Anonimo
Anonimo ha chiesto in ViaggiStati UnitiUSA - Altro · 3 mesi fa

devo dire di essere malato mentale?

Io ho una malattia mentale, ma dovrei dirlo al mio datore di lavoro nel caso lo chiedesse? E se mentissi cosa accadrebbe (sia di persona sia su un qualche modulo)? E invece se mentissi per partecipare alla lotteria per la green card? Voglio dire non c'è il diritto alla privacy medica o il segreto professionale?

Aggiornamento:

grazie per le risposte sulla green card, sapete invece in Italia se sono obbligata a dire al lavoro che sono bipolare?

3 risposte

Classificazione
  • mohini
    Lv 6
    3 mesi fa
    Risposta preferita

    credo dipenda da cosa hai. Se la cosa può influire sul lavoro allora si, lo devi dire, se la cosa invece non influisce sul lavoro no, non sei tenuto a dirlo. Le regole per la lotteria della green card sinceramente non le conosco, so solo che negli USA se menti e ti scoprono non sono clementi, e un biglietto di sola andata per tornare a casa con divieto di ripresentarti alla loro frontiera per parecchi anni non te lo toglie nessuno 

  • 3 mesi fa

    Quando si parla di Usa e di green card, non esistono diritti! 

    Gli Usa se ne fregano della tua privacy se vuoi entrare: tu devi dichiarare tutto se vuoi entrare e partecipare e, bada bene, alcune domande apparentemente stupide che fanno, del tipo "hai mai usato droga", "hai malattie mantali", te le fanno espressamente per incriminarti se menti. 

    Mentire alle autorità è considerato un reato gravissimo e quelle domande sono messe lì proprio per quello, per impedirti di dire "non lo sapevo" o "non lo avete chiesto". hanno in mano una dichiarazione falsa da te firmata e a loro basta, se questo mina il tuo diritto alla privacy a loro non gliene frega niente, il concetto di privacy in Usa è diverso dal nostro. 

     

  • BZZZ
    Lv 5
    3 mesi fa

    Quoto @mohini. Vivi responsabilmente e sii onesto, comunque. Con queste cose non si scherza! 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.