I medici privati studiano di più dei medici della mutua?

2 risposte

Classificazione
  • Luca
    Lv 6
    1 mese fa

    Prima della laurea no, il corso di laurea è uguale per tutti.

    Dopo la laurea si possono fare una o più specializzazioni (altri anni di studio), ma non sono obbligatorie (se non in pochi e determinatissimi casi, adesempio anestesiologia e radiologia).Oggi i laureati in medicina (con o senza specializzazione) sono obbligati ad aquisire i cosiddetti CREDITI ECM, dei "punti" che si ottengono con la partecipazione a dei corsi di aggiornamento, col superamento del relativo esame finale.Nessuno vieta che un medico, oltre che acquisire crediti ECM, possa partecipare anche a dei corsi che non attribuiscono ECM.

    Nel complesso, è impossibile generalizzare per stabilire se un medico "della ASL"  studi di meno che un medico"privato" . Sempre generalizzando, ci sono dei motivi validi per sostenere sia il SI che il NO, quindi la cosa può essere risolta solamente caso per caso. 

    La cosa che si può dire , in teoria, e sempre generalizzando, è che un medico "della ASL" ha meno stimoli per farlo. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Hanno la stessa laurea e le stesse specializzazioni, però i cosiddetti "medici della mutua" semplicemente devono trattare decine di persone ogni giorno e non possono dedicare loro lo stesso tempo di un medico privato, che si fa pagare anche centinaia di euro per una visita.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.