite internet (dove puoi immaginare si fanno tante conoscenze) ma con lui è nato da subito un rapporto speciale tanto da aver deciso di vederci anche di persona ed è capitato già 3 volte che facendo metà strada per uno abbiamo passato una giornata insieme. E lui lo conosco da 3 anni.. quindi come vedi la cosa importante è solo trovare una persona affine a noi, poi può capitare in qualsiasi momento ma non sono cose che si comandano.

    Se ti va di scambiare qualche chiacchierata (soprattutto in questo periodo dove siamo sempre rinchiusi in casa) puoi scrivermi per email :)

    Te la lascio nel caso volessi scrivermi: angelyna_94@hotmail.it

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Merk97
    Lv 5
    2 mesi fa

    Ciao, se può consolare, dato che mi ritrovo molto nella tua descrizione e qui sul sito mi è già capitato di imbattermi in domande simili, sappi che almeno non sei l'unica a vivere questa situazione

    Se devo dare una risposta alle tue domande, riguardo alla prima, in realtà hai ottenuto ben più di me a dire il vero ahah, quindi, personalmente, non mi toccherebbe/disturberebbe minamamente; sulla 2^ domanda, difficile trovare una risposta; d'altronde se sapessi come si tira su un amicizia a questa età, non mi ritroverei di certo qui a rispondere. Quello che cerco di fare io/dedicarmi ogni giorno è il mantenere la mente occupata, soprattutto tramite sport e qualche mio hobby (+ il lavoro, tralasciando sto periodo), sia per passare comunque la giornata 'normalmente', sia perché permette di farmi imbattere in qualche conoscenza/chiacchierata veloce (purtroppo poi mi rendo conto che sorge la parte difficile, e che ahimè non va mai a buon fine: ovvero approfondire la conoscenza, magari l'altra persona ha già il suo gruppo, la sua vita sociale (quindi perché dovrebbe 'dedicarsi' ad un semplice conoscente, no?) ; di sicuro rimane comunque più produttivo che rimanere a casa rimurginato tutto il giorno). Io sono dell'idea che se uno riesca a trovare nuove conoscenze, un po' di tristezza pensando al tempo perso lo avrà comunque, ma allo stesso tempo l'entusiamo, che ne verrà fuori, prevarrà sul questo senso di 'rimpianto'

    Spero possa averti tirato un po' su di morale 

    Buona fortuna! 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.