Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 2 mesi fa

Perché quando c'era Mussolini al governo l'Italia vinse 2 mondiali ?

8 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    Occorre precisare due Mondiali consecutivi.

    Parliamo di una Nazionale che entrava in campo con il saluto Fascista.

    Parliamo di un governo che investiva sui giovani nello sport.

    Oggi, puoi fare sport solo se hai i soldi, i vari governi sprecano denaro per il business dell' accoglienza e non mettono un centesimo per avviare i giovani allo sport.

    L' ippica in Italia è stata stroncata, praticamente non esiste più.

    Un giovane, a meno che non sia ricco, non può avvicinarsi agli sport motoristici.

    Solo i costi delle piste sono spaventosi.

    Se vai a guardare gli antiFascisti,  gli accoglioni,,, non sono quasi mai degli sportivi.

    Partono a corna basse ad attaccare  il periodo Fascista e lo hanno sempre fatto con tutta la loro vergognosa corruzione.

    Hanno revocato uno scudetto al Torino con motivi pretestuosi e, anche quando è stato appurato che la revoca era infondata, non lo hanno mai ripristinato.

    Se andiamo a vedere come si svolse il processo al Torino, non c'era un imputato.

    C'è stata una condanna senza un imputato, perchè l' accusa parlava di "un giocatore corrotto" e non è mai stato detto un nome.

    Solo chi è solito fare brogli referendari porta avanti processi sportivi di questo tipo.

    Attachment image
    Fonte/i: www.facebook.com/marco.merani
  • Anonimo
    1 mese fa

    Nel campionato di calco italiano giocavano solo calciatori italiani, quindi le società calcistiche puntavano molto sulla creazione di vivai in cui reclutare i nuovi talenti.In questo erano aiutate anche dal regime, che sosteneva molto lo sport. Avere a disposizione un alto numero di bravi calciatori italiani rendeva più facile la formazione di una nazionale eccellente.

    Bisogna anche dire che il calcio era vissuto in modo molto diverso da oggi, i calciatori non erano dei milionari viziati e coccolati e questo li portava a impegnarsi di più.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    vinti due mondiali ma perso la guerra mondiale

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Esattamente utente Giovanni il Teologo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • wanial
    Lv 7
    2 sett fa

    perche'' si voleva dimostrare di essere un popolo forte......poi quelli che non lo erano finivano in galera, e sotto torture, derisi ...vincevano a pallone, ma di ignoranza ne erano pieni, una massa di analfabeti e molta povertá vera, mentre, come al solito, chi comandava viveva nel lusso .....esistono libri e libri di storia con documenti veri, telegrammi e notizie riprese da lettere autografe dei potenti......tutta manfrina per poi finire nel peggiore di modi

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Penso che sia un caso, abbiamo vinto anche quelli del 1982 e del 2006.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    CASO?              

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Durante il Ventennio fascista, l'Italia vinse due Mondiali di calcio consecutivi (1934 e 1938) grazie al commissario tecnico, Vittorio Pozzo, e agli investimenti del regime nell'educazione fisica e nella promozione degli sport. Allora, infatti, il governo italiano si preoccupava della salute fisica dei propri cittadini, ed educava la gioventù non solo allo studio, ma anche alle marce, alla preparazione atletica e ginnica, al lancio di bombe a mano e al tiro al bersaglio con il moschetto modello 1891. Direte voi: il regime fascista era una bieca dittatura totalitaria. Rispondo che Mussolini era comunque un filantropo rispetto a George Soros, Bill Gates, Ursula von der Leyen, Angela Merkel, Emmanuel Macron e tanti altri loschi figuri, italiani e stranieri, che pretendono di atteggiarsi a campioni della democrazia: inoltre il Duce aveva compreso che il futuro di una Nazione risiede nella gioventù e nella famiglia, e fece in modo che in caso di guerra gli Italiani fossero pronti e addestrati al combattimento. Purtroppo l'apparato industriale italiano fu impari alla bisogna, quando non sabotò esplicitamente lo sforzo bellico nazionale producendo persino meno rispetto alle già ridotte potenzialità. Resta il fatto che, nonostante la carenza di armi e mezzi (aerei, camion, carri armati, armi anticarro, carburante, acqua), in Africa settentrionale reparti come la divisione "Folgore" e "Ariete" compirono prodigi di valore, riconosciuti a denti stretti sia dagli alleati tedeschi, sia da parte dei generali britannici. Montgomery addirittura ammise che se gli Italiani avessero avuto a disposizione i mezzi posseduti dai Britannici, avrebbero senz'altro vinto. Vincere un Mondiale può essere un caso fortunato, vincerne due di fila è bravura e preparazione tecnica.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Ragno
      Lv 4
      2 sett faSegnala

      Io non spollicio, leggo e rimugino, spollicio solo quando si dicono cazzateimmani o si offende gratuitamente.
      Non sono un fan del ventennio fascista, ma di certo alcuni meriti glieli riconosco.
      Per quel che riguarda il calcio, non credo si possa paragonare a quello che si gioca oggi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.