Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneScuole primarie e secondarie · 1 mese fa

Voi (studenti) non siete PREOCCUPATI PER LA SCUOLA?

Mi sembra di essere l’unico che si preoccupa per quando torneremo a scuola.

 

Non sappiamo ancora DOVE faremo lezione!

Al parco? In classe? In cortile? Nella sala di un cinema? In un museo? Nella palestra? Nel corridoio?

 

Probabilmente dovremmo indossare le MASCHERINE, ma vi immaginate 5 o 6 ore a settembre (con anche 30 gradi circa) con la mascherina in faccia?

 

Poi dovremo stare tutti distanziati di un metro, e anche se questo forse è l’ultimo dei problemi, a me preoccupa il fatto di non potermi avvicinare a nessuno. Come faccio a parlare con gli altri? Un metro non è poco! Oltretutto già avevo pochi AMICI e se adesso non posso nemmeno avvicinarmi a nessuno... come faccio?

E poi i TURNI? Forse dovremo fare dei turni, ad esempio entrare alle 11 e uscire all 16, ma come si fa? Quando li fai i compiti? Quando studi? A l’una di notte forse? E se uno avesse altre cose da fare il pomeriggio, tipo sport?

 

Non so, forse mi preoccupo troppo, come spesso accade. Ma voi non siete almeno un po’ preoccupati?

 

 

- Grazie per le risposte

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    Fossi in te starei tranquillo. 

    Io ho appena fatto la maturita e ho capito che la scuola non serve a nulla realmente.

    Si ok esci con 80 e 60 e con 100? Cosa cambia? Tanto la scuola forma e formerà sempre dipendenti

    Dipendenti =Schiavi sottopagati con zero libertà.

    La scuola italiana è fallita da anni, gia a vedere che nell'Europa del Nord SANNO TUTTI L'INGLESE, TUTTI. Polonia, Germania ecc da noi invece?Nessuno

    Io so l'inglese perché ho deciso di studiare da autodidatta e in classe solo present simple abbiamo fatto.

    In questi 3 mesi sono cambiate tante cose e da qua a settembre cambieranno ancora. 

    Stai tranquillo e se riesci in questi mesi cerca di dedicarti alle tue passioni e a i sogni perché non ho mai sentito dire "voglio lavorare al Conad" "Voglio fare il maestro". La scuola non ti da una ****, lavora per te stesso.

    Buona fortuna

  • Anonimo
    1 mese fa

    Tranquillo,ora sei in vacanza,goditi le vacanze.

  • 4 sett fa

    Ti capisco, ho l’ansia sopratutto per l’ultimo punto! Poi diciamocelo, guardando chi gestisce l’istruzione in italia, non c’è da star tranquilli :(

  • 1 mese fa

    È la ministra che fa confusione

    4 giugno: sì al plexiglasPrimo di luglio: no al plexiglas

    26 giugno: 15% studenti fuori dalle aule 

    Primo di luglio: tutti gli studenti dentro.

    Secondo me è presto per fare previsioni...se il virus continua così entro agosto potremmo anche averlo sconfitto

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Anche se il 14 settembre non è poi così lontano, per certi aspetti è come fosse lontanissimo. Può succedere qualsiasi cosa in questi mesi. 

    Nessuna soluzione sarà ottimale, ogni cosa ha i suoi pro e i suoi contro ma tu e tutti i ragazzi dovrete solo ascoltare le direttive e seguirle. Non oso pensare ai presidi che in questi mesi dovranno essere sempre attenti a fare tutto e il contrario di tutto per obbedire alle direttive dall'alto.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Diplomato quest'anno 👋

  • 2 sett fa

    La preoccupazione persiste sempre, la DAD ha concepito false speranze tecnologiche( legati ai problemi di connessione in varie zone territoriali), al governo pongono delle scelte confuse che mobilizzano il nostro futuro ed il nostro percorso di crescita, quindi spero che a settembre la scuola riparta seguendo le necessità e le attenzioni epidermiche. Può essere di nuovo una didattica a distanza, come può essere un ritrovo a scuola con le divisioni tra gli alunni e gli spazi distinti. Intanto concentrati sui tuoi sogni e stendi un velo sulle tue perplessità.

  • 1 mese fa

    già, mi sento come te, poi io dovrò iniziare la prima superiore, sarà tutto ancora più complicato.. quelli che dovrebbero governare non ci ascoltano, fanno le cose di testa loro, come se andasse tutto bene, ma non hanno idea di quello che noi ragazzi affrontiamo, non solo in luogo scolastico ma anche nella vita, credo che noi giovani dovremmo avere più spazio.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Questa è l'intelligenza della ministra che crede di parlare con un mucchio di capre facili da prendere per i fondelli......

  • Anonimo
    1 mese fa

    intanto goditi le vacanze poi si vedrá

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.