Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 4 sett fa

Se Dio dice una cosa va presa per oro colato oppure è più corretto seguire la propria ideologia anche se è opposta alla sua?

9 risposte

Classificazione
  • 4 sett fa

    Quello che Dio dice in vari modi va meditato, capito e compreso  con intelligenza perchè ci ha dotato della capacità di scegliere e non ci vuole succubi della sua parola, ma consapevoli.

    Se obbedissimo senza capirne i perchè non faremmo alcun progresso, saremmo come obbligati e questo non è il Suo modo di agire, ma quello della controparte.

    Tutti coloro che impongono qualsiasi cosa, soprattutto la pariola di Dio senza lasciare la facoltà di accertarsi che questa sia giusta o che venga da Lui anziche dalla propria visione umana, non agiscono per volontà divina.

    Un comandamento è semplicemente il modo migliore in cui possiamo agire per la nostra protezione, per il nostro progresso e per ottenere benedizioni, per vederne la giustezza applicandolo e Dio non vuole nemmeno comandarci in tutte le cose, ma desidera che usiamo la saggezza e la coscienza che ci è stata data fin da quando eravamo alla Sua presenza mentre ci preparavamo a nascere sulla terra.

    26 Poiché ecco, non è opportuno che io comandi in ogni cosa; poiché colui che è costretto in ogni cosa è un servitore indolente e non saggio; pertanto non riceve ricompensa. 

    27 In verità io dico: gli uomini dovrebbero essere ansiosamente impegnati in una buona causa, e compiere molte cose di loro spontanea volontà, e portare a termine molte cose giuste;

    28 Poiché il potere sta in loro, col quale sono arbitri di se stessi. E nella misura in cui gli uomini fanno il bene, non perderanno in alcun modo la loro ricompensa.

    29 Ma colui che non fa nulla finché non gli sia comandato, e accetta un comandamento con cuore dubbioso e lo rispetta con indolenza, è dannato.

    (Cit. DeA 58)

    20 Vi è una alegge irrevocabilmente decretata nei cieli, prima della fondazione di questo mondo, sulla quale si basano tutte le benedizioni.

    21 E quando otteniamo una qualche benedizione da Dio, è mediante l’obbedienza a quella legge su cui essa è basata

    (Cit, DeA 130)

    Siccome sapeva che avremmo imparato anche dalla non applicazione della Sua parola e che saremmo stati tentati a non seguirla ha predisposto un Salvatore per liberarci dalla colpa delle nostre trasgressioni se ce ne rendamo conto e decidiamo liberamente e consapevolmente di abbandonarle e non commetterle più, questo è il pentimento che nasce dalla fede in Gesù Cristo.

    La nostra ideologia, che sia palesemente e totalmente opposta o solo in parte, fatta di opinioni eticamente corrette insieme ad altre volte a soddisfare il nostro ego, o le filosofie e religioni nate dalla mente umana, magari mescolando dottrine giuste e sbagliate, hanno il grande limite di essere imperfette e spesso mal ispirate pertanto non sono corrette di per se, di conseguenza non è corretto seguirle, ci è consentito di sceglierle di farlo, ma non di scegliere quali saranno le conseguenze che non sono una punizione divina, ma il semplice risultato della nostra scelta sbagliata.

    L'opposizione a Dio esiste è quella che ha fatto perdere l'eredità ad uno degli Spiriti più intelligenti e luminosi della pre-esistenza, che peccava di orgoglio e presunzione e volontà di ribellione.

    Non vi è una scelta di mezzo di mezzo, o si sceglie la libertà secondo il Piano di felicità di  Dio Padre o si sceglie la prigionia secondo il piano di infelicità di lucifero.

    La decisione è nostra, libera ed in piena autonomia, poichè nulla è "colato" dall'alto anche se possiamo considerare oro gli insegnamenti di Cristo e ottone quelli di satana.

     

     

  • Partiamo dal presupposto che Dio non ha detto nulla di per sè, ma ha semplicemente ispirato degli uomini capaci di ascoltarLi per dire i concetti Divini detti tramite parole di uomini, che però erano figli della loro cultura.

