Francesco ha chiesto in Affari e finanzaImmobiliare · 1 mese fa

dopo la firma del contratto di locazione?

dopo che si è firmato il contratto di locazione (ad esempio per un contratto ad uso transitorio) so che bisogna consegnare il deposito cauzionale (se richiesto) e la fidejussione (se richiesta) e pagare la provvigione all'agenzia, ma volevo sapere quanto ci sarebbe da pagare come provviggione all' agenzia? e ogni quanto la si paga? mi potreste dare anche una definizione semplice di provvigione, grazie

2 risposte

Classificazione
  • Luca
    Lv 6
    1 mese fa

    La provvigione è la "parcella", cioè quanto prende l'agenzia per il suo lavoro di intermediazione: fanno un lavoro, debbono essere pagati. Si paga SOLO UNA VOLTA ( e ci mancherebbe altro ........), ad accordo concluso (in pratica si paga di solito alla firma del contratto).

    La provvigione all'agenzia può essere concordata dalle parti in precedenza, l'importante è che sia scritto. Può essere anche zero, basta che ci sia scritto. 

    Se non è stato concordato nulla per scritto, valgono quelli che sono i cosiddetti USI LOCALI, che sono depositati e consultabili da tutti presso la sede localede della camera di commercio. DI SOLITO la provvigione per le locazioni è pari ad una mensilità, più iva. In altre zone può arrivare al 10% del canone annuo, sempre più iva.

    Ti dimentichi della cosa più importante e fondamentale.

    Il contratto di locazione per essere valido deve essere registrato all'agenzia delle entrate.C'è tempo 30 giorni. L'onere cade sia sul locatore che sul conduttore, il che significa che l'AgdEntr. può chiedere i soldi ad entrambi. Sul quanto si paga, dipende da vari fattori, anche dal regime fiscale che si sceglie. Ad es. se si sceglie la cedolare secca non si paga. Nella peggiore delle ipotesi è pari al 2% del canone annuo più bolli DA PAGARE OGNI ANNO.

    Se il contratto non viene registrato, il locatore (padrone di casa) rischia moltissimo col fisco, e se lo pescano gli fanno passare la voglia: lo rivoltano come un calzino. Il conduttore non rischia praticamente niente, ed ha tutto l'interesse ad andare a denunciare il locatore ed il contratto in nero: un contratto non registrato E' NULLO, il che significa che può anche chiedere indietro le somme che ha versato fino ad allora per una locazione "inesistente".

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Francesco
      Lv 7
      1 mese faSegnala

      (cosa intendi per 2% canone annuo?).
      se il propietario decide di registrare l'affitto con la cedolare secca, non si va quindi a pagare la tassa di registrazione o si paga qualcosa?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    La quota che si prende l'agenzia immobiliare non e per tutti uguale, dipende dall'agenzia.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.