lula ha chiesto in Affari e finanzaPiccola impresa · 4 mesi fa

Come calcolare il guadagno netto di un bar?? URGENTE SOLO CHI SA LA RISPOSTA GRAZIE MILLE ?

Ciao a tutti sto aprendo  un bar e chiedo come faccio calcolare il guadagno netto al mese?? 

Se calcolo dal guadagno che avrò ricavato al mese e tolgo le spese affitto spese varie (luce gas ecc...)e fornitori ... come faccio calcolare il mio guadagno calcolando che ho un magazzino e la roba che acquisterò è possibile che non tutta la vendo

Dovrei segnarmi ogni giorno per ogni cliente il venduto e così calcolare poi il guadagno netto?? Non esiste un metodo più semplice??

SOLO CHI  SERIAMENTE CONOSCE LA RISPOSTA GRAZIE MILLE 

4 risposte

Classificazione
  • 4 mesi fa

    il guadagno di un bar è circa 1/3 dell'incasso, su cui poi pagare le tasse, perchè circa 1/3 se ne va in spese per cibi e alimenti, e 1/3 se ne va in tutte le altre spse

    come esempio, nelle pizzerie il calcolo è un po diverso, perchè il guadagno è circa 1/4 dell'incasso

  • Anonimo
    4 mesi fa

    Il guadagno netto mensile effettivo lo potrai calcolare una volta all'anno prendendo il dato annuale e dividendolo per 12. Non è una barzelletta ma la semplice realtà. Finché il tuo commercialista non ha chiuso tutti i conti, comprese tasse, contributi, ecc. ecc. tu non sarai mai in grado di calcolare con un minimo di approssimazione il tuo utile mensile. Tu stai aprendo un'attività, non importa se sarà una ditta individuale o una piccola società, bene, nelle aziende dalle più piccole alle più grandi il "reddito d'esercizio" si calcola una sola volta all'anno, l'unica eccezione è costituita dalle grandissime società che redigono dei bilanci infra-annuali, semestrali o addirittura trimestrali, ma questo non sarà certo il tuo caso. Quindi dovrai "navigare a vista".

    Il "magazzino" è una delle voci dell'attivo, entra cioè nello Stato Patrimoniale (come l'avviamento, gli arredi, ecc) e non nel Conto Economico (che è quello da cui alla chiusura annuale dei conti puoi stabilire quale è stato l'utile dell'attività). Il magazzino è una "immobilizzazione" (ossia un costo che è necessario ma che non rende niente) devi cercare di tenerlo il più basso possibile. Cercati dei fornitori che, quando hai bisogno, ti riforniscono entro le 24/48 ore e cerca di ottenere di poter pagare le merci con ricevute bancarie a 30 o più giorni, in questo modo avrai sempre un magazzino ben rifornito ma che non ti costerà niente perché quando sarà arrivato il momento di pagare i prodotti saranno già stati venduti e tu ne avrai incassato il corrispettivo.

    Uno come fa a vivere? Nei primi mesi deve stare cauto nel fare prelievi dalla cassa per le proprie legittime esigenze personali, poi quando avrà capito quanto gli rende effettivamente l'attività potrà regolarsi meglio. Altra cosa che si impara con l'esperienza è che non tutti i mesi sono uguali, ci sono mesi dell'anno in cui si lavora di più e mesi in cui il lavoro cala.

  • Anonimo
    3 mesi fa

    almeno la metà della metà di quello che metti in cassa....devi contare quanto hai di affitto, di bollette, di paghe dei dipendenti,di attrezzature e spese varie per far girare il bar.....poi le spese delle materie prime che paghi al fornitori ma quelle si ripagano alla grande dato che per 1 euro che spendi ne tiri dentro almeno 3 o 4.......sono le spese fisse che ti ammazzano..in particolar modo l'affitto e gli stipendi visto che da solo non puoi tenere aperto un bar dal mattino alla sera senza avere un cambio.

    per me di questi tempi non vale proprio la pena...butteresti via un sacco di soldi per poi far la fine che fanno quasi tutti...chiudere dopo qualche mese o anno di miseri guadagni e folli costi di gestione...non siamo più negli anni 80-90 per nessun tipo di attività..specialmente per la ristorazione dove c'è anche una marea di gente che ti farebbe concorrenza, Oramai chi non ha un lavoro pensa di risolvere i suoi problemi aprendo un bar o un edicola o una tabaccheria...

    Se sei donna usa la to pa....quella rende di brutto e non hai quasi nessuna spesa.

    Fossi donna andrei anche io su qualche strada con la gamba scosciata fuori dalla portiera...qualche cliente al giorno e sarei benestante.

  • clara
    Lv 7
    4 mesi fa

    Caspita parti proprio con il piede giusto se non hai la più pallida idea di come gestire la contabilità di un bar. 

    Ma come vi viene ad aprire attività e non avere le conoscenze ne pratiche e ne teoriche per mandare avanti l’attività?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.