Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 5 mesi fa

Vorrei avere un chiarimento da esperti della Bibbia?

Gesù è Dio. Allora perchè si tenta di separare il Padre dal Figlio? Non sono una cosa sola?

15 risposte

Classificazione
  • 5 mesi fa
    Risposta preferita

    Il termine dio può essere usato come sostantivo o come aggettivo.

    Gesù è Dio perchè ha gli attributi di Dio ed ha acquisito la stessa gloria adempiendo la Sua missione sulla terra.

    Gesù ha sempre potuto essere agettivato come dio poichè come primogenito spirituale e per la sua intelligenza divina era il più simile al Padre.

    Egli era presso il Padre fin dal principio e fu delegato dal Pdre a compiere molte opere per Suo conto:

    Giovanni 1:1-3, 14

    1 Nel principio era la Parola, e la Parola era con Dio, e la Parola era Dio. 2 Essa era nel principio con Dio. 3 Ogni cosa è stata fatta per mezzo di lei; e senza di lei neppure una delle cose fatte è stata fatta.

    14 E la Parola è stata fatta carne ed ha abitato per un tempo fra noi, piena di grazia e di verità; e noi abbiam contemplata la sua gloria, gloria come quella dell'Unigenito venuto da presso al Padre.

    Risulta evidente che ci troviamo di fronte a due personaggi distinti, un DIO Padre e un Dio Figlio, sono uniti negli intenti, nei propositi, ma sono due persone separate e distine, e nella divinità vi è un'altra persona che è Lo Spirito Santo a sua volta separato dal Padre e dal Figlio ma unito negli intenti.

    Tu sei figlio, ed hai un Padre fate parte di una famiglia in questo siete uniti, una squadra quando siete concordi e tua mamma con voi.

    Ma ognuno di voi è una persona a se stante.

    Quando Gesù si recò al Giordano per essere battezzato Lui era sulla terra, il Padre, Dio Padre parlò dal cielo e lo Spirito Santo si presentò in forma di colomba, tre separati e distinti.

    Quando Stefano subì il martirio vide i cieli aprirsi e vide il Figlio alla detra del Padre, non vide una persona, ma due una alla destra l'altra alla sinistra.

    Atti 7:55-56

    55 Ma egli, essendo pieno dello Spirito Santo, fissati gli occhi al cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla destra di Dio, 56 e disse: Ecco, io vedo i cieli aperti, e il Figliuol dell'uomo in piè alla destra di Dio.

    Non si tenta di separare, sono separati. 

    E' durante il concilio di Nicea 325dC. che si canonizzo una falsa dottrina che quella della SS. Trinità, in quel concilio indetto da Costantino Imperatore, furono discusse, tra grandi litigi privi di qualsiasi ispirazione divina, alcuni dogmi settari che sono arrivati fino a noi oggi.

    Ma la Bibbia smentisce tale dottrina dove Gesù dice che il Padre è in cielo, mentre Lui predica sulla terra Matteo cap.6 e 7 che predica ciò che il Padre gli insegna

    Non possiamo pensare che si insegnasse da solo e poi predicasse.

    Smentisce quando sul monte della trasfigurazione il Padre in una nuvola, parla mentre Gesù trasfigurato per stare alla presenza del Padre riceve da Lui Istruzioni, gli Apostoli Pietro Giacomo e Giovanni sentono il Padre dichiarare:

    Matteo 17:5

    "Questo è il mio diletto Figliuolo, nel quale mi sono compiaciuto; ascoltatelo."

    Parlò il Padre dalla nuvola, non Gesù. Due persone separate e distinte! 

    C'è chi sostiene tale errata dottrina con un versetto in cui Gesù dice che chi ha visto Lui ha visto il Padre, questo non significa che siano la stessa persona, ma solamente che Egli essendo mandato dal Padre lo rappresenta in tutto e per tutto, ed è come se fosse il Dio Padre, oltre all'ovvietà che essendo sia il Primogenito Spirituale che l'Unigenito nella carne, cioè figlio di Dio Padre anche fisicamente gli somiglio come io somiglio a mio papà. 

    (come due gocce d'acqua, sia nel carattere che nell'aspetto)

    Un'ultima scrittura per capire cosa significa l'essere uno come Gesù lo intendeva:

    Giovanni 17:21-23

    21 che siano tutti uno; che come tu, o Padre, sei in me, ed io sono in te, anch'essi siano in noi: affinché il mondo creda che tu mi hai mandato. 22 E io ho dato loro la gloria che tu hai dato a me, affinché siano uno come noi siamo uno; 23 io in loro, e tu in me; acciocché siano perfetti nell'unità, e affinché il mondo conosca che tu m'hai mandato, e che li ami come hai amato me.

    Ciò detto agli Apostoli non ci autorizza a pensare che possa esistere una Quindicesimità:

    Padre+Figlio+Spirito Santo+Apostoli  1+1+1+12= 15

  • 5 mesi fa

    No assolutamente no!

