Gb ha chiesto in Relazioni e famigliaFamiglia · 4 mesi fa

I miei genitori non mi danno soldi. Ho 22 anni e nessun introito.?

Salve,

Sono un universitario al 4° anno di medicina e da ormai 4 anni mi ritrovo in una sitauzione a dir poco strana: i miei genitori non mi danno soldi! 

Si limitano solo a finanziarmi la retta universitaria ed i libri/dispense. Per il resto, nient'altro.

Se sono fuori casa non mangio perché non ho soldi per farlo; se di sera esco nessuno dei due si accinge a darmi un misero euro; rinuncio continuamente ad andare con i miei amici da qualsiasi parte vogliano andare.

Provo solo vergogna a dir loro che i miei genitori, nonostante la condizione economica benestante, non mi diano nulla; mi limito a dire che ho tanto da studiare e che quindi non posso andare da nessuna parte.

All'inizio dell'università, i miei mi accertarono del fatto che mi avrebbero finanziato fino alla fine del mio percorso di studi: non pretendevo ferie, non pretendevo tavoli privati in discoteca, non pretendevo l'andare a mangiare a ristorante ogni giorno.

La cosa che mi fa più rabbia è il fatto che mia mamma delle volte mi dica "non vai mai a farti una pizza, non vai mai a farti una vacanza" come se i soldi mi piovessero dal cielo.

Io provo vergogna nel chiedere soldi ed il fatto di non avere 1€ mi fa sentire a disagio tanto da pensare di lasciare l'uni.

Studio all'incirca 8 ore al giorno, università esclusa, ed avere un lavoro a tempo pieno sarebbe impossibile.

Ho provato tante, tantissime volte a cercare un lavoro part-time, ma nessuno è disposto ad assumermi per 3-4 ore giornaliere.

Non so più che fare

Aggiornamento:

e soprattutto non so come comportarmi. Provo timore nel parlarne con loro e questa situazione mi fa sentire così tanto a disagio da non dormire più la notte. 

Non pretendo nulla, non ho mai preteso nulla (a differenza di mio fratello maggiore che viene assecondato in tutto) e tutto ciò mi stressa. Ho una media eccellente e soddisfo tutto ciò che mi viene chiesto dai miei: gestisco in parte la contabilità dell'azienda di mio padre, le fatture, i preventivi, ecc...

Ma nulla, nemmeno un "grazie"...

Aggiornamento 2:

Sono disperato e sto seriamente prendendo in considerazione la scelta di abbandonare gli studi e di mettermi a lavorare.

Fare il medico è sempre stato il mio sogno, ma se avessi saputo che sarei stato catapultato in questa situazione, l'università non l'avrei mai cominciata.

Ho scritto tutto ciò su Answer semplicemente per uno sfogo e non per sentirmi assecondato...

Non so più cosa fare

Aggiornamento 3:

@hairball non sono un troll e non sto trollando nessuno, tutto ciò che ho descritto corrisponde alla realtà.

@nick nella domanda ho specificato con "Si limitano solo a finanziarmi la retta universitaria ed i libri/dispense."

@bernard sono in università dalle 9 alle 14, torno a casa e studio fino a sera inoltrata. Ho provato diverse volte a cercare un piccolo lavoretto, ma non ho ottenuto nulla

Aggiornamento 4:

@anonimo io ho lavorato quest'inverno in campagna. Mi alzavo ogni notte alle due per essere a lavoro alle 3 e finire alle 6. Tornavo a casa e mi facevo 60 km in treno per andare in università. Restavo in uni fino alle 14 e arrivavo a casa alle 15 e 30. Passavo le mie serate a studiare. Ho lasciato perché in uni dormivo sul banco. 

Io ho obbligo di frequenza e la sessione si è chiusa 5 giorni fa. Ho una sessione a settembre e due esami da preparare.

Io non pretendo nulla e non mi lamento di nulla

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    4 mesi fa
    Risposta preferita

    Molte persone cercano lavori part time per poi pagarsi l'università.

    Aggiorno: tendenzialmente questo è uno dei tanti motivi del perché molte persone lasciano l'università. È difficile mantenere gli studi, anche perché non ti viene dato molto valore.

    Ti consiglio di rifletterci bene. Non essere avventato. Non troverai mai la risposta giusta su internet. Dovresti sentire qualcuno che ti è più vicino, qualcuno che può darti una mano.

  • Anonimo
    4 mesi fa

    Io infatti non ho proseguito con l'università  ho preso il mio diploma professionale  e sto cercando  lavoro  ma non ho trovato nulla per ora.

