Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 8 mesi fa

Sono un ragazzo estremamente timido, come posso affrontare questo problema?

Ciao a tutti, sono un ragazzo di quasi 17 anni. Non ho mai avuto la vita che ho sempre sognato: una vita sociale. Ho sempre sofferto di una fortissima timidezza, che mi blocca letteralmente quando voglio far conoscenza oppure sono in mezzo a tanta gente. Sudo, tremo e la già evidente balbuzie che ho peggiora parecchio le cose...

A scuola pensano che io sia uno che se la tira e che li ignori totalmente percè nessuno è al mio livello. Non è vero, evito di guardare le persone perchè ho paura del loro giudizio e per questa mia timidezza. Farei volentieri conoscenza con tutte le persone della scuola, ma non ci riesco, e tutti mi guardano indispettiti. Altri ridono alle mie spalle, ma vabbè.

La cosa che più mi pesa, davvero, non è il fatto di non avere amici, visto che per quello so che c'è sempre tempo. Ma il fatto di non aver mai avuto una ragazza... quello sì che mi pesa. Mi pesa perchè da solo non sto bene, mi piacerebbe avere una ragazza con cui parlare, scherzare, da baciare e con cui semplicemente essere me stesso, e non l'immagine che tutti si sono fatti di me. 

Poi ho anche problemi di autostima... a scuola da me si guarda solo Luca, un ragazzo del quinto anno che ha un fisico assurdo, è bello ed è anche un organizzatore di eventi. Insomma, ha tutto. In verità, anch'io ho un fisico niente male (faccio nuoto da 10 anni), ma comunque non faccio altro che pensare alla mia timidezza, e quindi mi deprimo e a volte non mi alleno (specie ora in quarantena)

CONTINUA SOTTO

(

 )

(

Aggiornamento:

 )

(

Un'altra cosa che mi fa stare male è il fatto che tutti quanti trovano subito una ragazza, istantaneamente. Pure i più timidi, ma come mai io no? Sono un normalissimo ragazzo, come tutti gli altri... ma perchè non posso vivere felicemente come fanno gli altri?  Tanti ragazzi cambiano fidanzate come paia di scarpe, ma per me è quasi impossibile. Mi sento male, davvero.

Aggiornamento 2:

Ho proprio paura delle persone, e appena loro notano la mia paura mi schifano o non mi calcolano nemmeno...

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 mesi fa

    ti consiglio di parlarne con uno specialista per capire come mai ti senti così, e cosa c'è che non riesci a mettere a fuoco

    -----

    che rapporto hai con i tuoi genitori?

    posso chiederti inoltre se hai avuto a che fare nella tua vita da vicino, con comportamenti violenti o con comportamenti aggressivi?

    -----

    non hai risposto alla seconda domanda...

    -----

    capisco...

    senti nel caso tu ti senta spesso sottopressione o spinto da delle aspettative o da mancanza di affetto, dolcezza, amore e comprensione 

    (perché magari quello è il contesto affettivo e sociale in cui sei cresciuto 

    con: 

    - pressioni, rigidità, severità, aspettative, competitività, umiliazioni, induzione di sensi di colpa

    e mancanza di:

    - dolcezza, gratitudine, affettività, libertà, stima, amore, rispetto)

    il mio consiglio, se tu abbia abuto un vissuto di questo tipo, è di trattarti con dolcezza, rispetto, credere in te stesso, lasciarti libero...insomma costruire una tua identità in cui ti senti bene e che deve rispecchiare chi sei, (pratica sport, coltiva interessi, aspirazioni etc..). ma anche trovare persone amiche, con cui ti diverti, con cui puoi essere libero e di fidarti.

    Non sto dicendo di dare anima e corpo subito al primo che passa, sto dicendo di non sentirti minacciato dalle persone. Se un compagno ti fa un complimento: apprezzalo e fidati di lui; se una compagna ti invita a prendere un gelato: accetta e divertiti, senza aspettative; se degli amici ti invitano ad una festa: vai e divertiti, senza paure o aspettative, solo per stare bene, divertirti ed essere spontaneo.

    Esprimi te stesso con gli altri, senza aspettative eccessive da te stesso o dagli altri, ma semplicemente per benessere reciproco. Finché c'è rispetto e non c'è violenza, non devi sentirti minacciato da nessuno.

    --------

    è probabile che pensano tu abbia già la tua vita oltre a quello che è prettamente l'edificio scolastico e di studio, e che sei lì per studiare... ne prendono semplicemente atto e non ti forzano. Hai provato a cercare di fare amicizia? A chiacchierare, dire le cose che senti, che pensi, senza aver paura del loro giudizio ma per benessere etc...

