Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteMalattie e disfunzioniCancro · 4 mesi fa

Perché il metodo Di Bella fu boicottato facendo la sperimentazione solo su malati terminali?

4 risposte

Classificazione
  • 4 mesi fa
    Risposta preferita

    Sono domande inutili, tanto la si sposta sempre sulle guerre di religione. E' vero, il metodo DB fu boicottato dall'inizio dall comunità scientifica "mainstream" che non volle capire cosa significasse combattere il cancro secondo una nuova filosofia e con farmaci francamente economici, privi di brevetto e che non facevano "mangiare" nessuno. Fu boicottato perché non c'era interesse ad adottarlo, se non la salute dei pazienti. Non so dirti se avrebbe funzionato su scala industriale, perché dottor Luigi Di Bella aveva una casistica ovviamente limitata e studiava il cancro a livello fisiologico. Il suo scopo non era la guarigione, cioè l'eliminazione del cancro ad ogni costo, ma la convivenza del fisico con il cancro, cioè la limitazione dei danni causati dalle neoplasie. Peraltro non si trattava di una cura  universale, perché il cancro non è una singola malattia, e necessitava di individui in buono stato per essere efficace. Invece venne autorizzata la sperimentazione su cadaveri ambulanti, il 20% dei quali non sopravvisse alle prime due settimane. Lo stai vedendo col Covid: la medicina è tutt'altro che una scienza nel senso proprio, è imperfetta perché non riproducibili sono le malattie negli individui. Ed è un grosso business, pensa che 1/3 della spesa pubblica va in sanità, girano milioni di miliardi di euro nel mondo. Figurati se avrebbero lasciato mangiare un povero medico fuori dal loro giro. Ma il tempo sarà galantuomo, solo che occorreranno ancora tanti anni per far venire a galla la verità. PS: Grillo fu solo un impostore, sostenne la battaglia quando era già persa: la battaglia venne appoggiata solo da AN, all'epoca, la battaglia per la libertà di cura, ricordo bene.

  • roc
    Lv 7
    4 mesi fa

    padre e figlio erano degli imbroglioni,con prove e contro prove

  • Mario
    Lv 5
    4 mesi fa
  • 4 mesi fa

    Non fu boicottato, anzi per un po' ci costò caro, era l'ennesima truffa supportata  da fascisti  e dall'onnipresente Grillo quando si trattava di cure miracolose a base di roba trovata per casa o inventate da santoni; nessuna guarigione fu mai riscontrata e  documentata di gente trattata (o meglio presa per la gola dalla disperazione ) da Di Bella. Quanto ai malati, avevano per lo più  tumori tra i più letali ( se no, con dei tumori curabili, che cavolo di figura taumaturgica ci faceva?!?) : la scelta è stata sua, nessuno l'ha obbligato o boicottato. Voleva fare il santone prodigioso da Vespa, per esempio,  farsi finanziare e far inserire i suoi intrugli a carico del SSN. Cosa che a momenti grazie ai fascisti sarebbe potuta accadere.E tanto per ricordartelo, la stessa cosa,  con la complicità fattiva di famosi politici leghisti e ciellini ( uno dei quali finito giustamente in galera) , sarebbe potuta accadere con il presunto metodo Stamina di  quel delinquente di Vannoni.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.