jonny
Lv 5
jonny ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 3 mesi fa

Ma quanto sono ritardate le persone che postano queste foto?

Aggiornamento:

Rispondo all’anonimo che mi ha detto di stare zitto: no❤️

Attachment image

2 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Perdonami se la mia risposta sarà lunga, articolata e soprattutto scusami se non risponderò direttamente... Spero però che sia chiaro il mio discorso. Ci tengo molto. :) 

    Quella vignetta è vergognosa. Perché bisogna associare due argomenti che non c'entrano nulla l'uno con l'altro? Perché bisogna piegare la retorica sempre dalla propria parte qualsiasi cosa accada? Non si può separare le discussioni? 

    Chi ha fatto una vignetta simile manca di delicatezza e di empatia. Manca di empatia verso la tragica vicenda dell'uomo ucciso dall'agente, specie nel contesto etnico in cui è avvenuta. E manca di rispetto verso un tema delicato e difficile quale è l'aborto. 

    Detto ciò, io sono contraria all'aborto, sia chiaro. Contraria ma anche favorevole ad una legislazione che consenta l'aborto MA spiego meglio. Tecnicamente l'aborto è questo: uccidere un bambino nella pancia della mamma. Non per niente IN MEDICINA si dice che una donna incinta - a qualsiasi stadio della gravidanza - è un "paziente composto da due persone" e ripeto, in medicina, non in qualche gruppo religioso. E non nella medicina di 60 anni fa, ma in quella di oggi. Quindi poche storie, si può anche dire che "non c'è la vita" o che "non è sufficientemente sviluppata da..." ma restano teorie. L'unica cosa CERTA, invece, è che quel feto è nato da un incontro non casuale di gameti, e che ha dentro di sé tutte le basi per svilupparsi, provare emozioni già dai primissimi stadi, e svilupparsi fino a diventare come noi. L'aborto impedisce questo e negarlo per ammorbidire la cosa è semplicemente sbagliato, non porta rispetto a nessuno, men che meno a noi donne. (Ah, evitiamo di dire "eh allora anche uno spermatozoo è un bambino" come si sente spesso perché è una provocazione che sul piano scientifico non regge. Il nuovo individuo parte dal momento in cui avviene la fecondazione. Punto. Ovulo e spermatozoo non sono un bambino. Un embrione, sì.)Che poi NON si possa e non si debba giudicare sono d'accordo. Sono contraria all'aborto ma capisco che ci siano delle situazioni al limite - malattie, violenze- che nessuno di noi può comprendere davvero pertanto mai giudicare o stigmatizzare. Quindi sono FAVOREVOLE al fatto che ci sia una legge che consenta l'aborto, ma dev'essere presentato a livello morale come soluzione disperata in casi disperati e non come una sterile "conquista di diritti", così intendendo non si rende onore al dolore che vivono molte donne con gravidanze difficili. Tecnicamente il feto SI ACCORGE che lo stanno sopprimendo. Quando arriva la siringa, cerca di coprirsi il volto con la mano a e produce il cortisolo in quantità abnormi, l'ormone dello stress. Quindi è giusto che si parli dell'aborto. Ma sarebbe giusto che se ne parli al di fuori delle solite  logiche della serie "il corpo è mio e faccio quello che voglio" oppure all'opposto "i bambini vanno sempre difesi ecc ecc". Sono due frasi opposte e vere, sacrosante, ma riducono un argomento così complesso e difficile ad un dibattito di livello calcistico che non serve a nessuno e non porta a nulla di buono. 

    Avrei molto altro da dire ma mi fermo qui per questo tema :) Idem, la storia di George Floyd è grave, per tutto il contesto in cui è inserita. È un abuso gravissimo quello che è stato fatto. Un uomo ammazzato privandolo del respiro. Autopsie con risultati stranissimi. Vicenda orrenda. Non mi esprimo su ciò che sta accadendo in USA perché davvero è più complesso di quel che sembra. Dico solo che è giusto che si parli anche di lui, di come è morto e del perché. È giusto che ci si ricordi che ogni vita ha un valore, indipendentemente da tutto. Ma farlo sovrapponendo due tematiche così dolorose, per me, è completamente sbagliato. Scusa se ho scritto così tanto, grazie se hai letto fin qui. 

  • Anonimo
    3 mesi fa

    Dopo aver letto la tua domanda mi è venuta voglia di pubblicare questa foto. Grazie mille Jonny!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.