Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaFamiglia · 1 mese fa

Perchè il mio vicino di casa muratore insegna al figlio come fare il muratore invece che cose colte e interessanti?

L'ho trovata una scena terribilmente cringe

Già il figlio adolescente è sulla buona strada per diventare un buzzurro sgraziato e rozzo, ci manca solo il padre che lo porta sulla sua stessa via

Un genitore dovrebbe volere il meglio per il figlio, farlo studiare, passargli conoscenza (vera) e istruzione, mandarlo a circoli culturali, indicargli le letture migliori, andare assieme a musei, mostre d'arte, viaggiare, ecc ecc no spiegargli come fare il muratore

ma che è 

dai

Aggiornamento:

Se quando avrò figli questi saranno costretti a fare lavori e robe da manovali mi sentirei un fallimento come genitore altro che 

Aggiornamento 2:

Non dico che non debba insegnarli un mestiere ne che non ci sia bisogno di manodopera

Ma se vuole insegnarli come costruire dovrebbe, volendo il meglio per il figlio, insegnarglielo dal punto di vista di un architetto, di un ingegnere o di un progettista, no di un manovale

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa
    Risposta preferita

    Bifolchi generano e allevano altri bifolchi.

  • 1 mese fa

    Io mi ritengo una persona colta e istruita, faccio un lavoro intellettuale e ne sono fiero, ma non condivido il tuo ragionamento. Il mondo è pieno di laureati disoccupati e a spasso, mentre vi sarà sempre bisogno di manodopera qualificata e di operai specializzati: muratori, elettricisti, idraulici, ascensoristi, caldaisti, meccanici, tornitori e chi più ne ha più ne metta. I Farisei istruivano i figli nella conoscenza della Legge di Mosè e delle sue possibili interpretazioni, ma li obbligavano anche ad apprendere un lavoro manuale per sostentarsi in caso di necessità. L'istruzione è un'ottima cosa, ma se non hai un lavoro e hai la pancia vuota non te ne fai assolutamente nulla di Omero, Platone, Virgilio, Shakespeare, Nietzsche, Gauguin, Van Gogh, Mozart, Wagner.

    Purtroppo, se un padre non è istruito, difficilmente trasmetterà al figlio l'amore per la cultura, la lettura, l'arte. Dal mio punto di vista, è apprezzabile che stia cercando di insegnare un mestiere al figlio.   

  • Anonimo
    1 mese fa

    Il,padre gli insegnerà ciò che conosce, insegnare ciò che non si conosce é dura!!

    Oltre a ciò se al mondo non ci fossero bizzarri sgraziati con le capacità di costruire case tu intellettuale che guai sporcarsi le mani vivresti in un tronco di un quercia, sempre che le colte frequentazioni nei circoli culturali ti abbiano mai illuminato di come sia fatta una quercia e dove mai sia possible trovarla.

    É a proposito di lavori manuali, chi é quel buzurro orribile é volgare che cucina da mangiare a casa tua!?

  • 1 mese fa

    Imparare a fare il muratore dal padre è un privilegio, credimi. Mio zio è meccanico e sa fare tutti i lavori di manutenzione; ogni volta che a casa sua lo vedo lavorando rimango meravigliato di come riesce a murare, costruire mobili, fare impianti ecc... Sono tutte cose che ha imparato lavorando da quando era ragazzo e adesso non ha bisogno né di idraulici, elettricisti ecc... 

    La cultura o lo studio possono essere cose aggiuntive. Tornando a mio zio, che purtroppo è molto attaccato alla religione, è informato su moltissimi fatti della storia. 

    La tua domanda mi dà il sospetto che sei un troll, perché avere un padre così sarebbe un privilegio anche per una figlia; non dipenderebbe dal marito o lavoratori di qualsiasi tipo che ti svuotano le tasche.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Magari il genitori ci ha già provato con scarsi risultati ed ha compreso il figlio, magari è il figlio che lo ha chiesto al padre o magari è il padre che ha visto che niente funzionava con il ragazzo ed ha pensato giustamente di insegnarli un impiego prima che si ritrovi disoccupato senza niente che sappia fare.

    Non so come è la loro situazione ma direi che servono più muratori che gente letterata nel caso ci siano disastri naturali o altro. Vero che purtroppo al giorno d'oggi neanche i lavori di muratura renderanno più essendo che ci saranno stampanti 3D che costruiranno edifici ma siamo ancora in tempo e in fondo anche per costruire una casa ci vuole conoscenza vera, istruzione e perchè no, anche una mente artistica. Le istruzioni di un ingegnere possono essere ottime ma senza un bravo operaio che le costruisca non valgono poi molto

  • Anonimo
    1 mese fa

    Non ti sei mai chiesto chi ha costruito casa tua? Non un avvocato ma un muratore.

    Se puoi mangiare è grazie ai contadini, altrimenti moriresti di fame. 

    Accendi il cervello prima da sminuire il lavoro di altri. 

    Sempre che tu ne abbia uno. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.