Anonimo

18.000 euro netti all'anno sono un buon stipendio?

Non riesco a capire se il mio stipendio è buono o no rispetto alla media, ho 28 anni  una laurea magistrale umanistica, due anni fa ho trovato un lavoro che mi ha consentito di usare i miei studi. In un anno prendo tra 18.000 (1500 al mese). È ok per un laureato con 2 anni di esperienza?

17 risposte

Classificazione
  • SCACCO
    Lv 4
    2 mesi fa

    Secondo me si   

  • Per un primo lavoro sì, sicuramente arriverai sopra i 20 nel giro di poco.

    Mi aiutate a diffondere questo tentativo di truffa rispondendo qui? Grazie: https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20...

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Mi sembra uno stipendio adeguato

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Al di là degli altri paesi: in Svizzera lo stipendio minimo è 3000 franchi, ma un bilocale brutto ti costa 1200 franchi al mese quando va bene... in Italia 1500 al mese non è male (se proprio vuoi un confronto con ma svizzera è come uno stipendio di 4000 franchi là)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Secondo me no, è un reddito da fame, vivi di perenni sacrifici per il lavoro e in compenso ci sono innumerevoli rinunce. Sarò criticato ma ci hanno inserito in un sistema economico che ci rende schiavi senza catene dove c’è sempre chi ti punta il dito dicendo che è già tanto che tu abbia uno stipendio. Considera che se vuoi fare i soldi da semplice dipendente scordatelo, se sei bravo ti allungano solo spiccioli. Dove lavoro io mi sono dedicato molto poi ho mollato, ho scalato in due anni 4 livelli e in più un compenso per l’area professionale ma resti sempre un povero sfruttato ma è anche vero che il datore su di me doveva pagare tra contributi e irap 3700 euro al mese

  • ReDa
    Lv 7
    1 mese fa

    Ciao, dovresti dire che tipo di lavoro é, perché ovviamente lo stipendo non é solo in base al titolo di studio che hai ma alle mansioni che svolgi.

    Inoltre un altro fattore di determinata importanza é dove lavori, cioé in che cittá o regione.  Nel senso che nelle cittá / regioni dove la vita é piú cara, gli stipendi sono un po' piú alti.  Tanto per farti un esempio del tutto sparato a caso: c'é differenza se guadagni 18 mila euro a Milano o a Campobasso.   Infine un ultimo commento:  dipende molto se si tratta di un lavoro dove hai possibilitá di crescita o no.  Cioé se é un lavoro dove oggi guadagni 18 mila euro ma c'é la possibilitá di promozione, assumere piú responsabilitá, imparare qualcosa di nuovo, in modo tale che lo stipendio nel futuro possa aumentare, oppure se é un lavoro dove bene o male non ci saranno grandi possibilitá di crescita (e quindi di aumento di stipendio).

    So che non ho risposta alla tua domanda come avresti voluto..... ma non hai dato abbastanza elementi per poterti dare una buona risposta.

    Quindi in sintesi: in linee generali 18 mila euro non é male come stipendio per chi é alle prime armi per un lavoro attinente alla tua laurea.

    Ma se vivi in una cittá costosa e se il lavoro che svolgi non offre opportunitá di crescita, allora ti conviene iniziare a cercare altro (con calma, senza stress), perché una volta che hai 5 o 6 anni di esperienza, se guadagni sempre 18 mila euro, non é tanto

  • Pippo
    Lv 6
    1 mese fa

    Se è il primo lavoro ok, ma poi dipende anche che lavoro è.

    Tieni conto che se hai famiglia per me almeno 30.000 € netti all'anno è il minimo.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Io ci metterei la firma, non è il top ma nemmeno una miseria, se vivi coi tuoi ci stai comodamente

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Perfettamente in linea con la media italiana fondamentalmente. Sì, per un 28enne non sono malaccio, però spero ci sia qualche margine di crescita, almeno di un migliaio di euro complessivi l'anno o più.

    Se un giorno vuoi mettere su una famiglia con 1500 euro bisogna lavorare in due!

  • 2 mesi fa

    Medio-basso, direi, ma con l'aria che tira (e con il tipo di laurea che hai tu, ben poco richiesta nel mondo del lavoro) meglio tenerselo stretto. In ogni caso, dipende anche dalle possibilità di carriera che hai lì dentro. E comunque nessuno ti vieta di guardarti attorno, nel frattempo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.