Alessio ha chiesto in Politica e governoEsercito · 1 mese fa

Quando e cosa si faceva alla leva militare?

1 risposta

Classificazione
  • 1 mese fa

    Nulla di serio, nulla di utile. Durante il cosiddetto "CAR", cioè il mese di addestramento iniziale, c'erano essenzialmente corvèe, formazione teorica sull'arma (esercito, marina, aviazione), lezioni sull'uso delle armi, esercitazioni di inquadramento e esercizio fisico. La maggior parte del disagio era legato alla cosiddetta disciplina, cioè a tutte quelle stupidaggini tipiche di un corpo militare antiquato, tipo rifare la branda, tenere in ordine un armadietto, pulire la camerata, i rapporti con i superiori, etc... Di tecnico, di militare, c'era proprio poca roba: le lezioni sulle armi, su come si usano, su come si mantengono, sugli esplosivi, etc... Ovviamente in marina e in aviazione ci sono argomenti analoghi. Poi si facevano due o tre esercitazioni sul campo, diverse per ogni arma e per ogni specialità: che so, per l'artiglieria si facevano esercitazioni di tiro, per la fanteria si facevano marce ad ostacoli, etc...  Il resto del tempo erano adunate, appelli, contoappelli, pulizie, e tanto fare nulla. Una vera e propria perdita di tempo, che aveva la sola utilità di svegliare i "bamboccioni", cioè quelli abituati a non fare nulla o che non sapevano fare nulla. Nell'italia placida e sonnacchiosa di tanti anni fa, la leva era la prima esperienza lontani da casa e dai genitori, in un'altra regione, semi indipendenti. E per molti, tanti anni fa, sarebbe rimasta l'unica esperienza lontani da casa.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.