⭐Stregone, Warlock, Mago, Druido che altro? 10pt e 5 stelle a chi risponde! ⭐?

Ciao a tutti. Sto facendo un sacco di ricerche. Mi servirebbe sapere quali altri soggetti ci soni che praticano in modi differenti magia. Ho trovato fino ad ora: Stregone, Strega, Warlock, Mago, Druido, Fattucchiera, Negromante, Cartomante.

Grazie in anticipo. 

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    - Medium;

    - Chiaroveggente;

    - Oracolo & Sibilla;

    - Guaritore, Curandero, Jhākri (equiparabili allo sciamano);

    - Segnatore (guaritore tradizionale della Garfagnana) & Strego (personaggio sempre della tradizione popolare della Garfagnana);

    - Monte Bianco, guadagnatosi il nome di Mont Maudit. "monte maledetto" (leggenda vuole che si annidino gironi di creature malefiche che, nel corso dei secoli, sono state confinate lì da celebri santi. A un certo punto, stregato dagli spiriti che lo dominavano, aveva inghiottito tutto ciò che lo circondava con un’immensa coltre di gelo. Pian piano le forze del male si indebolirono e spianarono la strada a un potente mago che, sotto le spoglie di un semplice viandante, grazie a un incantesimo rinchiuse tutte le creature sataniche nel possente torrione del Dente del Gigante, conosciuto storicamente anche con il nome di "Gargantua");

    - Benandanti (piccole congreghe legate a un culto pagano-sciamanico contadino basato sulla fertilità della terra diffuso in Friuli intorno al XVI-XVII secolo);

    - Medicine Man o Medicine Woman (termini usati per descrivere guaritori tradizionali e leader spirituali dei nativi nordamericani e di altri popoli indigeni o aborigeni);

    - Befana, Grýla, Cailleach, Lamia, Donas de fuera, Janara, Stria Gatina, Masca, Majare, Coga/Bruxa (equiparabili alla strega);

    - Donna del gioco o Signora del gioco (figura mitica, citata spesso nei processi durante la Caccia alle streghe);

    - Streghe della Valcamonica (perseguitate tra il XVI e l'XVII secolo nella nota valle bresciana);

    - Borda (sorta di strega che appare, bendata e orribile, sia nelle ore buie che nelle giornate nebbiose e uccide chiunque abbia la sventura di incontrarla);

    - Bàsura (strega del folklore ligure la cui tradizione è diffusa soprattutto nel Ponente, è cattiva, secondo i folclori. È, secondo la leggenda, la strega che vivrebbe nelle grotte di Toirano; la leggenda si sviluppò quando, dopo il ritrovamento delle grotte, tutti i labirinti erano chiusi, ed il vento faceva strani rumori. La leggenda vuole che la Basùrà non voglia che qualcuno entri nelle sue grotte);

    - Giubiana (strega, spesso magra, con gambe molto lunghe e calze rosse. Vive nei boschi e grazie alle sue lunghe gambe, non mette mai piede a terra, ma si sposta di albero in albero. Così osserva tutti quelli che entrano nel bosco e li spaventa, soprattutto i bambini);

    - Donne di foresta (streghe siciliane a metà tra fattucchiere ed esseri fatati. Escono di casa la notte solo con lo spirito e vanno a trovare gli spiriti degli Inferi e le anime vaganti per avere consigli, risposte e domande su cose future. Se il giorno le sorprende, eccole diventare rospi fino alla notte seguente);

    - Galorcia (strega dall’aspetto bestiale tipica della Toscana. Abita sotterranei e acquitrini, da lì riesce a strisciare nelle fogne cittadine e tendere agguati ai bambini con i suoi artigli da arpia, trascinandoli nella sua tana);

    - Incantatore & Taumaturgo (equiparabili allo stregone);

    - Skinwalker (stregoni e streghe malvagi della cultura Navajo);

    - Nahual (termine che designa piccoli malfattori che si trasformano in animali, come volpi e coyote per andare a rubare, ma anche stregoni malvagi che, proiettando la loro ombra nel proprio “doppio”, possono controllarlo);

    - Augure (sacerdote dell'antica Roma che aveva il compito di interpretare la volontà degli dèi osservando il volo degli uccelli);

    - Aruspice (colui che praticava aruspicina, l'arte divinatoria di interpretare le viscere);

    - Extispex (sacerdote romano che esercitava l'epatoscopia, pratica divinatoria che consiste nell'analisi delle interiora degli animali sacrificati);

    - Magi (antica casta sacerdotale ereditaria della religione zoroastriana. La Golden Dawn usò il titolo di "magus" per indicare il secondo livello più alto di iniziazione nel loro sistema di gradi);

    - Eliodoro di Catania (personaggio semi-leggendario accusato dai suoi contemporanei di essere un negromante);

    - Houngan (nella pratica voodoo sacerdoti di sesso maschile. Si parla poi di Manbo, il corrispettivo femminile, e Bokor, houngan o manbo che praticano magia nera);

    - Umufumu (stregone africano);

    - Ifá (portavoce di Orula attraverso il quale parla con gli dei e gli spiriti del mondo, da cui prende il nome anche una tecnica di divinazione originaria dell'Africa occidentale).

    Fonte/i: Lombardi, P., Streghe, spettri e lupi mannari. L’«arte maledetta» in Europa tra Cinquecento e Seicento, UTET, Libreria, 2008 Lupo, A., “La trasformazione delle metamorfosi del mago: confronti e malintesi tra concezioni europee e amerindiane”. In Giocerelli C., Finazzi Agrò E. (a cura di), Metamorfosi. Continuità e Discontinuità nelle Culture Americane, Loffredo Editore University Press, 2011.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.