Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureTauromachia · 2 mesi fa

Rabbia repressa ...Consigli ?

Buonasera,

Alle Superiori ho avuto purtroppo problemi di bullismo da parte di un gruppo, ma in particolare di un ragazzo. Ormai sono vari anni che sono uscito fuori dal mondo scolastico, ma ultimamente mi è salito un odio, una rabbia che non è mai stata liberata e sempre trattenuta verso quel pezzo di m. Questo è dovuto a tutto quello che ho subito a scuola. Secondo voi è normale provare rabbia e odio verso questo soggetto dopo alcuni anni?

Il fatto è che non ho mai saputo reagire, per via della mia ex timidezza e la paura del gruppo. A volte spero di trovarmelo davanti, mentre giro in città...sono talmente incazzato che riesco a malapena a non buttare per aria qualcosa. 

Questa è tutta la rabbia repressa rimasta dentro di me...mai fatta vedere. 

Come posso risolvere?

Aggiornamento:

@ good guy : Anche un medico che conosco mi ha consigliato la boxe...proprio per sfogarmi. Il problema è che questo stro... lo vorrei veramente vedere al tappeto...Solamente che poi passo i guai (dopo quello che ha fatto lui a me...) se finisce in opsedale per trauma. 

Posso andare avanti, ma ho il sangue al cervello...non mi sono mai sentito tanto incazz.ato in vita mia...

26 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    Tutti i bulli di mèrda devono morire secondo me.. SONO DELLA FECCIA UMANA!

  • 2 mesi fa

    Chi ha subito del male è normale che se lo ricordi. Poi c'è chi lascia perdere senza problemi e altri che si trascinano la rabbia dentro. Ma sai quale è la miglior vendetta contro queste M*** di bulli? Vivere bene ed essere felice. E farli vedere che nonostante loro ti abbiano reso la vita scolastica un incubo tu ora da adulto/a sei risciuto/a ad essere felice! Odieranno la tua felicità

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Anch'io provo della rabbia incontrollata a volte (oltre ad attacchi di ansia) per gli episodi di bullismo alle superiori a distanza di anni. Lo sport fa bene e anche la meditazione ma se tu non razionalizzi questa rabbia finirai per farti del male o fare del male a qualcuno. Ti consiglio di rivolgerti a uno psicoterapeuta (che può essere uno psicologo o uno psichiatra) ma non ti consiglio di assumere medicine perché alleviano solo i sintomi. Ti consiglio uno psicoterapeuta privato e giovane, fresco di studi e quindi aggiornato.

    Fonte/i: Esperienze di vita
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Ti consiglio di unire la meditazione ad uno sport che ti piace.

    Meditare ti aiuta ad affrontare le tuo paure e a gestire i momenti negativi concetrandosi sugli stimoli fisici( respiro) e osservando le emozioni dentro di se' senza giudicarle. In questo modo gradualmente riesci a calmarti e a gestire le emozioni negative.

    Lo sport abbassa la tensione facendoti sfogare e aiutandoti a migliorare la tua autostima.

    Tu però hai subito un trauma, se ti accorgi che non c'è la fai da solo forse è il caso di parlarne con uno specialista che ti aiuti a mettere ordine in ciò che senti e migliorare la comprensione di te stesso.

    Poi dai traumi non si guarisce però si può imparare a conviverci.

    Considera che il bullo che tiperseguitava era una persona che probabilmente si sentiva talmente inutile e inadeguato da pensare di dover ridicolizzare gli altri per stare meglio con se stesso e farsi accettare. Non giustifico assolutamente le sue azioni ma l'odio spinge a vedere gli altri come mostri e non come persone. Ricordarti che lui è una persona potrebbe aiutarti a trovare la motivazione per non mettere in pratica la tua vendetta.

    E con questo non voglio sminuire ciò che ti è successo. Se ti brucia ancora tanto significa che ti ha segnato profondamente e fatto soffrire. non nego questo, penso però che vendicandoti non ti sentiresti meglio ma continueresti a provare questo dolore che purtroppo è dovuto al trauma che hai subito. 

     

    Fonte/i: Vorrei tanto picchiare una suora che mi ha bullizzata da piccola perché sono asperger, dislessica e avevo anche problemi familiari. Quella suora insegna ancora.
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Si che è possibile....io ancora ricordo gli idioti che prendevano in giro me. Sono cose che si ricordano per sempre...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Capisco benissimo quello che hai passato, ora però, devi andare avanti e per fare ciò ti consiglio di praticare uno sport come Box, Karate, Rugby (te lo stra consiglio) oppure potresti andare da uno psicologo ( aiuta moltissimo ) .. potresti fare sedute di rilassamento (yoga, meditazione..) io in questi giorni ho cominciato a fare meditazione perchè ho problemi con l'ansia e mi sto trovando bene. Un altra cosa che magari sembrerà banale, stupida.. è andare in un posto che ti piace (dove non c'è nessuno) come su una costa.. (lmao) e urlare. Ripeto, sembra una sciocchezza ma ti sfoghi moltissimo, ti aiuta a buttare la rabbia.. Ovviamente non dico che un urlo ti faccia dimenticare tutto quello che hai passato ! Ma provaci! Ti sentirai bene dopo averlo fatto!

    • Io faccio Rugby, te lo consiglio per sfogarti

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Trovo corretto il suggerimento di chi ti ha consigliato lo sport: è di grande aiuto, ti fa scaricare molto. C'è però un ma. Non hai ancora superato la cosa, quindi puoi spegnerla temporaneamente ma non farla sparire del tutto. Quel che voglio dirti è che finché non farai pace con quel capitolo della tua vita, la rabbia continuerà ad ancorarti a questa persona. A te la scelta. Spero riuscirai a trasformarla in pena o indifferenza.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Tutti i bulli di mèrda devono morire secondo me.. SONO DELLA FECCIA UMANA!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Paolo
    Lv 7
    2 mesi fa

    INVECE DI FARE A BOTTE CON QUALCUNO ( E POTRESTI ANCHE PIGLIARLE ) FAI DELLO SPORT. CORSA CICLISMO CACIO ATLETICA ECC.ECC.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Ti capisco... ma lui è un perdente. Uno che non conta un ***** nella vita. Un miserabile. Tu no. La tua anima non può essere scalfita da un essere del genere. Per liberarti potresti andare presto da uno psicologo. Con poche sedute riuscirai a mettere a fuoco i tuoi sentimenti e liberartene. Poi c'è l'amore... in questo periodo tutto è saturo. Le cose si amplificano e ci rendono fragili e arrabiati... è normale. Cerca di fare altro e non pensarci. Sei migliore di lui. Trova il tuo punto forza e vai avanti. Appena questa situazione finirà fatti un viaggio e concentrati su te stesso. Ognuno di noi merita di essere felice

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.