Perché c'è odio verso immigrati ?

9 risposte

Classificazione
  • John
    Lv 4
    3 mesi fa
    Risposta preferita

    Penso perchè si ritiene che il lavoro sia qualcosa un po' come i posti a sedere al ristorante. E quindi nasce una battaglia fra poveri del tipo "l'immigrato se viene qua ci ruba il poco lavoro che c'è quello stronzaccio che peraltro lavora per due euro e danneggia il mercato".

    Però questa idea del lavoro con numero di posti limitato... che viene fra l'altro data per assunto anche da media, politici, istituzioni, etc..

    fa solamente una PIIICCOLA grinza a livello logico (secondo me). Che è la seguente:

    Come tutti noi sappiamo il lavoro dovrebbe creare ricchezza. Giusto? Bene.

    Ora.. se è vera questa affermazione, ne consegue che più persone lavorano, più c'è ricchezza e benessere per tutti noi.

    Perchè si crea.  Perchè il lavoro serve appunto a produrre.

    Se io devo scavare una buca e  siamo in due.. facciamo i turni e la scaviamo meglio che da solo.

    Se mentre scaviamo arrivano altre 40 persone..  facciamo molti più turni , meno fatica, facciamo molto più velocemente (quindi facciamo molto altro).. magari ne scaviamo 4 contemporaneamente e magari qualcuno dei 40 che non si sa bene cosa fargli fare ci farà anche aria agitando foglie di palma( quindi scaviamo anche più freschi) qualcuno porterà il caffé  e così via (più benessere per tutti).

    Il progresso e il benessere hanno un punto limite? In teoria no.  La produttività ha un limite? In teoria no.

    Quindi questa storia del fatto che il lavoro sarebbe qualcosa di "limitato" è piuttosto "sospetta" a livello logico.

    Una civltà nella quale lavorano in tantissimi, in teoria ha una produttività altissima.. e un grado di benessere altissimo. Più siamo (a lavorare) -> più produciamo ->  meglio stiamo.

    Negare questo significherebbe affermare implicitamente che il lavoro abbia un costo MAGGIORE del ricavato di ciò che produce. Il ché sarebbe una contraddizione nel termine stesso di "lavoro".

    Ora.. come è possibile che questo accada? Come è possibile che ci dicano... che dall'essere in 40 a scavare quelle buche ne deriva un DANNO dall'occupazione di tutti i 40?   E' insensato.

    Assumerebbe un senso solamente nel caso in cui ci fosse una singola persona, in malafede, che prende per sé gran parte del ricavato della torta condividendola il meno possibile. E peraltro frenando la crescita potenziale a causa della sua bramosia di torta.  Quindi possiamo dire che ciò che danneggia una civiltà è l'elevata disparità economica. (la non-equa ripartizione del benessere generato dal lavoro).

  • Anonimo
    3 mesi fa

    Perché non li accogli a casa tua a spese tue?

    I casi sono 2: o trovano lavoro o non lo trovano.

    Se lo trovano, lo portano via a un italiano, se non lo trovano, vanno mantenuti  a vita.

    Anche noi siamo emigrati, ma nessuno ci ha mai mantenuto e non abbiamo rubato il lavoro a nessuno.

    Adesso, negli USA, niente più immigrati. In Svizzera, prima gli Svizzeri; poi, se avanza lavoro, ben vengano gli italiani. Che, quindi, non vengono mantenuti e non portano via lavoro a nessuno.

    Ps. Per ogni immigrato, c'è uno del PD che ci guadagna. Se non fosse così, non entrerebbe nessuno.

    L'immigrazione rende più della droga. Detto da un capo mafia.

    Ps2. L'odio non è verso gli immigrati, ma verso i delinquenti che ci guadagnano a spese degli italiani.

    Ps3. Nei quartieri bene e radical chic (dove vivono i PD) non ci sono immigrati.

    Tutti nelle periferie, dove vivono i poveri lavoratori italiani onesti.

  • Anonimo
    3 mesi fa

    perchè fanno oggettivamente schifo

  • 3 mesi fa

    guerra fra poveri

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    3 mesi fa

    marian-na pùttana tumorata

  • 3 mesi fa

    i clandestini, vorrai dire

  • Anonimo
    3 mesi fa

    Nessun odio. Gli immigrati regolati sono ben accetti. Non vogliamo gli immigrati irregolari entrino nel nostro paese senza documenti se non scappano dalla guerra

  • 3 mesi fa

    Perchè il fatto di non conoscere un qualcosa di primo impatto spaventa ed è uno dei temi che portano voti alla politica.

    Se fossimo un paese con forti politiche di integrazione sociale, probabilmente non ci sarebbe odio nemmeno tra la gente ignorante.

  • 3 mesi fa

    Paura del diverso, paura dell'ignoto che possa sconvolgere le false certezze della gente dabbene, ossia ingenua e credulona che si beve le baggianate manovrate e dette da certi politici ai quali non frega niente delle persone che loro stessi dicono di voler "tutelare". In definitiva "ignoranza" non tanto nel senso di mancanza di istruzione, quanto nel senso proprio di stupidità e mancanza di materia grigia.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.