Simona ha chiesto in Scuola ed educazioneCuriosità · 1 mese fa

Lo scenario che Virgilio costruisce attorno alla morte di Didone ha molto della dimensione teatrale: esempio elementi.?

Aggiornamento:

rifletti sugli elementi che a tuo giudizio possono rientrare in questa interpretazione e aggiungi le tue considerazioni.

2 risposte

Classificazione
  • Serena
    Lv 6
    1 mese fa
    Risposta preferita

    L' episodio della morte di Didone è costruito secondo una struttura tipicamente teatrale : il lungo monologo della protagonista è quello

    di un'eroina tragica,resa folle dall'amore , dalla disperazione della vergogna e dell'abbandono. La scelta di dar voce a Didone prossima al suicidio serve a costruire un personaggio a tutto tondo, indagando i pensieri  e il rovello che le consuma l'anima.Nelle parole dell'eroina si alternano tratti di smarrimento (v.595)e di rammarico per il passato (vv. 597 598)maledizioni (vv. 607-620) e profezie di un infausto futuro (vv. 621 629), invocazioni agli dei (vv. 607-612) e ordini (fittizi) impartiti ai soldati (vv. 593-594). L'entrata in scena della sorella Anna introduce un altro monologo tragico, in cui il dolore si esprime attraverso una serie di domande retoriche (vv. 675-681). Ma la descrizione stessa della morte della regina è tragica :tra le braccia della sorella, Didone tenta inutilmente di riaprire gli occhi e di sollevarsi sul gomito per ben tre volte, ma per tre

    volte ricade a terra, finché l'intervento divino le consente finalmente di separarsi dalla vita. L' accuratezza con cui Virgilio descrive la scena fa sì che essa si animi davanti agli occhi dei lettori, come se stessero assistendo ad un dramma teatrale.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    è risaputo che Didone abitasse un ampio appartamento dal quale però, avendo i muri a faccia vista, sporgeva un sasso sul quale Didone regolarmente inciampava frantumandosi un alluce e maledicendo in modo irripetibile gli dei dei suoi padri.

    Didone poi buttò via quel sasso che fini su un orsetto lavatore che si era trovato una piccola tana dentro lo scarico del bagno di un certo Simone Serpieri che lo aveva buttato via dopo averne comprato uno nuovo al Brico spendendo invero molto poco.

    Per questo ci si rivolgeva a quell'evento citando:

    "il mattone del casone del ditone di Dinone sul procione del sifone di Simone"

    e questo è tutto quello che so, spero basti a soddisfare la tua empia curiosità.

    Omaggi.

    aggiunta:

    che ingratitudine!...vai a far del bene all'asino!

    ................... ................. |

    ................... ................. |

    ................... ................ \/

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.