Regina
Lv 4
Regina ha chiesto in Animali da compagniaCavalli · 4 mesi fa

Qualche domandina sulla mezza fida?

Ciao, vorrei approfondire l'argomento "mezza fida" per sapere, più che altro da chi ne ha/ha avuto esperienza, se sia una valida soluzione.

Qual è stata la mezza fida più lunga nel tempo che abbiate mai avuto?

La mezza fida può essere anche adottata come soluzione "a vita" per una persona? Voglio dire, se io avessi un lavoro che mi occupa molto tempo, e di conseguenza non troppo tempo per un cavallo, potrei considerare di prendere di continuo cavalli in mezza fida per sempre? Questo perché ho sempre visto la mezza fida essere scelta perlopiù da ragazzini che più avanti avrebbero comprato un cavallo tutto loro. Ma se io invece volessi non avere mai un cavallo tutto mio (mi piacerebbe, ma tempo e denaro non sono infiniti), pensate che sarebbe comunque soddisfacente continuare perpetuamente a mezze fide, anche volendo fare delle gare (non di altissimo livello, ovvio)?

E un'ultima cosa: so che tutti i vari costi vengono divisi equamente tra proprietario e chi prende la mezza fida, ma allora mi chiedevo, quali "poteri" ha in più il proprietario, oltre che poter decidere di vendere il cavallo?

Grazie mille!

1 risposta

Classificazione
  • Risposta preferita

    Ciao,

    un contratto di fida, o mezza fida o qualsiasi "pezzetto" di fida può essere anche di durata molto lunga.

    Per esempio noi, quando facciamo un contratto di fida relativo ad uno dei cavalli del maneggio, mettiamo la clausola di tre mesi minimo. Per il seguito, il contratto si intende rinnovato di mese in mese automaticamente, salvo disdetta. Quindi non c'è un limite massimo. Non c'è nulla di strano, dal nostro punto di vista, se uno tiene il cavallo in fida anche per anni.

    Quanto alla differenza tra possedere un cavallo o averlo in fida, credo sia il caso di distinguere tra fida di un cavallo di un maneggio, o fida di un proprietario "normale".

    Nel caso nostro, ma non siamo un'eccezione, ad esempio poniamo limiti alle altezze massime che si possono saltare in gara con un nostro cavallo. Se invece due soci si mettessero d'accordo per dividere le spese (ma anche per poter offrire maggiori occasioni di "movimento" al cavallo), sono liberissimi di decidere come vogliono. Ovvio che non è banale trovare qualcuno con un cavallo che faccia gare tipo da 1.30 e che lo dia in mezza fida, ma non è "vietato".

    Ultima cosa, i diritti del proprietario. Sono vari, ad esempio nel nostro contratto c'è scritto che l'affidatario non può usare i finimenti che vuole: deve avere il nostro consenso. Né può decidere il maniscalco, e anche sul veterinario ha "poteri" molto limitati. Quanto alla vendita, che è un ovvio diritto del proprietario, il nostro contratto prevede un diritto di prelazione (e questo è abbastanza standard per le fide).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.