Androide ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 8 mesi fa

La nostra tranquillità è solo ignoranza dei motivi per cui dovremmo deprimerci...?

O la nostra depressione è solo ignoranza dei motivi per cui dovremmo essere tranquilli?

Qual è la verità?

6 risposte

Classificazione
  • 8 mesi fa
    Risposta preferita

    La verita' e: che noi vortemmo sempre attribuire il nostro umore, lo stato di tranquillita', o anche la deprrssione, a un processo di pensieri, o al resoconto dei nostri successi o fallimenti. Non consideriamo e non ci rendiamo conto invece che  umore, senso di benessere, o di disagio, dipendono dalla chimica che sta influenzando in quel momento la nostra psiche.

  • 8 mesi fa

    Secondo me,  in base alla mia esperienza, sono vere entrambe .

    Dipende dallo stato d'animo del momento...

    Ti spiego meglio quello che intendo:

    purtroppo, poco più di un anno fa, ho perso improvvisamente mia madre.

    Da allora, vivo in uno stato d'animo altalenante :

    di norma, riesco a stordirmi , diciamo così, tenendomi occupata con le varie

    faccende domestiche, Internet, ecc...

    Ma attraverso anche giorni in cui, senza preavviso, realizzo di aver perduto

    per sempre mia madre, e vengo assalita da un'angoscia nera che non auguro

    nemmeno al mio peggior nemico.

    Quello che rovina tutto, è la mia diffidenza innata...

    In merito invece alla seconda opzione , ragionando con la dovuta lucidità,

    mi rendo conto che , a tutto c'è rimedio, meno che alla morte.

    Devo solo cercare di abbattere pian piano, il muro della diffidenza che mi sono costruita intorno...

    Non so se sono uscita dal seminato, rispondendoti in tal modo...

    In tal caso , ti chiedo scusa.

  • 8 mesi fa

    Ignoranza e felicità sono inversamente proporzionali. Quando bevi ti lasci andare, la morsa che stringe il tuo cranio perde d'intensità, ti senti più leggero. Questo sta ad indicare che più si pensa e più si è consapevoli, peggio si sta. L'evoluzione è una corsa verso il malessere, destinata all'autodistruzione. Hai proprio fatto una bella domanda, sono vere entrambe le prospettive, è sicuramente meglio la prima. Peccato che io debba rispondere proprio adesso che sono in preda ad una ignorante tranquillità e non riesco a pensare., Sicuramente avrei risposto meglio, ma adesso preferisco non pensarci.

  • Anonimo
    8 mesi fa

    La prima che hai detto

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 mesi fa

    Infatti non sono tranquillo 

  • 8 mesi fa

    La verità ce l'ha in mano chi ha il coltello dalla parte del manico   

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.