    In tal caso, gli uomini hanno detto i concetti tramite i Loro simboli, e quindi occorre studiare quei simboli per decodificarli e arrivare al messaggio. A prova di ciò, bisogna guardare ai generi letterari con cui quelle parole ci sono arrivate: il mito, la visione, le lamentazioni, ecc. tutti generi letterari che non raccontano la storia così com'è ma sempre attraverso il simbolo, che è linguaggio del sacro. D'altronde chi mai potrebbe comprendere la Verità così com'è (e non così come si da a noi dopo averla fatta passare per il filtro della soggettività) se non un Dio? D'altronde noi siamo esseri soggettivi, immersi nella realtà soggettiva, e non ci è dato conoscere l'oggettivo e il reale se non tramite percezioni e ragionamenti, che, in quanto opera di esseri imperfetti, non possono essere perfetti (al massimo possono essere lineari e coerenti, ma per averne di perfetti dovremmo conoscere ogni singola variabile presente in ogni singolo mondo -ammesso che la teoria del multiverso sia reale-) e avere uno spettro di percezioni che ricopre la totalità dei fenomeni, mentre, come si può notare da chi abbia un minimo di studio della percezione alle spalle, non è così. E non solo, dovremmo poter comprendere la soggettività degli altri (che, come dimostrato da Nagel in "che effetto fa essere un pipistrello?"; è impossibile), e, in una parola essere onniscienti. Cosa che chiaramente non siamo.

    Solo in quel caso potremmo comprendere tutta la Verità, anche se la Verità stessa venisse a dirci cose. In altri casi dobbiamo accettare la nostra finitezza che ci impedisce di comprendere la totalità del Vero e quindi, se qualcosa la conosciamo, è con buona probabilità una approssimazione e, se gli Dèi sono davvero Dèi, non possiamo pensare che non conoscano i nostri limiti, ergo (come in effetti accadeva anche negli oracoli nel mondo antico che spesso si esprimevano per miti e simboli), è logico che usi l'ispirazione del concetto come modo di comunicare, così che ogni uomo possa in qualche modo esprimerlo con i simboli di cui è dotato. Ecco perché, a riguardo dei miti, in forma di favola spesso e volentieri assurda, o meglio, questo è uno dei motivi. Un altro infatti riguarda proprio un incitamento a mantenere un atteggiamento di ricerca, che inevitabilmente impedisce alla mente di esser pigra e quando fatto con metodo, porta anche alla comprensione. Una comprensione non perfetta, in quanto semplificata, ma comunque una comprensione.

  • Priest
    Lv 5
    4 sett fa

    Prima Dio......

  • 4 sett fa

    Quanddo mai Dio ha detto qualcosa?  Ci sono solo uomini che dicono cosa Dio, secondo loro, ha detto, senza darcene alcuna prova.  Chiunque può raccontare frottole, tanto è vero che più religioni diverse attribuiscono a Dio affermazioni e comandamenti diversi tra loro.  Finora Dio non ha neppure fatto il miracolo di mettere d'accordo tra loro quelli che ci raccontano le frottole su cosa ha detto Dio.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 sett fa

    e dio cosa avrebbe detto? A chi? Quando?

  • 4 sett fa

    Se dio ti ha parlato dicendoti di fare certe cose che vanno contro le tue idee, non devi seguire lui o le tue idee  ma andare da uno psichiatra.Di quelli davvero bravi.

  • 4 sett fa

    Dio non "dice" nulla, direttamente ed esplicitamente, agli esseri umani, da quando ha mandato il Figlio sulla Terra, per annunciare la Buona Novella agli uomini. Se non vado errato, le Scritture, testimonianze vive, ci dicono che lo ha accreditato solennemente, in pubblico, come tale e ci ha detto: ascoltatelo.

    Gli insegnamenti, che il Figlio non ha inteso mettere per iscritto, ci propongono, in positivo, un modo di vita impegnativo, disegnato per il nostro sommo bene.

    E ci ha avvisato: le vostre vie non sono le mie vie.

    Per me, è molto più sensato seguire le vie di Dio che il complesso, eventualmente diverso, delle mie idee.

  • 4 sett fa

    Quand'è che dio avrebbe detto qualcosa?

  • Anonimo
    4 sett fa

    Dio è una creazione umana. Quindi la pensi come chi lo creato.Vedi forse Dio da qualche parte?Dio non esiste. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.