Perché nel nostro paese c'è poca sensibilità ambientale?

Pochi fanno la raccolta differenziata molti ancora usano il mezzo privato auto e moto soprattutto inquinanti e poco propensi al trasporto pubblico alla mobilità condivisa e uso mezzi ecologici come bici monopattini e auto e motorini elettrici capisco il governo e gl ienti locali fanno poco e investono e ce poca sensibilizzazione ma molti cittadini non fanno la loro parte che ci vuole a scegliere il bus o la bici elettrica o auto elettrica o a piedi invece dell'auto privata inquinante i costi son omolto minori con l'auto condivisa l'auto privata costa 400 al mese in media quella condivisa 150 euro mediamente si può anche scegliere bimodale parcheggio di scambio e poi tpl  o taxi o car sharing o bici la bici pieghevole e monopattino pieghevole ma po iche ci vuole a gettare nel cestino invece che a terra oppure separare quella bottiglia da quella scatola che ci vuole anche su Facebook leggo commenti scemi sui post della raggi tipo ai monopattini o piste ciclabili soldi buttati caxxate invece no sono cose buone è la mentalità che deve cambiare 

3 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    C'è poca sensibilità alle regole(per non dire 0)

  • Acq
    Lv 7
    1 mese fa

    Pochi fanno la differenziata:

    Vero, probabilmente per pigrizia mentale e scarsa educazione da bambini.

    Molti usano il mezzo privato:

    Perché mancano le alternative, soprattutto perché non è vero che siano inquinanti: una moto fa 24 km con un litro di benzina e dura 30'anni. Una bici o monopattino elettrico è praticamente un mezzo usa e getta, è composto da materiali estremamente inquinanti e la batteria è altamente inefficiente.

    L'auto elettrica è, a tutti gli effetti, una truffa: costa 40.000€ e consente di fare massimo 200 km prima di dover stare mezz'ora a ricaricarla. Immagini le file ai distributori se tutti usassero l'auto elettrica? O immagini il costo dell'energia elettrica? Ma poi, in un paese dove non c'è il nucleare, l'energia elettrica da dove la prendi? Secondo te dai pannelli solari?

    Non usano i bus:

    Per tanti motivi: perché i mezzi passano ad orari assurdi, perché sono troppo pieni o troppo malfrequentati, spesso perché non c'è un mezzo che fa la tratta che serve.

    Non usano l'auto condivisa:

    Perché l'auto è una cosa fondamentale, sei sicuro di trovare SEMPRE l'auto quando ti serve dove ti serve? Ho un'emergenza con mia nonna anziana, spetta che vado al parcheggio a cercare un'auto condivisa da prendere. Tutti i giorni mi sparo 100 km andata-ritorno per andare in ufficio e ogni 3 mesi mi trasferiscono per lavoro (caso mio e della mia ragazza) dove la trovo l'auto condivisa?

    A me serve un'auto adatta a fare molti kilometri, che abbia un'ottima tenuta di strada e sialeggera ed aerodinamica (altrimenti consumo il doppio), esistono auto condivise con queste caratteristiche? Trovo un'auto condivisa ogni mattina alle 6? L'olio è cambiato? Gomme e freni in che condizioni sono?

    Quando lavoravo in città giravo SEMPRE in bici, le piste ciclabili c'erano già e NON LE USAVA NESSUNO. Quindi sì: SONO SOLDI BUTTATI A CAZZATE. Le piste ciclabili sono solo soldi sottratti ai parcheggi, che invece ridurrebbero traffico ed inquinamento.

    Un comune deve fare ciò che chiedono i cittadini:

    se i cittadini vanno in bici fai le piste ciclabili

    se vedi che c'è un traffico assurdo RIDUCILO: metti parcheggi e togli i semafori. Non ci vuole molto a capirlo!

    Comunque:

    ORGANIZZA I TUOI PENSIERI

    IMPARA A SCRIVERLI IN MODO DECENTE

  • 1 mese fa

    Concordo sul senso generale, specie nelle grandi città si potrebbe fare molto di più.

    Ci tengo però a ricordare che auto e moto per alcuni sono principalmente una passione, non un mero mezzo di spostamento. E che ci sono posti dove il trasporto pubblico fa schifo e il car sharing non esiste.

    ...però una virgola o un ritorno a capo mettili, ogni tanto. Sono gratis e non inquinano!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.