    Gesù non si considerò mai uguale a Dio. Anzi, più volte mostrò di essergli subordinato. Ad esempio, definì Dio “Dio mio” e “il solo vero Dio”. Solo una persona in una posizione subordinata avrebbe usato espressioni simili. Un dipendente che definisce il datore di lavoro “il mio capo” o “il responsabile” dimostra chiaramente di ricoprire una posizione subalterna.

    Gesù dimostrò anche di essere distinto da Dio. In un’occasione disse ad alcuni nemici che minavano la sua autorità: “Nella vostra stessa Legge è scritto: ‘La testimonianza di due uomini è vera’. Io sono uno che rende testimonianza di se stesso, e il Padre che mi ha mandato rende testimonianza di me”. Gesù dev’essere separato da Dio, altrimenti come avrebbero potuto lui e il Padre essere considerati due testimoni?

    La superiorità del Padre rispetto al Figlio, come pure il fatto che il Padre è una persona distinta, è evidenziata anche dalle preghiere di Gesù, come quella che pronunciò poco prima di essere ucciso: “Padre, se lo desideri, rimuovi da me questo calice [cioè, una morte ignominiosa]. Tuttavia si compia non la mia volontà, ma la tua”. 

     Se Dio e Gesù sono “uno nell’essenza”, come afferma la dottrina della Trinità, come poteva Gesù avere una volontà diversa da quella del Padre? 

    Inoltre, se Dio e Gesù fossero uguali, come poteva uno di loro non sapere cose che l’altro sapeva? Per esempio, parlando del tempo del giudizio del mondo, Gesù disse: “In quanto a quel giorno o a quell’ora nessuno sa, né gli angeli del cielo né il Figlio, ma solo il Padre”.

  • 5 mesi fa

    per fartelo capire una buona volta ti faccio un esempio.

    se tu delegassi un tuo amico a prendere i soldi per te,

    questo lo farebbe al posto tuo cioè VALE come se fossi stato tu

    a prendere i soldi.

    è la stessa cosa per gesù.

    gesù è stato delegato dal padre per insegnare

    al posto suo. chi vede gesù vede il padre in pratica anche se 

    scientificamente non sono la stessa persona.

    ma gesù ha insegnato anche di suo, con le sue proprie parole, 

    come chiaramente dice il cap.14 del vangelo di giovanni.

  • 5 mesi fa

    Boh senti io non sono esperto della bibbia ho letto solo un pezzo di vangelo in tutta la mia vita. ho letto quella parte di vangelo che parla della creazione e del serpente che tenta Eva

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 5 mesi fa

    Padre, Figlio e Spirito Santo sono un solo Dio, ma in tre persone, uguali e distinte. Per fare un esempio, banale e limitatissmo, solo per capire: un motore con tre cilindri è un solo motore, ma costituito da tre cilindri uguali e distinti, ognuno dei quali è "motore". Per noi, comuni mortali, la Trinità è un concetto inspiegabile, ma grandi menti ci hanno lavorato tutta la vita, scrivendo libri su libri.

  • Anonimo
    5 mesi fa

    I nemici di Gesù lo accusarono di farsi uguale a Dio (Giovanni 5:18; 10:30-33). Eppure Gesù non si pose mai sullo stesso piano dell’Onnipotente. Disse: “Il Padre è maggiore di me” (Giovanni 14:28).

    I primi seguaci di Gesù non lo consideravano uguale all’Onnipotente. Ad esempio, parlando di Gesù risorto, l’apostolo Paolo scrisse: “Dio lo ha esaltato a una posizione superiore”. È ovvio che Paolo non credeva che Gesù fosse l’Onnipotente. Altrimenti come avrebbe fatto Dio a esaltarlo a una posizione superiore? (Filippesi 2:9).

    Gesù stesso in Giovanni 6:38 disse: “Sono sceso dal cielo per fare non la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato”; in Giovanni 7:16 disse: "Quello che insegno non è mio, ma di colui che mi ha mandato". Se ci pensi bene, queste affermazioni sarebbero un po’ strane se Gesù fosse Dio.

  • 5 mesi fa

    Non lo so, ho letto solo la prima pagina della bibbia

  • 5 mesi fa

    Quando si dice che Gesù è Dio non si intende, in ottica trinitaria, identificarlo con la persona del Padre. Affermare che Gesù è Dio Padre non è un insegnamento trinitario, chi critica questo quindi (solitamente i TdG) non sta in realtà contestando la trinità in cui crede la maggior parte dei cristiani, cioè l'esistenza di tre persone distinte facenti parte di una sola natura, quindi, per dire, obiezioni del tipo "se Gesù è Dio, chi pregava sulla croce, se stesso?" nell'ottica trinitaria non hanno senso

  • 5 mesi fa

    Sono entrambi Dio....ti posto un'immagine per farti capire meglio la questione e un video, sotto.

    https://www.youtube.com/watch?v=1Z26v5akjDQ

    Youtube thumbnail

    Attachment image
  • 5 mesi fa

    Sono una cosa sola in Dio ma sono persone differenti 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.