Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 3 sett fa

Versione di latino?

Vulpecula famelica alta in vinea uvam appetebat. Semel atque iterum strenue saliebat et uvam tangere temptabat, sed frustra. Tandem irata discedebat et dicebat: "Nondum matura est; nolo acerbam uvam sumere". Qui verbis elevant quae facere non possunt, ascribere debebunt exemplum sibi 

2 risposte

Classificazione
  • 3 sett fa
    Risposta preferita

    Una volpacchiotta affamata desiderava l'uva in un'alta vigna. Saltava energicamente una volta e un'altra e tentava di raggiungere l'uva, ma invano. Alla fine se ne andava irata e diceva: "Non è ancora matura; non voglio mangiare uva acerba". Coloro che non possono fare ciò che vantano a parole, debbono riferire la favoletta a se stessi.

  • BZZZ
    Lv 4
    3 sett fa

    Una volpe vorace... poiché  strenuamente saliva e tentava di toccare l’uva, ma falliva...

    Irata, scendeva e diceva: “non è ancora matura, .... acerba uva...”. Questo racconto ... quelli che non possono fare ...

    Scusa ma al momento è tutto quello che riesco a fare...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.