Come si distingue il bene dal male?

Proponete i vostri ragionamenti.

6 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    La definizione è semplicissima: bene = benessere, male = malessere. Sensazioni piacevoli e spiacevoli. Il difficile non sta lì, ma nel fatto che il bene di qualcuno può non corrispondere al bene di un altro, così come il male di qualcuno può corrispondere al bene di un altro, e il bene di qualcuno può corrispondere al male di un altro, e il male di qualcuno potrebbe non corrispondere al male di un altro. Come vedi è tutto un groviglio, ed è impossibile definire il bene o il male in modo assoluto, se non con limitazioni e favoritismi. Uccidere qualcuno che tormenta un insieme di persone è considerato un male, sia da quelle persone (moralmente), che dal soggetto scomodo (egoisticamente), ma tirando le somme, è più un bene che un male, perché determina il bene di più persone e il (presunto) male di una sola. Dunque si aggiunge anche un fattore quantitativo di peso, per non parlare di quello contraddittorio del non sapere esattamente cosa sia bene o male per sé stessi, come nell'esempio qui sopra riportato.

  • Anonimo
    5 mesi fa

    Domanda troppo difficile

  • 5 mesi fa

    ciao,

    forse oggi come oggi l' umo sembra non distinguere il bene dal male...il male viene scambiato come una ricompensa a se stessi, una soddisfazione lecita perché spinti dall'offesa o dal disonore ricevuto come ad esempio il FEMMINICIDIO .

    Forse una persona sana di mente riesce a sentire quella VOCE CHIAMATA COSCIENZA che ci dice ciò che è BENE e ciò che è MALE. Il bene e il male comunque oltre agli insegnamenti della religione, sono distinti dalla morale

    rubare ( male ) e fare beneficenza (bene )

    bullismo ( male ) aiutare il prossimo ( bene)

    etc,

  • sono due concetti inventati dall'uomo per cui altamente discutibili, in realtà non esiste né l'uno né l'altro e tutti siamo sospesi nel vuoto cosmico in attesa della fine 🔚

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • monogamia, sincerità, verità, conoscenza, generosità, umiltà, semplicità, rispetto del proprio corpo, collaborazione, rispetto della  vita: bene

    tradimento, discriminazioni sull'aspetto fisico, maschilismo, tutto il movimento denigratorio di chi è basso e l'ossessione per chi è alto, poligamia, promiscuità, automercificazione, pornografia ovunque, egoismo, narcisismo, ipocrisia, dittature estetiche, discriminazione e disprezzo di chi non ha soldi e lavoro, gerarchie sociali, dittature sull'uso di sostanze e rituali, ostentare falso perbenismo, assunzioni non meritocratiche: male

  • 5 mesi fa

    E il giusto o sbagliato??     

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.