    Non sono messa bene neanch'io 

    Forse trovo un uomo e mi farò  mamtente da lui intanto che cerco

  • 3 mesi fa

    Il mio consiglio è di trovare un qualsiasi lavoretto anche part-time, capisco che significa, io sono molto generoso come persona, addirittura presto anche soldi ai miei familiari, e ricordo che anche io quando andavo a scuola non avevo mai neanche un euro, capisco perfettamente come ti senti! Io ho delle sorelle che studiano e lavoro saltuariamente e io stesso mi faccio avanti e gli dico hai bisogno di qualche soldo? E gli è li do, o gli è li metto nello zaino o nel portafoglio anche se c'è li ha. E purtroppo se io dovessi avere bisogno nessuno pensa a me. Mi dispiace cmq. 

  • Ti capisco quando si tratta di preferenze... anche i miei a volte preferiscono mia sorella e ho provato a parlarne e quelli negano pure(!) Ti dico solo che quella scema di mia madre aveva depositato i soldi in banca quando ho iniziato le medie e io quando andavo ai centri commerciali o fuori non mi ritrovavo mai i soldi e non capivo perché dato che i parenti me ne davano tanti... che *******.  Tu cecra di insistere e scendere a compromessi, ceh ******* hai 22 anni se mo non ti fai rispettare quando dovresti farlo?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Nick
    Lv 7
    4 mesi fa

    e chi ti mantiene agli studi, e l ha fatto fino al 4 anno di uni? 

  • Anonimo
    3 mesi fa

    Chiedi a tuo padre se può pagarti per la contabilità dell'azienda. 

    Spiegagli che per terminare gli studi, con l'attuale media che hai, difficilmente potresti trovare un altro lavoro e che anche part-time la situazione rimane difficile per le poche ore che hai a disposizione. Fagli capire che hai questo disagio con i soldi in quanto non puoi assolutamente concederti nulla. 

    Però fagli capire il perché stai chiedendo di farti pagare e che non è per mero egoismo emerso da un giorno all'altro.

  • 3 mesi fa

    Come ti è stato già suggerito, devi fare la denuncia per violenza domestica.... Ma prima devi andare a l pronto soccorso a farti refertare, entro le 48 ore dall'accaduto, una volta che hai il referto medico vai subito dalle forze dell'ordine e denunci il fatto.... E se lavori, cercati un appartamento per te, anche un monolocale per te va più che bene.... Se nn lavori, invece, le forze dell'ordine contatteranno i centri antiviolenza che ti porteranno via da casa e ti faranno andare in una casa rifugio ad indirizzo segreto. È così che funziona qui in Italia. 

    Fonte/i: Esperienza personale
  • Anonimo
    4 mesi fa

    Non comprendo l'accanimento nei confronti di questa persona A colui che dice sia un troll, non meriti risposta.

    Il ragazzo ha scritto che l'unica cosa finanziata dai genitori è l'università, se non sapete leggere è un problema vostro.

    Anch'io sono stata studentessa in giurisprudenza ed anch'io so cosa significhi non essere accettati da nessuno per lavorare 4 ore. La gente non comprende che studiare sia faticoso e  che dispende molto tempo. Quando frequentavo l'università, studiavo la bellezza di 12 ore al giorno ed avevo la voglia ma non il tempo per lavorare. Anch'io mi sentivo a disagio a chiedere danaro ai miei genitori, con la sola differenza che erano loro a darmelo quando ne avevo bisogno.

    Per quanto riguarda la tua situazione, penso che parlarne con i tuoi sia l'unica alternativa.

    Mal che vada lasci l'università, lavori e quando hai abbastanza denaro completi il tuo percorso studi!

    Mi sembri una persona abbastanza intelligente. Lasciati scorrere le critiche come olio e vai spedito per la tua strada.

    Un grande in bocca al lupo!

  • 4 mesi fa

    Sta roba non si può leggere, uno scolaretto di terza elementare saprebbe trollare meglio.  E magari ti credi anche divertente?

  • Anonimo
    4 mesi fa

    Come ti lamenti.. Io ho 20 anni e per poter fare l'università lavoro duramente da aprile, badante, faccio le notti e non chiudo occhio. Di giorno non ho modo di recuperare il sonno perso, perché devo studiare per il test di ingresso che terrò a settembre. Nessuno mi finanzia nulla. Neanche l'università. 

    Sbracciati anche tu e inizia a cercare lavoro. 3 4 ore? Cerca  per tutto il sabato e tutta la domenica. Vedi come cercano per il weekend! Ti alzi alle 6, studi fino a ora di pranzo, e poi ti prepari per andare a lavoro.. Un modo si trova! La stanchezza? La abbiamo tutti noi che non abbiamo genitori benestanti. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.