Anonimo
Anonimo ha chiesto in Affari e finanzaImmobiliare · 1 mese fa

Se l'affitto non è regolare, posso andarmene quando voglio senza dare i 3 mesi di preavviso?

Ho qualche obbligo?

Aggiornamento:

Secondo voi come potrei parlarne col proprietario e fargli capire che so che l'affitto è in nero senza risultare una tirchiona? Lui continua a mettermi pressione per pagare le bollette.

Aggiornamento 2:

In realtà lui mi ha sempre fatto capire che l'affitto fosse regolare, continuando a farmi pressione con le scadenze e parlandomi del commercialista, delle tasse che deve pagare ecc. probabilmente puntando sul fatto che sono molto giovane e inesperta. Ora quella stanza non mi serve più, uscirei tranquillamente ora, ma lui mi obbliga a pagare altri tre mesi perchè ci sono 'i tre mesi di preavviso'. 

Aggiornamento 3:

Lui mi ha sempre fatto capire che l'affitto fosse regolare, ribadisco. Io l'ho scoperto da sola. 

3 risposte

Classificazione
  • clara
    Lv 6
    1 mese fa

    Non hai assolutamente alcun obbligo!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    certo basta sparire ! è un paese grande se uno vuole sparire sparisce ecco !

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Luca
    Lv 6
    1 mese fa

    Se sei davvero certo che l'affitto è in nero, la "responsabilità"è anche tua, perché hai accettato questa situazione. Inoltre, l'incombenza di andare a registrare il contratto cade su ENTRAMBE le parti. 

    Tuttavie le conseguenze per il conduttore e quelle per il proprietario sono assolutamente diverse: tu te la cavi con praticamente nulla, a lui l' Agenzia delle Entrate  gli fa il sedere a pallini. 

    Hai due strade per uscirne .

    La prima è di prendere il contratto e metterti in regola, andando a registrarlo all' Agenzia delle Entrate , pagando la tassa annuale ed una piccolissima multa in quanto andrebbe registrato entro 30 giorni. A quel punto sei in regola, il contratto è valido, e vale quello che c'è scritto in esso e comunque quello che dice il codice civile e le leggi sulla locazione. A quel punto se vuoi andare via devi dare il preavviso entro i termini scritti nel contratto,ed i tre mesi di preavviso vanno pagati. (sicuro che sono tre ? se c'è scritto, ok, altrimenti se non c'è scritto nulla sono 6 SEI ...) 

    La seconda è andare alla GdF e denunciare il proprietario. Inoltre, un contratto non registrato è NULLO, per cui (facendoti assistere da un avvocato) puoi anche chiedere indietro tutti i soldi che gli hai dato sinora (avendone le prove, ovviamente). 

    Ogni altra strada non ha molto senso. 

    PS

    Confermo : se il contratto è regolarmente registrato, e c'è scritto che il preavviso è di tre mesi, quei tre mesi devi pagarli, anche se vai via e riconsegni le chiavi al momento dell'invio della raccomandata ( o della pec). Ricorda che la comunicazione della rinuncia alla locazione va fatta con mezzi tracciabili (raccomandata a/r o pec), non certo per email o whatsapp né tanto meno a voce.

    PS2

    Che vuol dire "mi ha fatto capire" ?????????   E' suo dovere darti, e tuo diritto avere,  una copia del contratto di locazione con i timbri di registrazione dell'Agenzia delle Entrate ....... fatti valere, non fatti prendere per i fondelli, la prossima volta stai più accorta e se non sei esperta fatti assistere da chi se ne intende.

    PS

    ok, se ti ha fatto capire, digli che adesso è ora che te lo mostri .....  se non te lo mostra, vai alla GdF

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.