Qual è secondo voi la regione italiana più gay friendly e la meno tollerante, mi dicono la Puglia aperta, la Sardegna chiusa, che ne dite?

7 risposte

Classificazione
  • Mi viene da dire che tendenzialmente più si va a sud, meno le regioni diventano gay-friendly. Dipende anche dalle città: Milano e Bologna penso siano le più gay-friendly in assoluto; non saprei farti un esempio di città particolarmente omofoba. Ovviamente non va sottovalutata la distinzione tra città, generalmente più aperta, e paesino di provincia, più chiuso. Io ho la fortuna di vivere una regione, in una città e in un paese tutti molto aperti.

  • 4 sett fa

    PUGLIA APERTA? ma ti prego ahahahahahah

    Milano e Bologna sono il top, ma anche nelle altre grosse città del nord si vive tranquilli, senza che qualcuno ti rompa una bottiglia in testa se sei un maschio che abbraccia un altro maschio (poi dipende eh, da Barbara D'Urso ho visto, per caso, un tizio che conosco di vista: è stato intervistato dopo essere stato aggredito sul pullman mentre tornava dalla discoteca). Ma mi piacerebbe sapere come si sta nelle città di maggiori dimensioni del centro-sud, come Palermo o Napoli, che non sono esattamente due paesini sperduti. 

  • Anonimo
    1 mese fa

    La più gay friendly secondo me è Milano,Lombardia 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Milano ovviamente...Peccato che sia una città popolata da imbecilli . Non per il fatto degli omosessuali, ma per gli abitanti che in generale sono parecchio snob! Non ci metterò mai piede !

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    C'è molta differenza tra "friendly" e "tollerante": milioni e milioni di indifferenti agli omosessuali.

  • Anonimo
    1 mese fa

    La Sardegna non è affatto chiusa: anzi, si è molto aperta negli ultimi anni all'universo lgbt. Conosco tantissimi sardi, specie giovani, molto aperti e gayfriendly. Anche gli episodi di violenza omofoba o transfobica sono persino più rari che in regioni notoriamente gayfriendly come Emilia, Toscana e Lombardia.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Lombardia ed Emilia Romagna sono le regioni più gay friendly a causa di politiche locali da decenni in mano a gente omosessuale e pervertiti di ogni sorta implicati in traffici criminali fra droga, organizzazioni per la (falsa) tutela dei minori e pedofilia.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.