Cosa pensi abbia portato gli altri ad avere idee religiose diverse dalle tue?

20 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    Se si nasce in una capanna di pastori dello Yemen quasi certamente si avranno idee religiose diverse da chi nasce in una tribù aborigena australiana ed ancora diverse se si nasce a Tokio ed ancora diverse nascendo in una famiglia di esquimesi. 

    Forse c'è qualche correlazione con l'origine geografica della propria nascita e se nell'origine geografica della propria nascita è ammessa la relatività delle opinioni che consenta percorsi intellettuali alternativi sulle idee religiose.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Il loro percorso di vita e la loro attitudine a cercare la verità riguardo Dio Padre e Gesù Cristo. 

    La maggior parte delle persone preferiscono vivere nella loro confort zone, si adattano alla loro tradizione, molti vi si attaccano.

    Altri cercano un po' e si accontentano di quello che soddisfa le loro aspettative, altri cercano un po' più a fondo spinti da un sincero desiderio e incontrano, a loro volta, qualcosa che li fa sentire bene e soddisfatti senza però mai cercare profondamente di capire se quello sia ciò che Dio Padre ha stabilito, sia verità assoluta divinemante rivelata o frutto delll'umano pensare, per quanto in buona fede, che contiene molta verità però non la pienezza.

    Gli uomini sono separati dalla verità divina solo perchè non sanno dove trovarla, poichè e sparpagliata in tutti i credi, le religioni, le "filosofie" (intendo i credi orientali), le tradizioni culturali e filosofiche che si rifanno alle grandi civiltà. (quivi comprendo anche l'Ellenismo)

    E' come se un grande Puzzle che aveva una immagine ben visibile, decifrabile e intelliggibile sia stato frammentato in tanti pezzi e questi siano stati sparsi ovunque. 

    Chi ne ha raccolto una parte aggiungendo altri pezzi auto costruiti, chi ne ha raccolto un'altra aggiungendo il proprio disegno di fantasia.

    Dio Padre attraverso numerosi Profeti ha dato visione di quell'immagine intera in diverse "dispensazioni" della verità, ma l'uomo è sovente caduto nell'apostasia e si è perso i pezzi per la strada.

    Allora Dio Padre ha nuovamente dato e di nuovo l'uomo ha perduto.

    Fino alla penultima dispensazione dove Gesù Cristo stesso ha dato nuovamente l'intera verità.

    Ma quello che successe lo sappiamo, ed alla scomparsa dell'ultimo Apostolo (Giovanni il Rivelatore, fratello di Gesù di cui non sappiamo più nulla dal 98dC.) si adempiono le profezie riguardo ad una Grande Apostasia.

    (1 Timoteo 4:1-3)

    E la pienezza della verità fu tolta dalla terra in attesa di una restaurazione di tutte le cose, di un ultima dipensazione chiamata "della pienezza dei tempi".

    Solo Dio Padre e Gesù Cristo conoscono l'intera immagine, e sono infatti loro in persona che hanno dato il via all'ultima dispensazione della pienezza della verità.

    Ho avuto la grande benedizione di scoprirla, di avere il desiderio di ottenerne conferma da Dio e di averla ottenuta.

    La differenza che vi è tra le idee religiose  degli altri diverse dalla mia conoscenza delle verità divine, sta nel fatto che ho ricevuto tali verità da colui che ha, insieme al Figlio, organizzato ogni cosa, ha condiviso con noi il piano per la nostra salvezza eterna, ciè tornare a Lui avendo realizzato tutto il nostro potenziale divino.

    Ciò non è opera mia o opera d'uomo, ma luce e conoscenza rivelata da Dio.

    N.B. non ho l'esclusiva, possono avere tutti la stessa opportunità!

       

  • 2 mesi fa

    ha portato altre persone ad avere una visione del mondo diversa dalla mia la stessa ragione che ha portato altre persone ad avere una madre-lingua diversa dalla mia.

    Io penso in italiano come un altro si è trovato a pensare in arabo sin dalla nascita.

