Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 1 mese fa

Gatto da solo per 3 settimane?

Ciao, vado in vacanza per tre settimane ma per validi motivi non posso portare con me la mia gattina di 1 anno...lei è molto legata a me e mi vede come la sua mamma 

Lasciarla da mia nonna per tre settimane mi spezza il cuore

Ho il timore che pensi che io la stia abbandonando e che non riesca proprio ad abituarsi alla casa di mia nonna e a lei come persona...ci è stata una volta quando era piccolina quindi non si ricorderà e lei è abituata alla sua casa (non la lasciamo uscire in giardino se non ci siamo noi)

Cosa ne pensate?

2 risposte

Classificazione
  • nur
    Lv 6
    1 mese fa

    Comincia a portargliela spesso, iniziando per poco tempo finchè non vai da tua nonna la mattina e le lasci la gatta fino a tardo pomeriggio, così imparerà a conoscerla, potrai spiegare a tua nonna con calma le sue abitudini e la gatta inizerà a familiarizzare con la casa mentre la nonna imparerà a fare entrare l'accudimento del gatto nella sua quotidianità. Io ho fatto così quando ho lasciato una delle mie cagnoline da mia suocera e si è abituata senza problemi, perchè mi fido più di lei ,che sa quanto sia importante per noi che il cane stia bene, di quanto mi possa fidare di una pensione, anche se dovessero consigliarla amici fidati.

    Ricordati naturalmente di procurare alla nonna il cibo apposito nella quantità giusta (ed eventuali snack se la gatta è abituata a mangiarne), cioè per tutto il tempo della tua assenza , in modo che non si scomodi ad andarlo a comprare. Ricordati di lasciare da lei gli accessori (ciotole, copertine,giochi etc), puoi anche far dormire la gatta con qualcosa che abbia il tuo odore per qualche giorno prima della tua partenza, come una t shirt, che poi lascierai alla nonna così che per i primi giorni la gatta senta la tua vicinanza. Spiega alla nonna quanto deve mangiare e le abitudini del gatto, che dovrebbero cambiare il meno possibile , io avevo scritto degli appunti a mia suocera per farle sapere gli orari dei pasti, quando dare gli snack e via dicendo, visto che andavamo all'estero e magari poteva non riuscire a trovarci al telefono.

    Ricordati di lasciarle anche il numero del veterinario di fiducia o comunque di una clinica veterinaria non troppo lontana e il libretto sanitario.

  • R
    Lv 7
    1 mese fa

    Come fare?

    Tu dici che hai paura che si senta abbandonata, non puoi  portarla  con te, non vuoi lasciarla  da tua nonna, l'unica soluzione  è  quella di portarla in una pensione per animali...

    Tra le tre, quale ti sembra meglio?

    Per me, visto che non puoi  rinunciare alla vacanza, lasciala  da tua nonna, si sentirà  "meno abbandonata" che in una pensione anche se ne soffrirà  lo stesso.

    Ma, scusa, prima di prendersi un animale  in casa, non bisognerebbe pensare anche a queste evenienze? 

    Un gatto, un cane, un canarino non sono pupazzetti o giocattoli  da buttare in un angolo quando  sono d'intralcio.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.