Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoLegge ed etica · 5 mesi fa

I controlli fiscali del redditometro scattano quando scoprono che vi siano o conti dormienti o conti attivi?

perchè la finanza nel primo caso dice:

-Dal tuo conto non risultano movimenti quindi come fai a far fronte alle spese? Allora significa che da qualche parte evadi perciò ti facciamo partire l'ispezione.

mentre invece nel secondo caso dice:

-Dal tuo conto risultano dei pagamenti quindi come riesci a mantenere questo tenore di vita? Allora significa che da qualche parte evadi perciò ti facciamo partire l'ispezione.

2 risposte

Classificazione
  • 5 mesi fa

    Ormai i controlli di massa avvengono tramite algoritmi.  Ovviamente le ispezioni scattano per i casi più eclatanti, tipo hai un solo conto poco movimentato e hai comprato una Porsche.  Più passa il tempo più la lotta all'evasione fiscale che toglie più di 100 miliardi all'anno alla collettività diventa importante.  Che io sappia gli algoritmi del computer dell'agenzia delle entrate sono complessi, si basano sul codice fiscale, e sono in grado di mettere in evidenza molte situazioni "sospette".  Probabilmente i controlli aumenteranno in modo esponenziale, ce lo chiede l'Europa che è stanca di finanziarci mentre lasciamo liberi gli evasori di farsi gli affari propri. 

  • Anonimo
    5 mesi fa

    Finchè non evadi come un porco e non hai la tavola del césso intarsiata di madreperla, avorio e guscio di tartaruga del madagascar .. puoi stare tranquillo.

    Poi dopo che hai evaso come un porco basta che chiedi pubblicamente scusa, infili la tangente, il contentino nel taschino del finanziere di turno , dandogli due buffetti sulla guancia e dicendogli di levarsi dai còglioni che sei un uomo impegnato.

    Così funziona in Italia.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.