Se il razzismo ė un peccato, un razzista può essere un buon cristiano?

8 risposte

Classificazione
  • 4 mesi fa

    A domanda retorica, risposta retorica: certo che no.

    Il cristiano è invitato a considerare "fratello/sorella" qualsiasi altro essere umano, e proporre aiuto, rispettosamente, se pensa che "l'altro" sia in stato di bisogno.

  • Un buon razzista (a meno che non sia Ebreo, Semita o al più Mediorientale) non può essere Cristiano dato che Gesù, Simone, Saulo e tutti gli apostoli erano Ebrei, Semiti e Mediorientali. 

    Inoltre l'odio per le razze "inferiori" è in contrasto con il comandamento che il loro maestro ha dato loro.

  • Anonimo
    4 mesi fa

    Bisogna vedere cosa si intende adesso per razzismo. Aver cacciato gli austriaci dal veneto: razzismo dei veneti verso gli austriaci? Tu lo intendi così. Per capirci qualcosa bisogna studiare le condizioni dei neri in usa, fino a non molti anni fa, e allora, forse, potrai fare dei paragoni. Ti accorgerai che il razzismo in Italia non c'è: i neri , i gialli, i verdini usano tutti gli stessi autobus e gli stessi treni, hanno le stesse scuole, vanno negli stessi negozi e uffici, hanno gli stessi ospedali, sono assunti negli stessi posti. Se poi mi dici che non trovano lavoro, quello è uguale per tutti, neanche gli italiani lo trovano. Neanche noi , quando emigravamo in America, che è un continente, sapevamo la lingua o sapevamo scrivere, anzi non sapevamo neanche la nostra lingua perché il tasso di analfabetismo era altissimo. Abbiamo dovuto adattarci. Ma ai nostri contadini (intere regioni: veneto, friuli, trentino, meridione in genere) davano un piccone e una pala e  promettevano terre. Trovavano solo terre in mezzo ai boschi , senza niente, neanche la casa e dovevano disboscare a mano. Se andava bene c'era un prete che riusciva a farsi mandare qualcosa. In Africa è spesso così anche adesso: i missionari riescono a farsi mandare soldi e quanto serve alla gente, altrimenti c'è un'economia di sopravvivenza.

  • Anonimo
    4 mesi fa

    No non può essere un buon cristiano. Bisogna amare il prossimo

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Priest
    Lv 5
    4 mesi fa

    No sarebbe una persona che non ama e odia ....

  • 4 mesi fa

    Dipende da cosa intendi per razzismo....

    Se lo intendi come sospetto verso culture palesemente in contrasto con la cultura occidentale.....allora si che può essere un buon cristiano.

    I maccabei hanno fatto una lunghissima guerra per l'indipendenza culturale, religiosa e politica del proprio Paese contro l'invasione culturale ellenica....

    Nel 1571, se non fosse stato per la battaglia di Lepanto, oggi parleresti turco....

    Viceversa, se lo intendi nella sua autentica accezione, cioé biologica e genetica, allora assolutamente no....non esistono razze superiori e inferiori.

  • 4 mesi fa

    Ama il prossimo tuo come te stesso 

  • Anonimo
    4 mesi fa

    Ma se qui su yahoo ci stanno un sacco di norditaliani razzisti psicopatici

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.