Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneUniversità · 3 sett fa

L'UNIVERSITÀ È VERAMENTE COSÌ UTILE - PARLIAMONE?

Buonasera,

Mi chiamo Marco, ho 16 anni e frequento un'istituto tecnico "Biologico-Sanitario" in Piemonte.

Questa sera, con i miei genitori, abbiamo parlato del mio futuro e di un'argomento in particolare: L'UNIVERSITÀ! Io sono sincero, non sono interessato a farla per vari motivi...

Se dovessi prendere una laurea triennale, oggigiorno non valgono niente, quindi non ci farei quasi niente.

Le uniche lauree che valgono qualcosa sono quelle di 5 anni. Bene, ora vi racconto una cosa: "Uno studio pubblicato dal Financial Times rivela che la metà dei più ricchi del mondo ha interrotto gli studi senza conseguire una laurea, solo il 20 per cento dei miliardari hanno un master, percentuale che scende al 5 per cento per chi ha ottenuto un dottorato di ricerca."

Ora, non sto mica dicendo che la laurea sia inutile ma, una grandissima quantità di laureati, sono disoccupati... Coloro che hanno trovato lavoro, lavorano a 1000€ al mese, malpagati e con una vita senza nessuna gioia.

Conviene veramente prendersi una laurea? 

"Certo che conviene, preferisci rimanere ignorante tutta la vita?"

No ma, quando guadagni 1100€ al mese, con la cultura, ci faccio ben poco. 

Anche perché, ricordate, "IN MOLTI HANNO LA PATENTE, MA CI SONO COMUNQUE TANTI SPASTICI ALLA GUIDA"

Che ne pensate del mio pensiero?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    3 sett fa

    L'importante è trovare un modo per fare soldi e vivere in autonomia, se ti basta poco per vivere bene puoi anche fare il netturbino

  • Anonimo
    3 sett fa

    Guarda, fuori dai denti ti dico che in effetti qualsiasi lavoro, laurea o meno, si impara comunque DA ZERO. Ergo, uno può avere la laurea od anche il diploma; se ha un minimo di spirito di sacrificio non è che il laureato "impara più in fretta" rispetto al diplomato, almeno durante la primissima fase di approccio. Tuttavia, per certe tipologie di lavoro, occorre "il pezzo di carta" che eliminerebbe periodi di formazione che porterebbero a ricoprire determinati ruoli. Diciamo che serve come "acceleratore".

    Poi, detto ciò, io che ho continuato a studiare, facendomi il mazzo...tra qualche giorno farò il mio quarto anno da precario. 

    Miei ex compagni di classe che iniziarono subito a lavorare...sono già a tempo indeterminato. 

    C'è anche da dire che loro sono partiti con 300 euro al mese. Io invece, sempre senza stabilità contrattuale, ho sempre preso uno stipendio comunque normale. 

    Dipende da tanti fattori. Non ti nascondo, perché purtroppo in questo paesucolo funziona così, che se tu avessi qualche aiutino/conoscenza che potrebbe inserirti da subito da qualche parte...la laurea non ti servirebbe ad uno stracazzo di nulla. E mi spiace dirlo, perché comunque gli studi universitari aiutano a migliorare sotto tanti aspetti, soprattutto umani che sono propedeutici anche al mondo del lavoro sul lungo periodo. 

  • Nick
    Lv 7
    3 sett fa

    al momento per trovare lavoro è meglio un diploma. per la tua formazione culturale e personale invece è buona. dipende da cosa vuoi fare da grande

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.