Ateismo debole?

Oggi ho deciso di informarmi sull'ateismo e ho scoperto che esiste l'ateismo debole, ovvero l'avere dei dubbi sull'esistenza di dio a causa della mancanza di prove scientifiche. Io mi trovo esattamente in questa posizione, ma definirmi ateo non mi pare molto adatto, forse perché ho anche un pò di paura. Eppure cavolo, io manco di fiducia in Dio, perché ad esempio, il 18 Marzo il papa ha pregato per l'epidemia è dal giorno dopo i casi hanno cominciato ad aumentare vertiginosamente. So che pare una cavolata, ma se Dio ha davvero tutto questo potere mi pare assurdo che sia successo. Poi mi sembrava che avesse detto a San Tommaso che solo chi crede in lui senza volere prove avrà diritto ad andare nei cieli con lui. Ma come mai io dovrei sentire questa fede, senza che lui faccia nulla per motivarmi?

5 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    credo che si possa chiamarlo anche Caffè Corretto, non ha alcuna importanza; è importante la FASE o il percorso che porta all'ateismo finale, quello consapevole e certo. Tu sei ancora in quella fase in cui hai capito che non ci sono divinità di sorta ma l'imprinting ricevuto da piccolo ha ancora una radice in te. Quando anche questa radice sarà seccata sarai definitivamente libero, ma è chiaro che dipende tutto da te e da eventuali "aiuti esterni" che incontrerai nel corso della tua vita.

  • 1 mese fa

    Non fai prima a definirti agnostico come faccio io? Anche se pendo di più dalla parte dell'ateo che del credente.

  • Anonimo
    1 mese fa

    ateismo non è una religione o comunità appunto.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Anche io penso di essere nella tua situazione, anche se forse appunto perchè non ci sono spiegazione scientifiche ed non avendo segni concreti che dio esista, forse anche perchè tutti nella mia famiglia sono atei pur essendo battezzati e aver fatto comunione e cresima, sono più convinta che dio non esista . Ma come tutti ho sempre dei dubbi .

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Ateismo debole non esiste. Se uno si dichiara ateo è perché non crede nell'esistenza di Dio, punto.

    Se si dichiara agnostico è perché non ha (ancora) elementi (prove) per credere o non credere. E' onesto se sta ancora cercando, non è onesto se non cerca più.

    Ma non ti bastano, come prove, l'esistenza della "luce" e della "gravitazione universale"? Vorresti un audio-selfie con Dio dove Lui ti dichiara che esiste? La Fede non ha bisogno di prove.

    E' storia che non sempre Dio ascolta o esaudisce le preghiere dei Papi. Un Papa, ora santo, si lamentò pubblicamente con Dio di non essere stato ascoltato nella sua preghiera per Moro, che fu poi assassinato.

    A Tommaso, Gesù disse "perché hai veduto hai creduto; beati quelli che crederanno senza aver veduto".

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.