Non puoi suonare il Blues se non ce l'hai 'dentro', ma lo puoi ascoltare..?

Sì, certo, ci mancherebbe. 

Tutto si può ascoltare.. Ma ascoltare il Blues senza avere un filo di malinconia nel cuore, ha lo stesso gusto? 

Ovvio che no! 

Perché non riusciresti ad apprezzarlo. Blues è la propria sconfitta, un male che ti divora e ti sputa fuori senza la carne. Fin quando non tocchi l'abisso nero come la pece e non cominci a risalire in alto verso la luce, non puoi sapere cos'è la vera magia del Blues! Crei l'eco con le tue ossa rimaste per allontanare le ombre che vogliono divorarti di nuovo, senza alcuna pietà!

Ohssì, nonostante tutto, a me piace nuotare in questi abissi, mi piace farmi trasportare da queste armonie che creano un teatro pieno di ombre con le quali lotto per risalire verso la superficie. Mi piace quando le ombre sono aggrappate ai miei piedi.. In parte vorrei liberarmi per prendere il respiro, in parte vorrei restare lì a godermi questa situazione ascoltando il Blues. 

Ora, in questo momento, mi manca il respiro, sì. Quindi ne approfitto.. 

https://www.youtube.com/watch?v=5bx9b5bfsKM

Youtube thumbnail

&feature=youtu.be

13 risposte

Classificazione
  • 3 mesi fa
    Risposta preferita

    I Guess That's Why They Call It The Blues...

  • 3 mesi fa

    Ognuno suona o ascolta musica come gli pare.

    Io non credo affato che il blues sia o debba essere necessariamente legato all' amarezza, alla malinconia, alla disillusione, alla voglia di un riscatto sociale che forse non verrà mai, quindi all' abisso morale,

    Abbiamo dei piagnoni, come quel saccodimerda di woody guthrie, ma abbiamo anche musicisti con ben altro spirito, 

    Quello non faceva altro che lamentarsi, voleva solo la morte di tutti quelli che la pensavano diversamente da lui, fino a che dal cielo si sono rotti le palle e gli hanno dato la paga che ritenevano giusta per lui.

    Il blues è la fortuna di Robert Johnson, che diventa ricchissimo in po'chi anni, infatti nasce la leggenda del patto con il diavolo.

    Gestisce malissimo la sua felicità, fra alcool e cocaina, lo stesso fa Ray Charles, che è più un jazzista, ma non erano affatto tristi.

    Grande carica la troviamo in Steve Ray Vaughan e tutta la bad di Clapton in seguito.

    questo brano ne è un esempio:  "Pride and joy".

    https://www.youtube.com/watch?v=0vo23H9J8o8

    Youtube thumbnail

    Fonte/i: www.facebook.com/marco.merani
  • 3 mesi fa

    <<Un uomo con del buonsenso da vendere disse: il blues non è altro che un uomo buono che soffre da morire, pensando alla donna che aveva una volta...

    Tante città, tante canzoni e tante donne. Tempi belli e tempi duri. Io voglio solo che la gente dica di me: "quello suonava sul serio, era così bravo...">>

    Fonte/i: Cit. Mississippi Adventure (film che mi ha consigliato l'utente 'Basta'. Che tra l'altro consiglio vivamente agli amanti del blues).
  • 3 mesi fa

    Ovviamente  no 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    3 mesi fa

    Grazie mille per questo link non c'è male 

  • mario
    Lv 5
    3 mesi fa

    Non puoi suonare il Blues se non ce l'hai 'dentro', ma lo puoi ascoltare..?

  • asso
    Lv 7
    3 mesi fa

    Mi hai fatto venire voglia di ascoltare questa canzone a volume condominiale

    https://youtu.be/Khx6YYxDrHk

    Youtube thumbnail

  • 3 mesi fa

    Io faccio fatica a suonare con un ***** in ****

  • Anonimo
    3 mesi fa

    Ognuno suona o ascolta musica come gli pare.

    Io non credo affato che il blues sia o debba essere necessariamente legato all' amarezza, alla malinconia, alla disillusione, alla voglia di un riscatto sociale che forse non verrà mai, quindi all' abisso morale, non faceva altro che lamentarsi, voleva solo la morte di tutti

  • Anonimo
    3 mesi fa

    Non puoi che trovarmi d'accordo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.