Serena
Lv 7
Serena ha chiesto in Scienze socialiSociologia · 2 mesi fa

E ora cosa dovrei dire alla dottoressa di base che mi stava lasciando morire ?

Mi aveva diagnosticato problemi biliari ed invece era un infarto.

10 giorni tra la vita e la morte!

Fortuna che il cardiologo amico di mio marito ha capito subito e mi ha spedito al pronto soccorso del S. Spirito. 

Ciao a tutti 

Aggiornamento:

QVotDS, grazie. Sogni strani ne ho fatti sì. 

Aggiornamento 2:

Paoloarmonia, grazie. 

Aggiornamento 3:

Luca grazie. 

Aggiornamento 4:

Aldebaran mi dispiace. 

Aggiornamento 5:

Wania grazie. 

Aggiornamento 6:

Artemisia grazie. 

Aggiornamento 7:

Sanguanel, spiacevoli. 

Aggiornamento 8:

Anonimo grazie. 

Aggiornamento 9:

Iris grazie. 

Aggiornamento 10:

Roger grazie. 

Aggiornamento 11:

Anonimo grazie. 

Aggiornamento 12:

Grazie V, no erano semplici sogni, tipo galleggiare in mare su un enorme materassino in attesa dei soccorsi.

Aggiornamento 13:

Sartori grazie. 

Aggiornamento 14:

Zio Hank grazie. 

Aggiornamento 15:

Joseph grazie, sono a casa.

Aggiornamento 16:

Dalbisio grazie. 

Aggiornamento 17:

Johnny Roger grazie. 

Aggiornamento 18:

Dr K grazie. 

Aggiornamento 19:

Nobile grazie. 

33 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Il medico di base ha lasciato letteralmente morire mio padre, insistendo sulla diagnosi di tracheite, quando invece aveva un linfoma Non Hodchking al quarto stadio, che gli ha lasciato 18 mesi di sofferenza.

    La sanità pubblica italiana ti lascerà altre occasioni per morire, per intanto ti auguro buona guarigione.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Se lo ritieni opportuno potresti sporgere denuncia nei confronti della dottoressa

  • Brian
    Lv 6
    1 mese fa

    Io sarei già da un avvocato penalista a redigere una diffida a cui, qualora la dottoressa in questione rispondesse in maniera poco soddisfacente, si passa alla causa legale in tribunale e lì sarà il giudice a decidere.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    E' successo anche a mio padre in ospedale, ricoverato in un altro è stato operato d'urgenza poco prima di defungere,ora sta bene, Tanti cari auguri di guarigione perfetta, su col morale eh?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Ti racconto un allegra  e vera storiella.

    Una mia amica ha un po' di dolore al viso, a prima vista vedo subito l'occhio asciutto e infiammato le dico di andare dall' otorino a farsi guardare i dotti naso-lacrimali.

    Nella notte il dolore diventa insopportabile e la ricoverano al pronto soccorso quindi a neurologia.  Una settimana in ospedale, Tac, due risonanze magnetiche, potenziali evocati il dolore non si riduce i medici sospettano una sclerosi multipla. Chiamo il primario di neurologia che è un amico e con il quale ho collaborato per un progetto di ricerca . 

    Gli dico di farla vedere da un otorino, per farle controllare il dotto, lui lo fa e il problema non si risolve. Il giorno dopo mi chiama e mi dice che l'ha fatta vedere da un oculista che ha fatto un lavaggio del dotto naso-lacrimale e prescritto un antibiotico e che la mia amica sarà dimessa in giornata. Io mi do una manata sulla testa e lui al telefono mi dice se ti stai dando una manata sulla testa l'ho fatto anche  io ieri quando mi sono ricordato che il dotto naso-lacrimale è competenza dell'oculista.

    La morale. Non farti curare gli occhi da un  ingegnere  biomedicale, da un ottimo  neurologo o da bravo un otorino ma cerca un oculista. Siamo troppo specializzati.

    In bocca al lupo, cara

  • Che brutta situazione, per fortuna si è risolta. Non è uno scherzo, l'infarto. e, probabilmente, la strada è ancora in salita ma spero che le cure dei medici appropriati possano condurti presto a farti riconquistare il migliore stato di salute possibile.

    A una mia amica era stato diagnosticato un glioblastoma di 4 cm e mezzo di diametro un mese prima del decesso ma solo dopo aver affrontato mesi di cure per disturbi neurologici (mancanza di equilibrio e improvvise reazioni muscolari) e difficoltà digestive (svenimenti dopo i pasti). :'(

  • Anonimo
    1 mese fa

    non ho letto la domanda ma la risposta di printf è abbastanza buffa, grazie dei due punti 😆 👣 👣 ✌

  • 1 mese fa

    Intanto un grosso in bocca al lupo...e mi raccomando di continuare a riguardarti ed eventualmente migliorare i tuoi standard di cura e prevenzione. Il medico mutualista, a meno che abbia la specializzazione specifica, serve per instradare verso lo specialista adatto e deve verificare ogni possibilita' ( nel tuo caso infarto o altro). Di malasanita' potremmo parlare per sempre, io stessa anni fa dopo essere andata anche da un professorone privato solo il giorno prima mi salvai solo perche' mio marito era in casa e mi trovo' in semicoma e fece una corsa al pronto soccorso...non ci meravigliamo piu' di nulla.

  • 2 mesi fa

    Ti mando un grandissimo in bocca al lupo Serena,  rimettitii al più presto.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    purtroppo in italia è pieno di incapaci e di incompetenti anche tra i dottori e tra i medici, la cosa grave però è che al contrario del salumiere o del negoziante purtroppo con loro siamo costretti a mettere letteralmente la nostra salute nelle loro mani...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.