Chi può gentilmente, spiegarmi la differenza tra predicato verbale e nominale? Grazie sempre. ?

3 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    I verbi si dividono in due categorie: i predicativi e i copulativi.

    "predicare" in latino significa solo "dire qualcosa di qualcuno o di qualcosa", le distinzioni grammaticali vengono in base al verbo.

    I predicativi esprimono un'azione fatta o subìta dal soggetto e  hanno senso da soli  ( ci sono delle eccezioni ma non le metto perché sono rare e non voglio confonderti le idee)

    Essi formano il  predicato VERBALE

    Paolo nacque a Roma. Il cane fu investito. la mamma pagò il negoziante.

    I copulativi non hanno senso da soli ed esprimono un modo di essere, una situazione, uno stato del soggetto  perché fanno da unione ( in latino copula) tra sé e il soggetto o l'oggetto. Anche essi "predicano" cioè dicono qualcosa o arricchiscono soggetto e oggetto, ma non possono farlo da soli e hanno bisogno di completarsi con un altro elemento grammaticale: un sostantivo o un aggettivo, in  pochissimi casi  con un avverbio.

    Il verbo copulativo per eccellenza è il verbo essere, intransitivo , unico a formare il predicato NOMINALE puro. Tutto ciò che è scritto accanto al verbo essere NON è mai un complemento oggetto.

    Luigi è allegro, il gatto non era sano, mio zio non sarà sindaco.

    ATTENZIONE: il verbo essere può fare da ausiliare a molti verbi, attento a distinguere se sia, per esempio , voce di un verbo oppure verbo essere puro

    Marco è allegro, verbo essere/ Marco è partito, verbo partire.

    La distinzione tra predicato VERBALE e NOMINALE è tutta lì.

    Dove c'è il verbo essere  che non è ausiliare e non ha  significato proprio ma ha   un nome o aggettivo accanto c'è predicato nominale: essere= copula, nome o aggettivo= parte nominale o nome del predicato.

    INFINE: il verbo essere è predicato verbale solo in pochissimi  casi, molto riconoscibili, cioè  quando significa "stare, trovarsi, risiedere, esistere, appartenere" ma in questo caso non sbagli perché si crea un complemento

    Il bambino è in casa ( si trova in casa, compl di stato in luogo), Paola è di Roma ( è originario  di Roma, compl di origine)  ,il cane era di Giulia (  apparteneva a , compl specificazione)

    Ci sono molti verbi che fanno la funzione di copula come il verbo essere, ma credo che  non sia  il caso di parlarne prima che tu abbia compreso bene la distinzione tra i due tipi di predicato.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • hairball
      Lv 6
      1 mese faSegnala

      il compl distributivo è uno dei compl. minori che chiamo rognosi e    purtroppo molti prof  li dimenticano anche perché finisce il tempo delle lezioni.Siccome la nostra lingua è molto complessa, io non ne faccio saltare uno. Poi,  i miei ragazzi si divertono  parecchio a beccarli !

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Dovrebbe essere predicato verbale quando il verbo descrive un'azione del soggetto,mentre nominale se ne descrive una qualità

    Per esempio:

    Nomali:

    Tu sei bravo

    Noi siamo stanchi

    Verbali:

    Io mangio la pizza

    Noi corriamo a casa

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    il nominale e' seguito da nome senza articolo

    • hairball
      Lv 6
      1 mese faSegnala

      Guarda dovresti proprio smettere di scrivere di grammatica. per favore, fai dei danni. E dovresti studiare perché non sai di cosa parli.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.