∞ V ∞ ha chiesto in Scienze socialiSociologia · 6 giorni fa

Cosa? Perché? Secondo te 'al giorno d'oggi' vi sono più o meno possibilità di 'conoscere qualcuno' rispetto a 40 anni fa?

Faccio questa domanda perché la mia impressione, ma anche le esperienze che raccolgo da amici e giovani parenti, raccontano un mondo di isolamento sociale nei confronti dell'altro sèsso, di fondamentale mancanza di comunicazione ma specialmente di una autentica difficoltà a conoscere / incontrare / parlare con 'nuove persone'. Il ché, se prestiamo fede alla narrazione per la quale 'in quanto iper-connessi tutto (incluse le vite altrui) è a portata di mano', è decisamente paradossale.

Trovo che Internet sia una benedizione, chiariamoci: trovo che sia stata a tutti gli effetti l'invenzione più significativa del 20° secolo. Tuttavia un tempo esisteva una dimensione locale di conoscenze, sì, più circoscritta, ma anche tremendamente più solida e resiliente: una ragnatela di parentele e amicizie che 'complottavano benignamente' contro di te per farti sposare, o per farti conoscere 'quella brava figliola' o 'quel bel giovanotto'. In generale, non è sbagliato dire che l'esistenza stessa si svolgeva, all'epoca, in una dimensione maggiormente locale, circoscritta, modesta.

Quella che è stata la base e il tessuto sociale grazie al quale un tempo 'ci si conosceva' e poi 'ci si sposava' oggi non esiste quasi più. Al suo posto un mondo virtuale di apparenti infinite possibilità, il ché sembrerebbe persino meglio. Eppure, a ben vedere, siamo sempre più soli. Ho il sospetto: più soli dei nostri genitori e nonni. Come mai?

Grazie

12 risposte

Classificazione
  • 6 giorni fa

    Sai cos'ho notato?

    Che gli italiani (ma non solo gli italiani), negli ultimi 20 anni, hanno aumentato enormemente l'acquisto di tranquillanti e psicofarmaci....circa 350 milioni di euro ogni anno si spendono a questo scopo.

    È un impennata.

    Tu come lo interpreti? Io lo interpreto che la gente vive male.

    I social hanno rovinato i rapporti umani....la precarietà economica ha fatto il resto.

  • Ero adolescente negli anni '80 e posso dirti che non era molto diverso da oggi. Non esisteva internet e tutto quello che ne deriva: social, smartphone ecc... quindi se volevi parlare con qualcuno dovevi per forza uscire, se volevi conoscere una ragazza l'unico modo era parlarle dal vero visto che non c'era Facebook.Noi eravamo "prigionieri" del nostro piccolo mondo, potevi essere fortunato, ma se ti andava male dovevi rassegnarti ad essere circondato da persone che non ti piacevano, era difficile cambiare giro

  • Anonimo
    6 giorni fa

    Ci sono molte più possibilità

    E siamo sempre più soli... 

  • Demone
    Lv 6
    6 giorni fa

    Meno, e quello che si riesce a conoscere è un falso...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 giorni fa

    Sembriamo compagnoni,ma siamo sempre più soli.

  • Anonimo
    5 giorni fa

    Meno perché la gente tende a chiudersi sempre più nel proprio guscio, è vero che ci sono anche i siti di incontri ma tanti sono in realtà mezzi vuotie pieni di profili falsi

  • 4 giorni fa

    Sì, è assolutamente piu' difficile.

    I socials ci hanno avvicinato sì ma nel mondo virtuale, mentre dal mondo reale ci hanno allontanato. E purtroppo certi valori, certe tradizioni non possono essere sostitute

    E' vero che iscrivendosi ad un app hai la possibilità di conoscere persone da tutto il mondo, ma chiediti quante di queste persone possono davvero fare al caso tuo.

    I nostri nonni non avevano grosse opportunità di conoscersi (sia perchè uomini e donne non uscivano insieme, sia perchè gli uomini lavoravano tutto il giorno nei campi o andavano in guerra) ma quelle poche volte che incontravano una ragazza era sempre la volta buona che si fidanzavano e sposavano.

    Oggi invece puoi uscire anche cento ragazze diverse ogni settimana ma quante effettivamente puoi dire di aver trovato la donna della tua vita (o l'uomo della tua vita, dipende da cosa cerchi).

  • 6 giorni fa

    Perchè ci siamo virtualizzati l'esistenza con i social

  • Ragno
    Lv 4
    1 giorno fa

    Finche conoschi qualcuno attraverso bit e bite, non saprai mai chi è.

    Nella mia gioventù, la totale assenza di dispositivi"social" rendeva le persone più reali, anche perchè le avevi davanti agli occhi e ci parlavi direttamente, ora potresti credere di parlare con una modella ucraina e invece è un trans di Livorno ( non me ne vogliano a male i trans e i Livornesi, era solo un esempio).

  • Anonimo
    2 giorni fa

    Perchè le ragazze sono più cattive

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.