Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 mese fa

Essere attaccati al mondo e ai suoi piacere porta inevitabilmente sofferenza?

Come fare per risolvere?

Aggiornamento:

piaceri che alla fine non sono tali, tra l'altro 

Aggiornamento 2:

Anonimo non credo in dio, non escludo che ci possa essere qualcosa ma quello raccontato dalle religioni è pura manipolazione 

Aggiornamento 3:

@Leone nerazzurro non credo in un entità unica, semmai non escludo l'esistenza di un energia universale ma non dio come lo vedono le religioni 

11 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    I sette vizi capitali portano inevitabilmente alla sofferenza e ai guai. Se non mi credi osserva la vita dei viziosi e vedi quanta sofferenza vivono e quanti guai hanno: più fingono che stanno bene, più soffrono. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • sandro
    Lv 7
    1 mese fa

    Quand'anche fosse,come pensi che lo si potrebbe evitare, preso atto che non siamo dei paracarri?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Non credi in Dio ma non escludi che qualcosa ci possa essere ma credi pure che quello che racconta la religione sia pura manipolazione, scusa ma a questo punto come pretendi che le cose ti vadano bene? Io al posto tuo, cosa che ho già fatto tanti anni fa, mi ci rivolgerei a Lui e come ha aiutato milioni di persone aiuterà anche te, credimi! Cià!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    ciao sai chi vive inevitabilmente nella sofferenza se è attaccato al mondo o ai suoi piaceri ?

    chi soffre del Disturbo Paranoide di personalità; è un disturbo di personalità caratterizzato dalla tendenza, persistente e irrealistica, a interpretare le intenzioni, le parole e le azioni degli altri come umilianti o minacciose, la persona si sente costantemente esposta a pericoli di fronte ai quali sente di doversi difendere.

    Chi soffre di Disturbo Paranoide vive il mondo come ostile, pericoloso, guarda tutte le situazioni con diffidenza e sospettosità. Il pensiero della persona con un disturbo paranoide di personalità è estremamente rigido, le proprie idee e convinzioni non vengono mai messe in discussione. I rapporti sociali risultano essere tutt’altro che sereni e soddisfacenti: la sospettosità e la diffidenza portano la persona a una chiusura sempre più netta nei confronti degli altri, gli altri di conseguenza possono arrivare a non sopportare più gli atteggiamenti dubitanti della persona paranoica. Chi soffre di questo disturbo solitamente non sente di avere dei comportamenti problematici, perché è convinto che siano gli altri minacciosi e sbagliati, di conseguenza spesso sono parenti e familiari a chiedere aiuto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 mese fa

    la materia è illusione, tutto è energia

    la felicità  è dentro di noi nella nostra anima

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    Si bisogna avere un atteggiamento più spirituale   

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    Fai il barbone e campa di nulla vedrai come sarai felice così invece

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • non c'è un modo sennò che càzzo di vive a fare

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Serena
    Lv 7
    1 mese fa

    Tutta la vita è strettamente legata alla sofferenza 🐯

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Devi smettere di desiderare! Smettere di desiderare non significa non godere o usufruire di ciò che la vita ci offre ma non devi attaccare il tuo cuore ad esse, perché l'attaccamento genera il dolore.

    Il Buddha disse: «la pace viene da dentro! Non cercarla fuori».

    Smetti di attaccare il cuore alle cose del mondo. E smetterai di soffrire. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.