Perché continuiamo a ricordare Gesù?

Alcuni dicono che Gesù Cristo personaggio veramente esistito sia stato un eretico pazzo, ma allora perché ce lo ricordiamo ancora nel giorno d'oggi? 

11 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    Il fatto che "alcuni" dicano qualcosa di negativo su di Lui non significa che dicano il vero.

    La bugia ha le gambe corte, mentre la verità sopravvive in eterno.

    Certamente per persone false, ipocrite, piene di malvagi intenti, ispirate dall'avversario di Dio, il cui scopo era mantenere il potere religioso durante la Sua predicazione, come lo erano la maggioranza dei Sacerdoti del Sinedrio capeggiati da Caifa, Gesù era un eretico, un bestemmiatore, e un pazzo.

    Infatti lo hanno calunniato, condannato, fatto arrestare, e crocefiggere dai Romani.

    Nemmeno il console Romano Ponzio Pilato trovò in lui pazzia, anzi fu stupito dalle Sue risposte, o trovò qualsivoglia motivazione per condannarlo, infatti tentò di liberarlo, ma i Sacerdoti Farisei pagarono la folla per far liberare Barabba.

    Ci ricordiamo di Lui perchè nessuna persona che abbia calcato la polvere della terra, ha lasciato un'impronta cosi profonda nella storia umana, come l'ha lasciata Gesù Cristo, che lo si voglia pensare solo come un personaggio storico o come il Figlio di Dio Padre quale è.

    Di Gesù Cristo si parla, tra i figli di Dio, cioè tutta l'umanità da prima che la terra fosse da Gesù Cristo formata. Egli esiste da ben prima della nascita di Buddha

    Giovanni 1:1-2

    1 Nel principio era la Parola, e la Parola era con Dio, e la Parola era Dio. 2 Essa era nel principio con Dio. 

    Giovanni 1:14

    E la Parola è stata fatta carne ed ha abitato per un tempo fra noi, piena di grazia e di verità; e noi abbiam contemplata la sua gloria, gloria come quella dell'Unigenito venuto da presso al Padre.

    Giovanni 8:56-58

    56 Abramo, vostro padre, ha giubilato nella speranza di vedere il mio giorno; e l'ha veduto, e se n'è rallegrato. 57 I Giudei gli dissero: Tu non hai ancora cinquant'anni e hai veduto Abramo? 58 Gesù disse loro: In verità, in verità vi dico: Prima che Abramo fosse nato, io sono.

    Gesù, è il figliuolo di Dio Padre mediante il quale ha creato i mondi:

    Ebrei 1:1-3

    1 Iddio, dopo aver in molte volte e in molte maniere parlato anticamente ai padri per mezzo de' profeti, 2 in questi ultimi giorni ha parlato a noi mediante il suo Figliuolo, ch'Egli ha costituito erede di tutte le cose, mediante il quale pure ha creato i mondi; 3 il quale, essendo lo splendore della sua gloria e l'impronta della sua essenza e sostenendo tutte le cose con la parola della sua potenza, quand'ebbe fatta la purificazione dei peccati, si pose a sedere alla destra della Maestà ne' luoghi altissimi.

    Nessuno ha fatto per il singolo e per l'unmanità più di ciò che ha fatto Gesù Cristo, sudando sangue da ogni poro nel Giardino del Getsemani prendendo su di se i peccati di tutta l'umanità passata, presente e futura affinche se ci pentiamo possiamo essere perdonati.

    E è Lui che morendo sulla croce e risorgendo ha superato la morte fisica e ci ha permesso di risorgere quando sarà il nostro momento.

    Per queste due ragioni:

    E in nessun altro è la salvezza; poiché non v'è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati.

    (Atti 4:12)

    • Ho aggiunto una scrittura che mie ero dimenticato nella tastiera...
      Giovanni 8:56-58 che evidezia che Gesù esisteva prima di Abramo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Perche ci ricorda lui senza lui chissà dove andremo a finire

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Perché a chi gli metteva davanti una donna "sorpresa in adulterio", chiedendogli di pronunciarsi sulla pena mosaica della lapidazione immediata, rispondeva "chi è senza peccato scagli per primo la pietra".

    Perché guariva dieci lebbrosi in un solo colpo, o rendeva viva la figlia morta ad una vedova, o richiamava in vita il suo amico nel sepolcro da quattro giorni, o calmava vento e acque che minacciavano di far affondare la barca dei suoi amici.

    Perché fu, ed è, l'unico Dio fatto uomo a venire a vivere insieme con noi. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Come si fa a leggere il vangelo o a sentire ciò che detta ai Santi, senza capire la sua incredibile grandezza che ha iniziato i popoli al rispetto della persona?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Gesù è stato un uomo che denunciava la società malata e sballata di quel tempo. Ciò alle istituzioni politiche, sociali e religiose creava scompiglio. D'altronde denunciava la corruzione, i cattivi usi e costumi. Tutto succede ancora oggi. 

    Gesù ha solo dato il buon esempio attraverso una linea di pensiero ad un popolo senza moralità, perché sapeva bene che le persone pensassero a sé stesse. Era uno che sapeva parlare molto bene. La gente lo adorava e lo adora ancora tutt'oggi. Un pò come The Rock in WWE che dice una cosa e tutti acclamano, e sono contenti.  

    Scherzi a parte..

    Chiunque può dare il buon esempio se si rimboccasse le mani, con o senza fede.

    Potresti farlo anche tu. 

    Fonte/i: Essendo ateo, credo davvero che "Gesù storico" sia esistito poiché ci sono prove che lo affermerebbero; ma non credo al "Gesù sovrannaturale".
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Ti do una mia visione del Gesù storico, slegandola - per quanto mi è possibile - da connotati legati alla spiritualità.

    Fu un uomo assolutamente straordinario, perché rivoluzionò completamente il modo d'intendere la vita della gente comune. 

    Ciò che in fondo traspare dai Vangeli - canonici e non - è di un essere straordinario che, tramite luminosi insegnamenti, cambiò radicalmente nel profondo la coscienza di chiunque si ponesse in sincero ascolto del suo messaggio. 

    Offrì una via di consapevolezza e di liberazione dal mondo, di rinnovamento e ridefinizione del vivere la propria spiritualità e il proprio rapporto con Dio che ancor oggi risuonano forte e chiaro nel cuore e nella mente di coloro che lo seguono.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    ci ricordiamo anche di Caino che è molto più antico  dell'impalato.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Cosa c'è di strano? Come vengono ricordati come altri personaggi storici o mitologici, viene ricordato pure Cristo. Perfino dio viene nominato ancora oggi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Non sarebbe tutt'oggi ricordato se non fosse stato crocifisso invano,purtroppo si continua a crocifiggerlo come fanno i pazzi eretici.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Non è mai esistito!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.