    Non penso che il discorso sulle religioni sia sostanzialmente diverso da quello delle lingue.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Percorsi di vita e spirituali diversi, provenienza geografica diversa, voglia di sperimentare e di spendersi per la ricerca di Dio di diversa entità. Le ragioni possono essere le più diverse.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    Io ho una certa simpatia per Confucio, e quando penso a quel "sant'uomo" mi viene sempre in mente una sua frase: Studiare senza pensare è inutile!

    Tu ad esempio usi un nickname che fa presagire tanta lettura sugli “scismi”! E non solo tanta lettura, il tuo nickname fa presagire pure che saresti in grado di riscrivere ad occhi chiusi - sugli “scismi” - fiumi e fiumi di parole … quasi identiche a quelle che hai letto.

    Ma tu hai mai riflettuto sul termine scisma?

    Io immagino di no, perché è palese che per te studiare uno scisma significa solo: memorizzare “il più accuratamente possibile” gli scritti dedicati a quello scisma, punto e basta!

    Io e Confucio invece siamo di avviso contrario.

    Ad esempio io, mentre stavo studiando uno scisma (non importa quale) ho pensato: << Se la scelta religiosa è intima, come può un re o un ministro attuare uno scisma? Sarebbe come istituire una legge del tipo “Da oggi in poi, quando muore qualcuno, i parenti non devono più rattristarsi”. Ma se bastasse una pubblica legge per abolire l’intima tristezza … che razza di intima tristezza sarebbe? >>

    Sì lo so, è inutile raccontarti queste mie cose! Chi come te << legge senza pensare >>, l’unica cosa che guarda è l’autorevolezza dello scrittore. E poiché io non ho alcuna autorevolezza, tu manco leggi quel che scrivo.

    In un certo senso i miei scritti tu li condanni in un campo di sterminio, non perché colpevoli di qualcosa … ma perché sono di razza inferiore.

    E fai bene se il tuo scopo è imitare i manuali di qualità. In fin dei conti chi può biasimarti se miri a questa lapide: << Qui è sepolta una pallida copia, l’originale lo trovate in biblioteca! >>

    . . .

    Quand'ero ragazzino io, in tanti facevano la libera scelta di essere democristiani.

    Oggi quella libera scelta non la fa più nessuno e c’è un perché: nessuno può chiedere ─ in cambio di quella “libera” scelta ─ una “raccomandazione” per un buon posto di lavoro.

    Stessa cosa successe in Inghilterra quando Enrico VIII attuò lo scisma anglicano: se sceglievi il cattolicesimo poi facevi la fame, se invece volevi mangiare (/lavorare) allora dovevi assecondare la religione di quel buon re … rimasto alla storia per avere ammazzato non so quante mogli.

  • 2 mesi fa

    Esperienze e testimonianze diverse 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Non conosco il percorso umano di tutti.....

    Cristo ha risposto mirabilmente alla tua domanda, nella parabola del seminatore.

    Penso la stessa cosa.

    Se ti interessa: Mt 13, 18-23

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    «Dobbiamo riconoscere che tutti i culti hanno un unico fondamento. Tutti contemplano le stesse stelle, un solo cielo ci è comune, un solo universo ci circonda. Che importa se ognuno cerca la verità a suo modo? Non si può seguire una sola strada per raggiungere un mistero così grande». (Q. Aurelio Simmaco).

    Molteplici sentieri verso un'unica Via.

    «Non ci spaventi la differenza di religioni, ma l'assenza di fraternità» (J. Bergoglio).

  • 2 mesi fa

    la loro totale ottusità.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Un percorso di studio diverso dal mio oppure una famiglia di provenienza diversa che gli ha trasmesso quella fede. Per me i religiosi sono come gli uccelli hanno tanti colori e forme diversi eppure tutti si elevano verso il cielo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    pur con tante teste di càvolo che ci sono in giro, vedi i molto interessati antagonisti, si mette a fare simili discorsi. ognuno viva secondo il proprio credo, e qualora non fosse possibile w la divisione!!... non si da alcun peso a gente come gli antagonisti, che non si definiscono nemmeno italiani. vanno solo sterminati!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.