Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoEsercito · 1 mese fa

L'esercito può fare le multe?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    Il verbale: da chi e come

    1. I primi soggetti. Sta tutto scritto nell’articolo 12 del Codice della Strada. L'espletamento dei servizi di Polizia Stradale spetta:

    in via principale alla specialità Polizia Stradale della Polizia di Stato;    alla Polizia di Stato;    all'Arma dei Carabinieri;    al Corpo della Guardia di Finanza;    ai Corpi e ai servizi di Polizia Provinciale, nell'ambito del territorio di competenza;    ai Corpi e ai servizi di Polizia Municipale, nell'ambito del territorio di competenza;    ai funzionari del ministero dell'Interno addetti al servizio di Polizia Stradale;    al Corpo di Polizia Penitenziaria e al Corpo forestale dello Stato, in relazione ai compiti di istituto.

    2. Con un’aggiunta. L'espletamento di alcuni servizi spetta anche ai rimanenti ufficiali e agenti di polizia giudiziaria. Quali servizi? La prevenzione e l'accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale; la rilevazione degli incidenti stradali.3. Un elenco molto lungo. La prevenzione e l'accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale e la tutela e il controllo sull'uso delle strade possono, inoltre, essere effettuati, previo superamento di un esame di qualificazione secondo quanto stabilito dal regolamento di esecuzione, da altri soggetti. Chi?    Dal personale dell'Ispettorato generale per la circolazione e la sicurezza stradale, dell'Amministrazione centrale e periferica del ministero dei Trasporti, del Dipartimento per i trasporti terrestri appartenente al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e dal personale dell'Anas.    Dal personale degli uffici competenti in materia di viabilità delle Regioni, delle Province e dei Comuni, limitatamente alle violazioni commesse sulle strade di proprietà degli enti da cui dipendono.    Dai dipendenti dello Stato, delle Province e dei Comuni aventi la qualifica o le funzioni di cantoniere, limitatamente alle violazioni commesse sulle strade o sui tratti di strade affidate alla loro sorveglianza.    Dal personale dell'Ente Ferrovie dello Stato e delle ferrovie e tranvie in concessione, che espletano mansioni ispettive o di vigilanza, nell'esercizio delle proprie funzioni e limitatamente alle violazioni commesse nell'ambito dei passaggi a livello dell'amministrazione di appartenenza.    Dal personale delle circoscrizioni aeroportuali dipendenti dal ministero dei Trasporti, nell'ambito di aree specifiche.    Dai militari del Corpo delle capitanerie di porto, dipendenti dal ministero dei Trasporti, nell'ambito di aree specifiche.Resta inteso che i soggetti indicati, quando non siano in uniforme, per espletare i propri compiti di polizia stradale devono fare uso di apposito segnale distintivo, conforme al modello stabilito nel regolamento.

  • 1 mese fa

    No, non è una sua prerogativa.

  • In generale, le multe per violazioni del codice della strada possono essere elevate da:

    polizia stradale: competenza generale su tutte le strade e autostrade;

    polizia di Stato: competenza generale su tutte le strade, salvo le autostrade;

    carabinieri: competenza generale su tutte le strade, salvo le autostrade;

    guardia di finanza: competenza generale su tutte le strade, salvo le autostrade;

    polizia provinciale nell’ambito del territorio della Provincia;

    vigili urbani (anche chiamata polizia municipale) nell’ambito del territorio del Comune. I vigili non possono quindi fare multe su altri comuni, anche se limitrofi o addirittura attaccati tra loro. I vigili non possono elevare multe neanche sulle strade statali, provinciali e sulle autostrade;

    funzionari del Ministero dell’Interno addetti al servizio di polizia stradale;

    la polizia penitenziaria in relazione ai propri compiti. In realtà, si ritiene che la polizia penitenziaria abbia attribuzioni ampie, al pari della polizia stradale, anche se risulta piuttosto inverosimile che tali agenti si fermino per contestare, ad esempio, un eccesso di velocità. Potrebbero però elevare una multa per divieto di sosta a chi collochi l’auto in luogo ove la predetta polizia penitenziaria debba parcheggiare (ad esempio nell’attività di trasporto dei detenuti in tribunale);

    il corpo forestale dello Stato nelle zone di sua competenza. In queste zone rientra l’intero territorio comunale: ne consegue che il personale del corpo forestale dello Stato potrà elevare contravvenzioni nel territorio che ricade nei comuni di competenza, ma non nel territorio di competenza di altri comandi stazione;

    gli ausiliari del traffico: questi ultimi possono elevare multe solo per le soste negli spazi a pagamento (strisce blu), relativamente a tutte le manovre di parcheggio senza il pagamento del ticket, parcheggio fuori dalle linee o mancato rinnovo del ticket alla scadenza dell’orario. L’ausiliare del traffico può multare anche l’auto in seconda fila che eviti a chi è parcheggiato sulle strisce blu di uscire o che eviti, a chi vi vuole parcheggiare, di entrarvi. I poteri degli ausiliari del traffico si estendono anche alla possibilità della rimozione dell’auto;

    i dipendenti delle società di trasporto pubblico locale: ad esempio, il controllore dei biglietti del pullman può elevare la multa all’auto parcheggiata sul lato della strada contrassegnata dalla striscia gialla perché destinata ai mezzi pubblici o all’auto parcheggiata in prossimità della fermata dell’autobus.

    Sulle autostrade le uniche autorità autorizzate a elevare le multe sono la polizia stradale e i funzionari del Ministero dell’Interno addetti al servizio di polizia stradale. Non credo che l'esercito possa fare le multe, comunque sia se l'esercito ti ha fatto una multa puoi fare ricorso.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.