Perchè il vino assume un ruolo così importante nella Bibbia?

Fin dall' Antico Testamento il vino ricopre un ruole centrale, soprattutto nella lista degli alcolici menzionati (se non sbaglio è l' unico alcolico menzionato).

Perchè questa sua importanza?

14 risposte

Classificazione
  • 9 mesi fa
    Risposta preferita

    Usi. Da tempo immemorabile il vino è usato come bevanda durante i pasti. (Ge 27:25; Ec 9:7) Vino e pane sono spesso menzionati insieme ad altri alimenti. (1Sa 16:20; Ca 5:1; Isa 22:13; 55:1) Melchisedec offrì ad Abraamo “pane e vino”. (Ge 14:18-20) Durante i pasti Gesù beveva vino, quando c’era. (Mt 11:19; Lu 7:34) Il vino non mancava mai nei banchetti (Est 1:7; 5:6; 7:2, 7, 8), nelle feste nuziali (Gv 2:2, 3, 9, 10; 4:46) e in altre occasioni festose (1Cr 12:39, 40; Gb 1:13, 18). I funzionari reali avevano una provvista di vini (1Cr 27:27; 2Cr 11:11); il vino era la bevanda abituale di re e governatori. (Ne 2:1; 5:15, 18; Da 1:5, 8, 16) I viaggiatori spesso lo includevano fra le provviste per il viaggio. — Gsè 9:4, 13; Gdc 19:19.

    Per il largo uso che se ne faceva, il vino era oggetto di scambi commerciali (Ne 13:15); il “vino di Helbon” (preferito dai re di Persia) e il “vino del Libano” erano particolarmente famosi. (Ez 27:18; Os 14:7) Il vino faceva parte del salario dei lavoratori impiegati per provvedere il legname usato nella costruzione del tempio. (2Cr 2:8-10, 15) Era considerato un dono eccellente per i propri superiori (1Sa 25:18; 2Sa 16:1, 2), ed era incluso nella decima che serviva per il sostentamento dei sacerdoti e dei leviti. (De 18:3, 4; 2Cr 31:4, 5; Ne 10:37, 39; 13:5, 12) Il vino inoltre faceva parte delle cose più scelte offerte in sacrificio a Geova nell’adorazione. — Eso 29:38, 40; Le 23:13; Nu 15:5, 7, 10; 28:14; 1Sa 1:24; 10:3; Os 9:4.

    Inizialmente il vino non faceva parte del pasto pasquale, ma fu aggiunto in seguito, forse dopo il ritorno dall’esilio in Babilonia. Era quindi sulla tavola quando Gesù celebrò per l’ultima volta la Pasqua con gli apostoli e venne opportunamente usato da lui nell’istituire la Commemorazione della sua morte. Il rosso “sangue dell’uva” era un appropriato simbolo del sangue sacrificale di Gesù. In quell’occasione Gesù chiamò il vino “questo prodotto della vite”, e poiché erano già trascorsi forse sette mesi dalla vendemmia non c’è dubbio che si trattava di succo d’uva fermentato. — Ge 49:11; Mt 26:18, 27-29.

  • 9 mesi fa

    Dio descrisse a grandi linee sia il piacere che i benefìci per la salute che derivano dal vino. Nel ben noto episodio della festa di nozze a Cana, Gesù, con il suo primo miracolo, trasformò una gran quantità d’acqua in “vino eccellente”, per la gioia degli ospiti. 

  • Anonimo
    9 mesi fa

    Quando bevo un buon bicchiere di vino a tavola mi sento rinvigorire spiritualmente. Non sottovaluterei la cosa

  • Anonimo
    9 mesi fa

    perchè ubriacarsi è bello 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ?
    Lv 7
    9 mesi fa

    perchè lo bevevano tutti?

  • 9 mesi fa

    Secondo il profeta Maometto: il vino è la fonte dei mali.

  • Anonimo
    9 mesi fa

    Ti consiglio di fare una ricerca sul termine ebraico  biblico    שכר      (shachar) che significa inebriato, ubriaco       

  • Anonimo
    9 mesi fa

    In realtà il vino e l'olio nell'antichità erano elementi molto presenti nel bacino del Mediterraneo e servivano in molti contesti: per esempio vino e olio curavano le ferite. Poi il vino era il re della festa: le nozze di Cana. L'olio veniva usato come cibo sul pane e per fare il pane. Era anche un conservante. Tuttavia, l'aspetto religioso era importante (il vino era usato anche dai sacerdoti) e lo è ancora di più nel NT, perché diventa il sangue divino dell'eucarestia.

  • TdC
    Lv 6
    9 mesi fa

    in realtà non si parla di vino, ma di bevande Inebriante tratta da vari frutti.

    L'importanza di questo termine lo da il fatto che viene citato anche per l'estasi spirituale.

    Ovvero c'è gente che si inebrea d'altro e non del frutto della vite.

    Comunque è vero, se ne parla molto, nel bene e nel male..

  • 9 mesi fa

    era tra le poche bevande naturali..oltre all'acqua. prima non c'era la gassosa, l'aranciata o la birra. pensa un pò a come se lo tenevano caro...  

    in fondo è mosto d'uva conservato in modo naturale. contiene quasi tutte le proprietà dell'uva...

    p.s. non è solo nell'antico testamento che il vino veniva apprezzato. al tempo di aristotele & company il commercio del vino era florido. pensa poi alla poesia di giosuè carducci quando dice 'dal ribollir de' tini va l'aspro odor de' vini l'animo a rallegrar'. metteva allegria a quanto pare anche a carducci, in tempi quando la vita era ancora dura...  

  • ?
    Lv 6
    9 mesi fa

    Perché non esistevano ancora i cocktail, l'ultima cena con il Mojito avrebbe spaccato di brutto, andava bene anche il Cuba Libre, lo Spritz, il Tequila Sunrise, il Sex on the Beach, e altri similari. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.