Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneEducazione - Altro · 2 mesi fa

Come impratichirsi per l’uso di  un lessico più ampio e variegato ?

Il mio lessico non è molto vasto, vorrei apprendere l’impiego di termini più complessi, ricercati, aulici. Sia per orgoglio personale che per migliorare a scuola, soprattutto per quanto riguarda gli elaborati scritti della lingua italiana o più in generale tutte le interrogazioni delle svariate materie, in modo ch’Io risulti più preparato e che denoti un buon livello culturale. Ambisco a un certo livello d’esposizione di concetti e idee superiore a quello dei miei compagni. 

Leggere mi sembra un consiglio convenzionale, è un’attività palesemente ovvia, desidererei infatti da voi altre tipologie di consigli. A settembre, col conseguente inizio di un nuovo anno scolastico e quindi per via della riattivazione delle istituzioni scolastiche, pretendo già notare miglioramenti consistenti, apodittici. Ho l’obiettivo sia di dilatare, accrescere il mio lessico, dunque assimilare nuove parole, ma, al di sopra di tutto, aver dimestichezza nell’applicarle e adoperarle nei contesti e nelle ottiche adatti. Non si tratta di conseguenza dell’avere nozione di più parole concepibili e inimmaginabili, bensì consta di un perfezionamento e restauro integrale con particolare riguardo alle branche della grammatica italiana sintattico-morfologiche.

Nel mio Istituto scolastico non si studia né latino né greco pertanto lo svolgimento di tale iniziativa, operazione, impresa (se così delimitabile) evince essere alla mia persona contorta, spinosa, tortuosa. Ne sono smisuratamente riconoscente.

Aggiornamento:

Ya, non ritengo di avere alcun mezzo per potermi mettere in contatto con il Saggista da lei citato. 

3 risposte

Classificazione
  • Ya
    Lv 7
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    non ti resta che diego fusaro

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Ma vafamocc scemm

  • 2 mesi fa

    leggendo le opere dei classici

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.