Come posso collegare il subwoofer senza far passare cavi?

Vi spiego, ho un subwoofer autoalimentato (ha una sua batteria interna) che volevo mettere nel cofano, l'unico problema è che volevo collegarlo all'autoradio ma non ho tanta voglia di far passare i cavi visto che dovrei smontare mezza auto e né tanti soldi per far fare il lavoro ad un elettrauto, quindi mi chiedevo se esistesse un alternativa.. 

Il subwoofer è un GBC da 250w alimentato da un amplificatore pioneer da 500w (250w×2) e da una batteria da 12v 30Ah. È dotato di bluetooth, aux e ottica. Lo stereo è un pioneer da 260w (65w×4) con bluetooth, usb e aux. 

Ovviamente ha una sua batteria perché il sub non è fisso, cioè il cofano è piccolo quindi lo utilizzo solo quando non mi serve spazio.

10 punti a chi mi può dare una mano.

 

Aggiornamento:

Comunque perfavore, risposte serie.. :(

2 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    allora...

    tu dici di volere risposte serie e dici di avere "audio/telecomunicazioni" in tasca... E fa QUESTA domanda?

    Facciamo finta di non sapere che sei esperto di "audio/telecomunicazioni" come il sottoscritto, che e' solo autodidatta essendo un elettrotecnico che si diletta nella progettazione A/V e costruisce ampli e computer ("costruisce", non "assembla").

    un ampli da 500W consuma 1000-1500W (aka100A) demolendo la batteria in 15 minuti circa. Il survoltore, se lo ascolti basso, comunque demolisce molti A e la corrente a riposo di un 500W in AB non aiuta.

    Detto questo fra ponti BT gia' pronti, FM, stream come quello della CoBra esistono almeno una decina di modi.

    Ma non capisco perché non prendere una molla e tirare un cavo che lo fai in 2 ore si sente meglio, e' piu' semplice e pratico.

    inoltre il COFANO e' quello dove metti il motore, non penso che un affare grande come un sub ci stia.

    "lo stereo" e' immagino l'autoradio, ma non eri esperto di "audio/telecomunicazioni" e, come fisica vuole, al massimo puo' avere 18Wch.

    Infine un subWOOFER portatile ha poco senso visto che va progettato, come dice la parola, per gli specifici woofer che andra' ad accompagnare.

    Capisci perché ti danno risposte poco serie?

    Nella domanda vi erano piu' castronerie che frasi di senso compiuto e la chicca di spacciarti per "audio/telecomunicazioni" esperto fa ridere. Verrebbe a chiedersi in cosa consisteva il piano di studi: l'odore diverso di un condensatore al tantalio da quello in poliestere?

    un po di info si cosa sono gli altoparlanti e l'audio, cosi' eviterai di dire altre puxxanate:

    http://allarovescia.blogspot.com/search/label/audi...

  • 2 mesi fa

    non arrivo a capire l'utilità della batteria che ti alimenta il sub (se possiamo definirlo tale). è solo una seccatura avendo già la linea di alimentazione dell'ampli.

    che durata potrà mai offrire una batteria del genere non costantemente ricaricata?

    sorvoliamo...

    non arrivo a capire nemmeno l'utilità del BT e dell'aux a meno che non sia un sub (sempre se possiamo definirlo tale) attivo ma in tal caso non vedo il nesso con l'ampli esterno.

    sorvoliamo anche su questo

    non vedo come ti si possa aiutare, mi pare una richiesta assurda

    EDIT:

    tu non hai un sub, hai un altoparlante in cassa chiusa attivo ad uso domestico e vuoi fare il classico accrocco alla ammiocuggino.

    la radio ha un ricevitore bt, non un trasmittore come altri dispositivi domestici (es soundbar).

    tu hai un amplificatore esterno (voglio sperare che almeno quello sia ad uso car audio) che ovviamente richiede alimentazione. ecco che se devi alimentare l'ampli i cavi li devi tirare per forza e quindi basta aggiungere una fusibiliera multipla e attaccarci anche il sub (ma essendo destinato ad altro uso, dubito possa reggere un amplificazione esterna, probabilmente è già amplificato di suo).

    non ci andare proprio dall'elettrauto, fai + bella figura. vacci quando hai una idea chiara di ciò che vuoi fare e sopratutto i componenti adatti.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.