    Non so, hai mai chiesto ad un tuo compagno di uscire a mangiare qualcosa, andare a vedere una partita (o qualsiasi altra cosa), per essere gentile e per conoscersi meglio oltre all'edificio dove tutti vanno per studiare e per lavorare?

  • 8 mesi fa

    Consideralo un consiglio da amico: la vita non è fatta per essere riempita con le presenze altrui. I legami e le relazioni con il tempo faranno il loro percorso, non c'è bisogno di agitarsi. Sei giovane, hai tutto il tempo per recuperare ogni cosa, capisci?

    L'unica cosa che conta veramente è che tu cerchi di stare bene con te stesso ora, non pensare a nessuno giudizio, perché non ti servirà a nulla sprecare il tuo tempo facendo le seghé mentali. 

    Per combattere la timidezza crea altre passioni, dove ci sia piú gente. Imparereai a stare in mezzo a delle persone e chissà, magari trovi anche un amico, amica o ragazza.

    Stai sereno. :)

  • 8 mesi fa

    Se vuoi scrivimi, ho quasi 17 anni e sono nella tua stessa medesima situazione

  • 8 mesi fa

    Ciao sul libro di Paramahansa Yogananda " come amare ed essere amati " ho letto un giorno al mio amico l affermazione per l anima gemella, il mio amico non aveva mai la ragazza e ha deciso di farla, l ha trovata è persino venuta da Napoli in un paesino del lago maggiore, l affermazione è  " oh signore aiutami a scegliere la compagna della mia vita secondo la legge cosmica e la comunione delle anime " fatta con costanza anche sei mesi ti aiuterà come ha aiutato il mio amico

    Un libro di Paramahansa Yogananda utile per l autostima è  to be victorius in life, come essere una persona di successo, di swami kriyananda vivere saggiamente vivere bene, change your magnetism change your life di naidhruva rush crystal clarity publischers sulla coscienza delle soluzioni 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • wanial
    Lv 7
    8 mesi fa

    se pensi cosi di te stesso ovvio che ti scansino, non pensi che sia solo il tuo atteggiamento?? che sei tu che li allontani? alla tua etá spesso ci si sente cosi, crescendo si capisce che sei come gli altri, forse anche meglio di altri, e la tua autostima ne guadagna e riuscirai a cambiare e mostrare veramente quale sei...i motivi ci sono e non dipendono soltanto da te, ma da chi ti sta accanto, piano piano cerca di convincerti che vali ,che puoi sorridere e scherzare e le amicizie arriveranno, ma devi sforzarti e toglierti dalla mente tutti quei pensieri negativi che hai enumerato nella tua domanda...puoi farlo da solo, solo volendolo, non ti dico di rivolgerti ad uno psicologo, perché se non ti esamini da solo e non arrivi a capire che tutti valiamo, tutti abbiamo un carattere da formare ancora alla tua etá, pensando a cosa sia meglio per noi, nessun psicologo riuscirebbe...solo tu e magari parlandone con un tuo genitore, di solito é la mamma * se non é come era la mia, ma comprensiva,"

     che sappia ascoltarti e farti capire che non hai nulla da temere, nulla di cui vergognarti , ma anzi di far conoscere il meglio di te, e vedrai che tutta questa tua timidezza e insicurezza se ne andranno, magari sarai piu' riservato degli altri, e non lo trovo un difetto,anzi, ma la tua compagnia sará piacevole per molti

    Devi solo credere in te stesso e ce la farai come tanti e tante, anche le ragazze spesso sono timide

  • 8 mesi fa

    Devi capire che è una cosa irrazionale. Non farti fregare anni e opportunità dalla timidezza! La gente ha altro da fare che giudicarti e il mondo non ruota attorno a te! Forza e coraggio! In bocca allupo!

  • 8 mesi fa

    Non ti dirò cerca in internet ecc. fa parte del tuoi carattere , penso dovresti parlarne con uno specialista se la cosa  cosi estrema come la descrivi tu, altrimenti dovresti sforzarti di restare calmo, gli altri alla fine non sono gli dei che tu hai messo su un piedistallo, ma persone esattamente come te , pensaci , ti auguro il meglio.

  • 8 mesi fa

    Sono una ragazza col tuo stesso problema, 0 amiche 

  • 8 mesi fa

    Devo cercare di aprir ti di più come sto tentando di fare io .Le delusioni arrivano ma puoi ancge costruire bellissime amicizie e la vita sociale che desideri . Sono sicura che tu sei più in gamba di quel Luca li ma lo devi far vedere a tutti !!!!

  • 8 mesi fa

    Mi dispiace tanto, anche io ho lasciato il mio ragazzo e ora non ho amici, sei ancora molto giovane, ci vuole tempo ma vedrai che prima o poi qualcuno incontrerai :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.