Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 mese fa

voler stare male?

Semplicemente ogni volta che le cose iniziano ad andare bene,non voglio che le cose prendano quella direzione e vadano per il meglio.

Sono stata per anni in cerca della luce,ora che sono a un passo da lei non voglio raggiungerla.

Mi spaventa in parte,ma soprattutto sento la forte volontá di voler stare male.

È normale?

12 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    rispondendoti onestamente ti dico che no, non è normale, ma so bene a cosa ti riferisci. Sai, Pensando al mio trascorso, o anche leggendo altre domande di utenti in questa categoria, quando si tratta di questo genere di cose, penso che di base ci siano sempre fatti spiacevoli che ci portiamo dietro, e sai, dopo che una persona vive tanto tempo in un modo, quando poi diventa il momento di cambiare, tende a rimanere fermi, e la cosa assurda, è che, magari uno sa benissimo che rimanendo fermi ci si fa del male, e sa benissimo anche che probabilmente facendo quel "passo" in più, le cose andrebbero meglio. Però si...molto spesso è più facile continuare a farsi del male, che cominciare a stare meglio...poi penso anche che dipenda da tante cose, come il carattere e la personalità di un individuo. Una cosa che posso dirti con assoluta certezza, è che le persone più introverse, più sensibili , tendono a soffrire di più delle altre persone, quindi magari mettici che di carattere una persona sia così, mettici anche che abbia passato qualcosa di brutto, ed ecco che si crea un bel "mix" per stare male...sai, io credo che non è tanto difficile stare male, è difficile stare bene!

    pensa te...come le cose vanno al contrario, è assurdo, se uno ci pensa, diventa matto.Comunque, ripeto, no, non è normale, ma credimi se ti dico che non hai qualcosa di sbagliato te, ma come nella maggior parte dei casi,si tratta del vissuto di una persona che purtroppo tende a formare il presente, e se uno ha un vissuto drammatico,o ha vissuto un periodo particolarmente doloroso a livello emotivo e psicologico, tenderà sempre a vedere e soprattutto a volere, che le cose vadano male. Ma, è una cosa che si può sistemare, se lo vuoi davvero, uno lo può sistemare..con il tempo e di sicuro sarà una fatica enorme , ma si può andare avanti e arrivare a un punto in cui ci si stanca di stare male, poi ovvio che se una persona ha un certo tipo di carattere , con un ricco mondo interiore, avrà sempre quella mmm...come definirla....quella..."malinconia poetica" ecco...ma, non è una cosa brutta, anzi è una bella cosa, è una bella caratteristica, più che altro bisogna imparare a dosarla durante la propria vita, perchè poi sai...il troppo, stroppia..non so se mi spiego..poi c'è da dire anche che purtroppo chi vive delle cose brutte, be...le cose brutte segnano...non c'è nulla da fare.. segnano, cambiano, e in parte rimangono.

    Il fatto è che bisogna imparare a conviverci e a non rimanere nel buio, ma uscirne un po alla volta come hai detto te.

    Poi, c'è anche un altra questione, quando si comincia a stare meglio , e le cose vanno bene è tutto ok.. però, appena inizia ad esserci qualche piccolo problema, ecco ! ecco che si tende a tornare indietro di 10,20, passi...è un circolo vizioso...

    Bisogna imparare a staccarsi da certe convinzioni, e questo non significa cambiare la propria persona, ma cambiare le cose che fanno parte della vita di quella persona, e dopo secondo me, la luce si può riuscire a vedere, ne sono convinto. 

    Il fatto che uno è in un certo modo , questa è una cosa che non potrà mai cambiare, voglio dire non si può cambiare la propria "essenza" è impossibile, ma si può cambiare e modificare in meglio, il modo di vivere quello si..quello si..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Non credo che tu vuoi star male, ma di sicuro hai un problema da risolvere. Forse sei depresso, forse hai un blocco emotivo, non lo so, non sono uno psicologo e ti consiglierei male. Però se tu facessi il percorso cristiano con un bravo prete - qualora tu ne avessi l'esigenza - non sarebbe male. Conosci la comunità di nuovi orizzonti di Chiara Amirante ? Potrebbe fare al caso tuo. Cercala sui social ! 

    • Sai che ogni anno vado in pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo, da Padre Pio, con un viaggio organizzato ? E' lì che ho sentito parlare di Chiara Amirante :)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Ciao io ho letto i libri di Paramahansa Yogananda e di swami kriyananda il Sentiero 

    Nei libri di Paramahansa Yogananda si parla della luce dell anima e nel libro il Sentiero ho trovato le risposte del perché abbiamo paura perché la luce e la nostra vera natura e invece abbiamo l abitudine di credere l opposto il lato infinito fa paura perche appunto e infinito lo spirito è  infinito poi Yogananda parla di gioia sempre nuova dell anima credo che dobbiamo sempre migliorare la conoscenza la comprensione quando hai paura di a te stessa ho paura della gioia e vedrai che non ne avrai paura 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    Probabilmente sei depressa.Prega Padre Pio,ti aiuterà a trovare la strada giusta.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Conosco bene il tuo problema, perchè capita anche a me...

    Alla base, credo ci sia la paura di essere felici. Forse perchè ci portiamo dietro dei sensi di colpa che non ci fanno ritenere degni di raggiungere la felicità...

    Mia madre mi diceva :

    " Patrizia, tu, se non ti crocifiggi, non sei contenta ! "

    E aveva ragione...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Digiuna qualche mese che risparmi anche

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Potresti essere masochista. Oppure ti trovi in questa situazione perchè ciò che tu CREDI ti renda felice in realtà non è cosí ma te ne rendi conto solo inconsciamente e quindi cerchi di allontanarti da quella determinata cosa o situazione, non capendone il motivo. Ti consiglio di riguardare bene ciò che DAVVERO ti interessa e che ti fa stare bene, perchè si sa, se ad una cosa ci teniamo davvero facciamo tutto (o quasi) pur di averla.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Se vuoi ti do il numero di un mio amico psicologo è veramente in gamba; fammi sapere! Cià!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    nn e' normale, hai un problema da risolvere

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Non è tanto normale. Cambia le cose e mettitelo n’testa ci. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.