?
Lv 7
? ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 6 mesi fa

Venite a conoscenza del fatto che un/una collega, pure niente male, fa una corte serrata alla vostra donna/al vostro uomo, che per ora?

non cede. Come reagite?

Aggiornamento:

forse non mi sono espressa benissimo: sappiamo che per ora sicuramente non cede, il futuro non possiamo mai saperlo anche se teoricamente non dovrebbe accadere nulla

Aggiornamento 2:

ragazzi, un collega di sesso opposto si intende

15 risposte

Classificazione
  • 6 mesi fa

    Lo faccio a pezzi con la motosega!

    Attachment image
  • 6 mesi fa

    Se la corte è come dici tu serrata, convinco la mia donna a denunciarlo per stalking e atti persecutori e con i soldi che riusciamo a spillare la porto a mangiare nei migliori ristoranti ma non prima di passare 10gg al mare a riposare e non fare nulla dopo 1 anno intero di sbattimento. 

  • ?
    Lv 7
    6 mesi fa

    Ammazzo di botte lui, faccio cambiare lavoro a lei. Se si oppone vuol dire è complice, che le piace, e allora la lascio. Tutto questo ipotizzando che me l'abbia detto subito: se me lo dicesse in ritardo significherebbe che è complice, e dunque la lascio a prescindere. Guardate che l'amore - quando è reale - è una cosa semplicissima, non consente atteggiamenti di livello così basso. Non consente di ignorare la sofferenza altrui, non consente d'essere privi di empatia, non consente di mettere l'altro in secondo piano, né per tenersi un lavoro, né per qualsiasi altra ragione.

  • 6 mesi fa

    È libera di andare a letto con chi vuole se non mi ama. Meglio lasciarle libere le persone, ti rendi conto se ci tengono davvero o meno.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ?
    Lv 7
    6 mesi fa

    non lavoro in ufficio

  • 6 mesi fa

    La mia ragazza è una presenza che porta gioia, armonia, serenità nella mia vita.

    Io capisco che tutto ciò che è bello piace a molte persone, però devo ricordare, in modo educato, al corteggiatore che quella è la mia ragazza, invitarlo a corteggiarne una delle tantissime altre.

    Gliele lascio tutte, ne tengo per me solo una; non è una brutta offerta.

    Se lui invece insiste, io posso pensare che lui ce l' abbia con me, che per qualche ragione, intenda arrecarmi un danno, infliggermi sofferenza, privandomi di una persona che regala serenità.

    Se io penso questo, mi tornano in mente persone che hanno cercato di farmi del male e sarò molto severo con lui.

    Io però non voglio pensare che lui intenda farmi del male, penso solo che lui si concentra sulla mia ragazza, perchè la sua mente non ha altro che la tenga occupata.

    In questo caso, vado a fare una passeggiata al parco e incontro un amico, che ha un amico, che ha un vicino di casa, che ha un cugino, che conosce uno che  sa di certe persone che come professione risolvono alcuni problemi, tipo quelli della derattizzazione.

    Gli dico: "La mente di questa persona è sempre rivolta alla mia ragazza, ma io ritengo che se per caso gli arriva qualche grave preoccupazione che riguarda lui o qualcuno della sua famiglia...  certamente avrà altro a cui pensare e tutto si risolve senza litigi".

    Tutto qui, niente di trascendentale.

    Fonte/i: www.facebook.com/marco.merani
  • ?
    Lv 7
    6 mesi fa

    sono due domande diverse. nel senso che o/a implicano due risposte diverse. se è la donna corteggiata, è piuttosto comune. se è l'uomo corteggiato, è più preoccupante.

  • Anonimo
    6 mesi fa

    Sicuramente mi arrabbierei e prenderei provvedimenti

  • Anonimo
    6 mesi fa

    Gliene dico quattro!

  • ?
    Lv 7
    6 mesi fa

    Beh niente, gli consiglio di lasciare perdere, poi vedo un po' come si svolgono gli eventi successivi. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.