Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoManutenzione e riparazione · 2 mesi fa

Qual è il nome esatto della levetta che scatta (si alza e si abbassa) in un contatore elettrico o nel salvavita?

Si chiama levetta, bottone, pulsante, interruttore? Quello del contatore e quello del salvavita si chiamano allo stesso modo? Ho letto decine di siti che ne parlano, ma nessuno nomina mai il nome di questa misteriosa levetta. Aiuto!

Aggiornamento:

Non mi interessa sapere a cosa servono -_-

I nomi, vogliamo i nomi, solo i nomi... la domanda mi sembra molto chiara -_-

Nome levetta contatore: Interruttore?

Nome levetta salvavita: Interruttore?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    Interruttore.                                

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Lu
    Lv 7
    2 mesi fa

    No, sono due cose completamente diverse, quella del contatore è un semplice interruttore riarmabile, poi tramite la circuiteria del contatore stacca la corrente a valori prefissati di consumo, quindi diciamo da solo protezione da sovraccarico e erroneamente anche da corto circuito. Invece l'interruttore salvavita ha qualcosa in più, ed è composto da due parti, una differenziale, che vede come suggerisce il nome stesso, la differenza che c'è tra la corrente sulla fase e quella che ritorna sul neutro, in condizioni normali, la differenza tra corrente uscente e entrante è pari o quasi zero (quindi circa 0,01ampere per esempio), e va bene, solitamente invece se questa differenza è uguale o supera gli 0,03ampere (30mA), significa che c'è una perdita di corrente o anche dispersione che può esser causata da un malfunzionamento o anche rottura di un qualcosa di elettrico, o anche un cavo staccato che tocca una carcassa metallica (quindi dispersione indiretta), invece se erroneamente una persona tocca un dispositivo metallico che per errore la carcassa metallica è in tensione, o tocca direttamente il filo (dispersione diretta), anche qui l'interruttore differenziale interviene staccando la corrente e salvando la vita della persona (ecco perché salvavita). Il magnetotermico invece tramite dilatazione di componenti interne  per via del calore, e tramite circuiti magnetici, riesce a vedere se ci sono sovraccarichi o cortocircuiti anche lievi. Quindi in breve quello del contatore è un semplice interruttore, comandato per essere anche anti sovraccarico (con una certa tolleranza anche di tempo), il salvavita invece è un interruttore differenziale magnetotermico, circa 20 o 25 ampere, e con corrente di dispersione di 30ma o 0,03 ampere, che in locali come locale caldaia, o dove c'è una vasca idromassaggio o scaldabagno elettrico, se ne deve installare uno per quella apparecchiatura da 10 massimi di dispersione. E la spiegazione può dilungarsi di molto per spiegare come sono fatti dentro. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Interruttore 🙂

    Quello che tutti conosciamo con il nome di salvavita è l’interruttore che viene installato nel quadro elettrico di casa e che stacca l’erogazione di energia elettrica all’impianto casalingo. Una funzione fondamentale per garantire la sicurezza di chi abita la casa e a evitare danni all’impianto elettrico. Ad esso è spesso associato un interruttore magnetotermico, che svolge funzioni altrettanto importanti e che può causare l’interruzione di elettricità in casa. Vediamo nello specifico le loro funzioni.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.